Home > Economia e Finanza > Immobiliare, Confedilizia lancia l’allarme: “Giù le tasse sulla casa”

Immobiliare, Confedilizia lancia l’allarme: “Giù le tasse sulla casa”

Immobiliare, Confedilizia lancia l’allarme: “Giù le tasse sulla casa”

Rilanciare il settore immobiliare in maniera concreta e definitiva per dare un forte impulso alla ripresa economica del Paese: è questo l’invito fatto da Confedilizia alle diverse forze politiche impegnate in questi giorni nella campagna elettorale in vista del voto del 4 marzo, e che l’agenzia immobiliare a Taranto Cambio Casa sottoscrive in pieno.

Pur registrando importanti segnali di crescita in termini di compravendita negli ultimi mesi, quello dell’immobiliare in Italia è un comparto che non riesce ancora a raggiungere i livelli del mercato europeo, soprattutto in presenza di un calo costante dei prezzi degli immobili. Considerata l’incidenza che il “mattone” ha sul piano economico nel nostro Paese, è oggi più che mai indispensabile pensare a misure finalizzate a sostenere lo sviluppo del settore. E la Confederazione Italiana della Proprietà Edilizia sembra aver giù individuato la causa principale: la pressione fiscale.

Come denunciato dal suo presidente – Giorgio Spaziani Testa – il carico fiscale sugli immobili continua ad attestarsi su livelli altissimi, e cioè 21 miliardi di euro (nel 2011, anno in cui l’Ici andò in pensione per far posto a Imu-Tasi era di 9 miliardi). Per questo il numero uno di Confedilizia ha presentato nei giorni scorsi il “Manifesto per il rilancio del settore immobiliare”, un piano di sviluppo condiviso da diverse associazioni legate al Real Estate e all’edilizia (tra cui Fiaip, Confassociazioni Immobiliare, Ape ecc), da sottoporre all’attenzione del prossimo governo.

Il programma contiene dieci proposte estremamente interessanti tra le quali riduzione fiscale, investimenti immobiliari da destinare alle locazioni, estensione della cedolare secca a tutti i contratti di locazione, incentivi fiscali alle permute immobiliari, sviluppo del turismo attraverso la proprietà immobiliare privata. Ma il punto più interessante del Manifesto è quello che riguarda l’istituzione all’interno del Governo di una cabina di regia per lo sviluppo immobiliare, la casa e l’edilizia.

L’auspicio di Confedilizia e delle associazioni che hanno sottoscritto il programma è che la politica consideri il comparto immobiliare un’enorme potenzialità di crescita per l’intera economia e non unicamente una fonte per le entrate dello Stato. In attesa di conoscere gli sviluppi politici, Immobiliare Cambio Casa invita come sempre chi è alla ricerca di appartamenti in vendita a Taranto e provincia a valutare con attenzione le sue validissime proposte.

agenzia immobiliare a Taranto | appartamenti in vendita Taranto | agenzie immobiliari a Taranto |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Imu e Tasi chiamano alla cassa entro venerdì, ecco la guida al versamento del saldo


Case sfitte, in arrivo una nuova tegola fiscale


Renzi: eliminata IMU 2016


I cambiamenti nel mercato immobiliare italiano


Aumentano i nidi in casa: per aprirli gli immobili si adeguano


"MI DROGAVO DALL'ETA' DI 11 ANNI, ORA A 25 POSSO DIRE DI RICOMINCIARE A VIVERE".


 

Ieri...

Stesso autore

Associazioni autotrasporto: “Misure urgenti per il rinnovo parco mezzi”

Associazioni autotrasporto: “Misure urgenti per il rinnovo parco mezzi”
  Le sigle rappresentative dell’autotrasporto nazionale si sono riunite nei giorni scorsi per chiedere al governo, attraverso una nota congiunta, misure urgenti per il rinnovo del parco circolante. La richiesta consiste nella conferma dell’investimento di 50 milioni destinato a rinnovare un parco mezzi che è il più vecchio d’Europa (età media 13,5 anni) (continua)

Comparto residenziale: in ascesa i rendimenti degli investimenti

Comparto residenziale: in ascesa i rendimenti degli investimenti
  In un periodo caratterizzato dall’incertezza sui mercati finanziari, scegliere come investire i propri risparmi non è certo una decisione semplice. Ma se da un lato la fiducia degli investitori nei confronti dei nostri titoli di Stato non è ai livelli massimi, dall’altro gli italiani sembrano non essere scoraggiati da una forma di investimento tradizionale da semp (continua)

Agricoltura e giovani, in Italia un connubio vincente

Agricoltura e giovani, in Italia un connubio vincente
  Il futuro dell’agricoltura italiana è in buone mani se affidata ai giovani. Lo dicono i numeri forniti dall’Osservatorio sui giovani agricoltori NOMISMA-EDAGRICOLE in occasione di Eima 2018 – l’esposizione internazionale delle macchine agricole – tenutasi lo scorso mese a Bologna. Nonostante rappresentino meno del 10% delle imprese appartenenti al comp (continua)

Il regalo di Natale di Laboratoriomusicale.net: 20% di sconto su tutti i prodotti in pronta consegna

Il regalo di Natale di Laboratoriomusicale.net: 20% di sconto su tutti i prodotti in pronta consegna
  Mancano ancora pochi giorni al Natale e la corsa all’acquisto dei regali è ormai entrata nel vivo. Tante le offerte, tante le promozioni in questo periodo, ma non tutte possono essere considerate davvero convenienti.  Se la tua passione è quella della musica e hai deciso di farti un regalo o farlo alle persone a te più care, allora ti conviene prestare atten (continua)

Autotrasporto europeo: trovato l’accordo sulle norme antidumping

Autotrasporto europeo: trovato l’accordo sulle norme antidumping
  Dopo due anni di discussioni l’autotrasporto europeo è riuscito finalmente a riscrivere le regole in materia di sicurezza e concorrenza sleale: i ministri dei Trasporti Ue hanno infatti raggiunto l’intesa sulle nuove norme che regolano il trasporto autostradale, allo scopo di garantire migliori condizioni lavorative e, soprattutto, eliminare in maniera definitiva il feno (continua)