Home > Musica > SOLIGHETTO (TV)- UN VERO SUCCESSO IL CONCERTO DI NATALE DELL'ASSOCIAZIONE MUSICALE TOTI DAL MONTE

SOLIGHETTO (TV)- UN VERO SUCCESSO IL CONCERTO DI NATALE DELL'ASSOCIAZIONE MUSICALE TOTI DAL MONTE

SOLIGHETTO (TV)- UN VERO SUCCESSO IL CONCERTO DI NATALE DELL'ASSOCIAZIONE MUSICALE TOTI DAL MONTE
Manca poco meno di una settimana al 25 dicembre e la scrivente ha all'attivo qualcosa come X articoli dal tema il Natale, i concerti, i saggi... e questo non lo dice come vanto, ma per scusarsi anticipatamente se sconfinerà nella solita retorica dei buoni sentimenti. Perché, diciamoci la verità, cosa c'è di più retoricamente capace di fare appello al nostro cuore se non quel qualcosa che comunemente denominiamo "spirito natalizio"? Poco! Anche perché, come è naturale, ricercare l'essenza di questa festività è uno dei moti primordiali di molte manifestazioni dicembrine. Anche l'Associazione Musicale "Toti Dal Monte" di Solighetto (Tv), domenica 17 dicembre 2018, presso Villa Brandolini, ha voluto offrire un "distillato" di questo "spirito", proponendo l'ascolto di alcune opere musicali, più o meno conosciute, ma che, in egual modo, hanno tutte concorso alla creazione della perfetta atmosfera natalizia. Seguendo tre diversi filoni e generi musicali, musicisti e cantanti, anche provenienti dall'Associazione “Giovani Accordi” di Refrontolo (Tv) e preparati dalla Prof. Loredana Zanchetta, si sono esibiti, con il supporto dei loro maestri e l'affetto del folto pubblico presente. Si è partiti con due canti della tradizione natalizia: "Chi è quel bambino" e "Amazing Grace", interpretati, rispettivamente, da Lucia Dal Cin e Elena Lucca. Si è proseguito facendo riferimento al repertorio di canzoni divenute celebri grazie ad opere cinematografiche, evitando però - e da questi piccoli particolari si evince la professionalità con cui certi eventi sono organizzati - di attingere ai classici film di Natale, preferendo pellicole meno inflazionate, ma ugualmente portatrici di significati positivi: dal "Il mago di Oz", Valentina Gai ha tratto "Ower the rainbow" e da "Good Morning Vietnam", Aurora Villanova ha cantato "What the wonderful word". Alexandra e Gaia Barella, invece, hanno duettato interpretando una canzone contenuta in "Polar Express", "Natale arriverà". Infine, dal "Gobbo di Notre Dame”, cartone Disney, Kelly Stella ha interpretato "Dio fa qualcosa". Successivamente, l'atmosfera si è fatta più movimentata grazie al jazz, genere musicale che ha saputo dare nuova giovinezza a vitalità alla tradizione natalizia: "Christmas in Love", cantata da Valentyna Ikonova; “Feliz Navidad”, portata da Alice Pradolin, con il supporto del coro della Prof. Marcon Mariagrazia; Lisa della Colletta si è espressa in "Rockin' around the Christmas tree"; chiudendo con la voce di Arianna Lucchetta con "Lascia che nevichi" (Let it snow). Per l'ottima riuscita di queste interpretazioni, è doveroso ringraziare il tocco magico, direttamente dal Conservatorio di Padova, di Margherita Boatin al pianoforte; nonché di Tommaso Segatto – allievo della Prof. Lorena Tasca- e Zuan Jacopo – allievo del Prof. Luciano Boidi. Ha contribuito anche il chitarrista Alessio Gatto e il bassista Sebastiano Michelotti – classe Prof. Timoteo Eronia - ; insieme ai violinisti Roberto Cenedese, De Conto Alessandro, Dirce Recchia, Riccardo Granzotto, Margherita Donadel, Valentina Ballestrin, Elia D'errico, Sofia Boatin, Leonardo Mariotto, alunni del Maestro Giancarlo Nadai, anche Direttore della Scuola Musicale “Toti Dal Monte”. Da menzionare anche Lisa Fornasier, insegnante di chitarra classica, con de Zanet Emanuele e tutti gli altri allievi che hanno aperto il pomeriggio di festa. Questa full immersion nella musica di Natale, si è conclusa con una nota di spiritualità grazie al "Te Deum" e all'interpretazione di "Mary did you know” a cura di Bianca Padoin. Momento particolare quello che ha visto Enrico Nadai, ex allievo della scuola e cantante ormai conosciuto anche nel panorama UK, proporre "With you love", la cui particolarità è quella di non essere una semplice canzone, ma vera e propria preghiera. E sempre in tema, “The prayer”, famoso brano interpretato dallo stesso Enrico, in coppia con Elena Lucca. Abuso della vostra pazienza e indugio in qualche altro ringraziamento, ma è doveroso ricordare anche coloro che hanno lavorato per offrire al pubblico una bella atmosfera e location: Roberta Calderari, segretaria della Scuola Musicale, Anna e Adriana per il meraviglioso allestimento della sala che ci ha ospitati e il fonico Maurizio Mattiazzo. Un ringraziamento, per il consueto supporto, anche al comune di Pieve di Soligo. Se siete arrivati fin qui perché speravate che fossi in grado di rivelarvi, in modo univoco, in che cosa consista questo “spirito di Natale”, sappiate che sono costretta a tradire le vostre aspettative. Ma vorrei darvi una dritta, ricordando la poesia, di Maria Teresa di Calcutta, che Elisa Nadai, garbata presentatrice dell'evento, ha recitato e in cui si elencano alcune inconsuete situazioni in cui è possibile ritrovare il Natale. Quali di queste circostanze si possono adattare a noi e alla nostra quotidianità? Questo lo dovete scoprire voi. Per cui, invece dei consueti auguri, concludo esortandovi ad una buona, magica e serena scoperta! SOFIA FACCHIN

