Home > Arte e restauro > Il blu di purezza spirituale protagonista nella pittura di Roberto Re

Il blu di purezza spirituale protagonista nella pittura di Roberto Re

scritto da: Elenagolliniartblogger | segnala un abuso

Il blu di purezza spirituale protagonista nella pittura di Roberto Re


Chi osserva le opere pittoriche densamente materiche e corpose realizzate da Roberto Re viene subito catturato e conquistato dal particolare colore blu protagonista della sua ricerca sperimentale, che diventa simbolo di purezza spirituale e di sublimazione elevata. La Dott.ssa Elena Gollini che segue con grande stima e ammirazione il percorso artistico di Re è rimasta molto colpita dall'evoluzione e dalla crescita dimostrata nell'approdare a questa formula espressiva, che celebra il blu e ne enfatizza lo speciale potere ammaliante e la dirompente capacità evocativa sottesa e insita nella connotazione genetica stessa. A riguardo ha affermato: “Chi osserva le opere di Roberto dedicate allo studio del blu viene automaticamente catapultato dentro un meccanismo riflessivo molto particolare, dove i pensieri si accendono e si concretizzano dentro lo scenario immaginifico prospettato tra le pieghe e gli anfratti della narrazione di sintesi astratta. Blu sinonimo dunque di purezza e di spiritualità, di intensità e di profondità di vedute, blu come la notte, come il cielo, come il mare, come la poesia dell'anima che appassionata si lancia a volteggiare flessuosamente e sinuosamente e si libra in un volo onirico fantastico. La produzione di Roberto ispirata al colore blu ha un contenuto marcatamente spirituale, declinato anche verso una mistica trascendenza e verso una componente animista e simbolista. È come se ogni quadro fosse di per sé protagonista di uno slancio sentimentale qualificante e avesse a monte una propria ideazione progettuale esclusiva e distintiva, una specifica motivazione di fondo, una radice di fondamento solida e consistente, come una sorta di peculiare ideogramma innalzato a simbolo chiave dell'esistenza, del senso dell'essere, dell'essenza più intima e intimista. Ecco, perché accanto alla valutazione formale senza dubbio meritevole di positiva considerazione, non si può assolutamente prescindere da un parametro valutativo connesso al prezioso contributo subliminale che le opere forniscono e offrono alla fruizione attenta e sensibile. Guardare un'opera d'arte infatti per Roberto è un'esperienza di penetrazione e di compenetrazione completa, totale e totalizzante, che deve scuotere da dentro e deve provocare un'azione-reazione viscerale autentica e sincera, un momento di analisi e di autoanalisi pienamente cosciente e consapevole”.

Consultate il sito di Singulart per visionare il circuito di opere in vendita:

https://www.singulart.com/it/artista/roberto-re-19205

E il sito della galleria Wikiarte:

https://www.wikiarte.com/roberto-re

roberto re | re | artista | artist | art | arte | blu | astratto | materico | opera | opere | parma | casaltone | elena gollini | gollini | studio del blu | mostra | exhibition | esposizione | artwork | pittura | pittore | quadro | quadri |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il Sogno Verde sbarca a Napoli, 30 artisti nel rapporto uomo-natura tra due esclusive location


In libreria “Cinema e Pittura: condivisioni, presenze, contaminazioni” di Luc Vancheri edito da Negretto Editore


L'antica tradizione del colore blu nella pittura di Roberto Re


Domenico Campanelli presenta il saggio La politica spirituale e la rivoluzione interiore


Blu “Io sognavo noi” è il concept-album del giovane cantautore veronese finalista di Area Sanremo Tim 2020


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

“Cosmo-Donna” in mostra l'universo femminile di Ornella De Rosa

“Cosmo-Donna” in mostra l'universo femminile di Ornella De Rosa
 La pittrice Ornella De Rosa in arte DRO è protagonista in mostra online dal titolo emblematicamente simbolico “Cosmo-Donna” all'interno della piattaforma web curata dalla Dott.ssa Elena Gollini. La pittura di DRO è focalizzata proprio sul cosmo-donna, cioè su tutto il vastissimo e praticamente infinito universo femminile con le sue molteplici ed eterogenee declinazioni, sfaccettature e (continua)

Paola Moscatelli: donna-artista di versatile pensiero

Paola Moscatelli: donna-artista di versatile pensiero
 Paola Moscatelli è senza dubbio una figura di pregio all'interno del comparto artistico internazionale contemporaneo, che si distingue non soltanto per le acclarate e indiscusse qualità pittoriche tecniche e strumentali, ma anche per il variegato corollario di pensieri e di riflessioni, che animano e accendono il suo appassionato impeto creativo. La Dott.ssa Elena Gollini al riguardo ha (continua)

Davide Quaglietta: una pittura oltre

Davide Quaglietta: una pittura oltre
 “Se dovessi simbolicamente definire in modo sintetico, con una definizione breve ma al contempo significativa e intensa, il modus pingendi di Davide Quaglietta potrei usare la frase chiave di -una pittura oltre- che ritengo sia molto calzante e congeniale sotto più livelli di analisi riflessiva”. La Dott.ssa Elena Gollini evidenzia così l'essenza basilare fondante della pittura realizz (continua)

Daniel Mannini: emozioni pittoriche astratte

Daniel Mannini: emozioni pittoriche astratte
 “La componente emozionale, il pathos e il coinvolgimento emotivo, sono senza dubbio delle componenti fondamentali e imprescindibili nella parafrasi pittorica di Daniel Mannini, che si cimenta nella sfaccettata orchestrazione narrativa dell'astrazione e recupera quanto tramandato dai grandi autorevoli maestri precursori dell'Informalismo astratto, ottenendo una propria visionarietà scen (continua)

Roberto Re: artista specializzato in committenze ad personam

Roberto Re: artista specializzato in committenze ad personam
 “Purtroppo nel multiforme campo dell'arte odierna e dell'espressione creativa attuale capita molto spesso di imbattersi in situazioni alquanto scontate, standardizzate e banalmente ripetitive, direi anche piuttosto sdoganate e infrazionate in modo palesemente emulativo e pedissequamente copiativo. Sono dei cliché, che definisco senza usare mezzi termini decisamente noiosi e sempliciott (continua)