Home > News > L'ABUSO DI ANTIDOLORIFICI CREA DIPENDENZA.

L'ABUSO DI ANTIDOLORIFICI CREA DIPENDENZA.

L'ABUSO DI ANTIDOLORIFICI CREA DIPENDENZA.

 

 

 

Mentre l'uso di molte droghe da strada è in lieve diminuzione, l'abuso di farmaci prescritti dai medici è in forte aumento, e tra questi, si distinguono gli antidolorifici.

Tra gli adolescenti, i framaci prescritti, sono le droghe più comunemente usate, dopo la marijuana e l'alcool, e quasi la metà dei giovani che abusano di farmaci pescritti, stanno assumendo antidolorifici. Questo fenomeno è accompagnato dalla convinzione che assumere questi tipi di farmaci sia più sicuro delle droghe illegali da strada.

Quello che questi giovani non conoscce è il rischio a cui vanno incontro consumando queste droghe potentissime che alterano la mente e possono portare alla dipendenza alla pari delle droghe di strada.

I volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology di Sassari, in prima fila nella pevenzione all'uso delle droghe da strada, non escludono da questa l'informazione sull'abuso dei farmaci prescritti e degli antidolorifici e nella giornata di lunedì 12 febbraio, hanno distribuito centinaia di opuscoli "la verità sull'abuso di antidolorifici", nel quartiere Caniga a Sassari.

"L'uomo è di valore solo nella misura in cui può essere di aiuto agli altri". È la frase scritta dal filosofo L. Ron Hubbard che stimola i suoi seguaci a perseveare nella missione di liberare la società da ogni tipo di droga.

Info: www.noalladroga.it



Commenta l'articolo

 
 

Ieri...

Stesso autore

PALAU: I VOLONTARI DI SCIENTOLOGY CONTRO LE DROGHE

PALAU: I VOLONTARI DI SCIENTOLOGY CONTRO LE DROGHE
  Anche Palau nel mirino dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Missione della Chiesa di Scientology che, anche nella giornata di mercoledì 14 novembre hanno portato il messaggio di vivere liberi dalla droga, attraverso la distribuzione dei libretti la verità sulla droga. Quasi sempre gli adolescenti iniziano ad assumere sostanze stupefacenti (continua)

IL DESIDERIO DI LIBERTA' DALLA DROGA DEI CITTADINI DI DECIMOMANNU

IL DESIDERIO DI LIBERTA' DALLA DROGA  DEI CITTADINI DI DECIMOMANNU
        I negozianti di Decimomannu, paese alla periferia della Città Metropolitana di Cagliari, nella serata di mercoledì 14 novembre hanno ricevuto la visita dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero alla Droga e della Chiesa di Scientology, da anni impegnati nella crociata contro gli spacciatori seminatori di morte. L'adesione entusiasta e convinta d (continua)

LA COMUNITA’ LA COLLINA OSPITA LA PRESENTAZIONE DEL PIU' RECENTE LIBRO DEL PROFESSOR ALDO NATALE TERRIN

LA COMUNITA’ LA COLLINA OSPITA LA PRESENTAZIONE  DEL PIU' RECENTE LIBRO DEL PROFESSOR ALDO NATALE TERRIN
               Le serate culturali alla comunità La Collina di Serdiana, ospitano la presentazione del libro “Scientology, Libertà e Immortalità” nella serata di giovedì 15 novembre alle 19:00. A coordinare la serata sarà Don Ettore Cannavera.       &nb (continua)

PROMUOVERE I DIRITTI UMANI PER FAR NASCERE UNA SOCIETA' PIU' GIUSTA.

 PROMUOVERE I DIRITTI UMANI PER FAR NASCERE  UNA SOCIETA' PIU' GIUSTA.
    Continuano le iniziative di promozione dei 30 articoli contenuti nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, dei volontari di Uniti per i Diritti Umani e della missione della Chiesa di Scientology di Olbia. Anche questa settimana i volontari si sono adoperati nelle strade del centro cittadino distribuendo centinaia di libretti "Che cosa sono i Diritti Umani?" che (continua)

I LIBRETTI INFORMATIVI SULLE DROGHE NEI NEGOZI DEL CENTRO DI NUORO

I LIBRETTI INFORMATIVI SULLE DROGHE  NEI NEGOZI DEL CENTRO DI NUORO
    Sono oltre due anni che i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology nuoresi, non mollano la presa da quello che in molti considerano il peggior male del nostro tempo: la droga. Gli ingenti sequestri di stupefacenti effettuati dalle Forze dell'ordine negli ultimi tempi stanno a testimoniare l'aumento del traffico e dello spaccio nella nos (continua)