musica | arte | filosofia | cultura | concerto | canzone | festival | evento | venezia |



Commenta l'articolo

 
 

I più cliccati

Stesso autore

PIEVE DI SOLIGO (TV)- SUCCESSONE PER LO SPETTACOLO DI VARIETA' "CANTO RIDO E DONO"

PIEVE DI SOLIGO (TV)- SUCCESSONE PER LO SPETTACOLO DI VARIETA'
La scrivente, non apprezzando l'elogio fine a sé stesso, non stima molto i resoconti di spettacoli che esordiscono soffermandosi sulla prodigiosa affluenza registrata, ma, per ogni cosa, c'è sempre la sua eccezione. "Canto Rido e Dono", presentato sabato 13 gennaio 2018, presso il Teatro Careni di Pieve di Soligo (Tv), ha registrato il tutto esaurito. Molti, purtroppo, con il dispiacere degli o (continua)

SAN VENDEMIANO (TV)- UN TRIPUDIO DI EMOZIONI PER IL GRAN CONCERTO DI FINE ANNO

SAN VENDEMIANO (TV)- UN TRIPUDIO DI EMOZIONI PER IL GRAN CONCERTO DI FINE ANNO
Di tutti i tipi di eventi a cui si può partecipare durante l'anno, il concerto di musica classica, forse, è quello che mette più timore. C'è la paura di accostarsi ad un'arte che si crede, a torto, patrimonio di pochi eletti e, insieme, il severo dubbio di non comprendere ciò che viene proposto. Ma la musica si deve capire o piuttosto percepire? Il Gran Concerto di Fine Anno, di ven (continua)

PIEVE DI SOLIGO (TV)-SUCCESSO PER "AUGURI IN MUSICA" ALL'UNIVERSITA' DEGLI ADULTI

PIEVE DI SOLIGO (TV)-SUCCESSO PER
Aprire un piccolo intrattenimento natalizio all'Università degli Adulti "Cultura e Società”, di Pieve di Soligo (Tv), con una poesia di Gianni Rodari, conosciuto soprattutto nell'ambito della letteratura d'infanzia, sembra quasi un controsenso. Ma, forse, anche no: il Natale, in fondo, ha proprio il pregio di farci tornare tutti un po' bambini. Sicuramente lo spirito con cui Maria Flaminia De Mar (continua)

GRANDE SUCCESSO A SOLIGHETTO (TV) PER "I SENTIERI DELL'ANIMA" CON ENRICO NADAI E LA PICCOLA ORCHESTRA VENETA.

GRANDE SUCCESSO A SOLIGHETTO (TV) PER
L'8 dicembre è uno spartiacque fra l'attesa delle festività natalizie e la loro espressione più piena. Finalmente, ci sentiamo autorizzati a dare spazio a tutti i più sublimi impulsi che, nel nostro immaginario collettivo, fanno rima con il Natale: bontà d'animo, purezza di cuore, candore di intenzioni, virtù di azioni... E si potrebbe continuare ancora, ma, diciamoci la verità, troppo poco si (continua)

ENRICO NADAI- IL CANNIBALE

ENRICO NADAI- IL CANNIBALE
Humbert amava la bella Lolita, e lei portava a spasso il suo cuore per i binari del dolore. In fondo, alla giovinetta bastava la costumanza di baciare fugacemente l’angolo della bocca di lui per mettere a tacere la poca premura che abitualmente gli rivolgeva. In tal modo lui si sentiva un privilegiato e il suo cuore poteva tornare a godere per qualche istante di meravigliosa pace. Ma la quiete (continua)