Home > Ambiente e salute > Come Parlare ad un Figlio Tossicodipendente

Come Parlare ad un Figlio Tossicodipendente

scritto da: FPPNNTOP | segnala un abuso

Come Parlare ad un Figlio Tossicodipendente


Sempre più persone, purtroppo, s’informano su come parlare ad un figlio tossicodipendente per capire quale sia l'atteggiamento corretto d'assumere nei suoi confronti affinchè possa ammettere di avere un problema di tossicodipendenza e prendere così la decisione di farsi aiutare. 

Quando ci si ritrova ad avere un figlio tossicodipendente, come spesso accade, i genitori provano a fargli ammettere di avere un problema di tossicodipendenza e che deve risolverlo ma, non appena gli si propone di farsi aiutare, lui si chiude in sè stesso ed innalza un vero e proprio “muro d’incomunicabilità”.

In altri casi, invece, potrebbe ammettere di usare sostanze stupefacenti ma, non appena gli si chiede di curarsi lui potrebbe affermare frasi del tipo: “Non sono un drogato!”, “Smetto da solo quando voglio!”; “La prossima volta che sbaglio mi faccio aiutare!”, “Dammi un’altra possibilità!”, ed altre affermazioni simili.

Nonostante ciò, però, i familiari non devono acconsentire a ciò che lui potrebbe dire, poichè sono tutte giustificazioni per sminuire la situazione, nè credere alle sue promesse in quanto è probabile che non verranno mantenute. Pertanto, affinchè il proprio caro prenda la decisione di farsi aiutare è necessario parlargli in più modi ed insistere finchè non accetta di curarsi.  

Pertanto, inizialmente può essere utile parlargli con un tono pacato, facendogli capire che lo scopo della sua famiglia è quello di tornare a vederlo stare bene, come lo era prima d’iniziare ad usare sostanze stupefacenti. Se nulla dovesse cambiare in meglio, allora occorre adottare un tono più duro, per metterlo con le spalle al muro affinchè possa comprendere che l’ultima possibilità che gli viene concessa dalla sua famiglia è quella d’intraprendere un percorso di recupero ed uscire dalla tossicodipendenza.

Può succedere, purtroppo, che l’insistenza e le varie strategie adottate non portano a nulla di fatto ed i familiari, non sapendo più cosa fare potrebbero decidere di non fare più nulla e sperare che sia lui stesso, prima o poi, a farsi avanti e chiedere una mano.

Poichè potrebbe anche non accadere mai, è meglio non perdere altro tempo ed affidarsi subito ad esperti i quali possono aiutarti a capire come parlare ad un figlio tossicodipendente.

Gli operatori del Centro Narconon Gabbiano, grazie all’esperienza maturata nel corso degli anni conoscono le giustificazioni che un tossicodipendente potrebbe affermare e possono fornire utili informazioni sull’atteggiamento corretto d’assumere nei suoi confronti affinchè possa ammettere di avere un problema di tossicodipendenza e prendere la decisione di curarsi.

Se necessario, sono disponibili ad affiancare la famiglia organizzando un colloquio, anche a domicilio, con lo scopo di convincerlo ad intraprendere nell’immediato il Programma Narconon.

Grazie al Centro Narconon Gabbiano migliaia di persone hanno risolto un problema di tossicodipendenza ed ora conducono una vita felice, serena e libera dalla droga.

Per ulteriori informazioni visita il sito del Centro di Recupero per Tossicodipendenti Narconon Gabbiano oppure chiama il Numero Verde Gratuito 800 178 796 – Attivo 24 ore su 24 – 7 giorni su 7


Fonte notizia: https://www.narconon.net/come-aiutare-un-tossicodipendente/




Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Come Aiutare una Madre Tossicodipendente


Come Convincere un Tossicodipendente a Curarsi


Come Aiutare un Marito Tossicodipendente


Come Aiutare un Padre Tossicodipendente


Le future sinagoghe cristiane all'insegna del timore di Dio


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Aiuto per Famiglie di Tossicodipendenti

Aiuto per Famiglie di Tossicodipendenti
Sempre più persone, purtroppo, sono alla disperata ricerca di utili informazioni su quale potrebbe essere l’aiuto per famiglie di tossicodipendenti in modo da permettere al proprio caro di prendere la decisione d’intraprendere un percorso di recupero.Chi s'informa su quale sia l'aiuto per famiglie di tossicodipendenti è perchè hanno già provato, più volte, a convincere il proprio caro ad intr (continua)

Come Trattare un Alcolista

Come Trattare un Alcolista
Sempre più persone, purtroppo, cadono nel baratro della dipendenza da alcool e quindi aumenta il numero di coloro che vogliono ricevere informazioni su come trattare un alcolista.Nel momento in cui si propone ad un familiare di smettere di abusare di alcool, come spesso accade, ci si potrebbe ritrovare di fronte una persona che avanza tutta una serie di giustificazioni con lo scopo di sminuire la (continua)

Come Uscire dall'Alcolismo

Come Uscire dall'Alcolismo
Ad informarsi su come uscire dall'alcolismo, solitamente, sono coloro che hanno sviluppato una dipendenza da alcool e desiderano risolverla oppure chi deve aiutare un proprio caro.Spesso, si ha l'errata convinzione che per uscire dall'alcolismo sia sufficiente interrompere l'assunzione di alcool, in qualsiasi momento, attendere qualche giorno affinchè il sangue si ripulisca da solo e sperare che i (continua)

Come Comportarsi con un Alcolista

Come Comportarsi con un Alcolista
Ad informarsi su come comportarsi con un alcolista, solitamente, sono i familiari che stanchi di vedere il proprio caro autodistruggersi a causa dell'abuso di alcool vogliono sapere cosa fare per consentirgli di prendere la decisione d'intraprendere un percorso di recupero.Chi ha un problema di alcolismo, come spesso accade, fa fatica ad ammetterlo ai propri familiari e quindi cerca di fargli cred (continua)

Come Riconoscere un Alcolista

Come Riconoscere un Alcolista
Sempre più persone sono alla ricerca di utili informazioni per capire come riconoscere un alcolista in modo da sapere se un proprio caro abbia sviluppato una dipendenza da alcool e necessita quindi d'aiuto.In molti pensano erroneamente che ad avere un problema di alcolismo siano esclusivamente coloro che assumono alcool quotidianamente e che vivono una condizione psico-fisica disagiata.In realtà, (continua)