Home > Informatica > Backup: una persona su tre non lo ha mai fatto

Backup: una persona su tre non lo ha mai fatto

Backup: una persona su tre non lo ha mai fatto

Si parla molto spesso di ransomware e dei danni che possono causare ai dispositivi, eppure ciò che emerge da un sondaggio effettuato da una società operante nel settore della sicurezza informatica è che il 33% degli utenti non si è mai preoccupato di creare una copia dei propri dati.

I risultati della ricerca sono stati divulgati lo scorso 31 Marzo durante la giornata mondiale del backup, e il fatto stesso di dover indire una giornata apposita come promemoria dovrebbe far riflettere.

Molti utenti pensano infatti di essere immuni da eventuali infezioni dimenticando inoltre che un dispositivo può essere anche sottratto, smarrito o semplicemente incorrere in un guasto irreversibile. A quel punto tutti i dati in esso contenuti andranno irrimediabilmente persi, che si tratti di un PC, di un tablet o di uno smartphone.

Il 39% della popolazione possiede nel proprio nucleo familiare almeno quattro dispositivi e un dato interessante è che il 29% ha già subito tale perdita.

Il World backup day è stato indetto proprio per ricordare che un’operazione tanto semplice quanto efficace come quella di fare una copia dei propri file darebbe modo di recuperare una situazione altrimenti compromessa, tanto più che le alternative sono molteplici sia fisiche tramite hard disk esterni o memorie USB che online utilizzando i servizi in Cloud.

Soprattutto in questo periodo storico tenere i propri dati personali o aziendali al sicuro è fondamentale viste le minacce sempre più frequenti e sofisticate provenienti dai criminali informatici la cui forma preferita di attacco sono i ransomware, ovvero infettare un dispositivo per poterlo bloccare e chiedere un riscatto alla vittima per riavere ciò che è suo.

Ricordiamo che cedere a tale ricatto, oltre ad essere una pratica illecita, non garantisce la restituzione dei dati pertanto avere un backup dei dati non è più un’opzione, ma una sicura via d’uscita.

ESET Italia suggerisce da sempre ai propri utenti di creare copie di tutti i propri file su componenti rimovibili e di aggiornarle costantemente. E’ inoltre importante effettuare gli aggiornamenti del proprio sistema operativo quando rilasciati e proteggere i propri dispositivi con efficaci software antimalware.

ESET | Backup |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

I monti della Galilea


Malagiustizia ; In Italia processi mediatici e sentenze senza indizi. Dal Caso Tortora ad oggi.


Intervista a Cristina Moglia star di tante fiction italiane ed ora anche Centovetrine su Rete 4


Kate è più comune – ed europea – di quello che si pensa: lo rivela uno studio


Intervista di Alessia Mocci a Pietro De Bonis ed al suo Tempeste Puniche – Il Profumo della quiete


Posizionamento siti internet


 

I più cliccati

Stesso autore

Kodi Media Player: gli add-on utilizzati per campagne di cryptomining

Kodi Media Player: gli add-on utilizzati per campagne di cryptomining
Gli utenti di Kodi potrebbero aver notato che XvBMC, una repository olandese per add-on di terze parti del famoso media center open source, è stata recentemente disattivata in seguito agli avvisi di violazione del copyright. Dopo lo shutdown, i ricercatori di ESET hanno scoperto che la repository era - probabilmente inconsapevolmente - parte di una campagna di cryptomining dannosa che ris (continua)

ESET inaugura la nuova linea di soluzioni per la sicurezza aziendale

ESET inaugura la nuova linea di soluzioni per la sicurezza aziendale
ESET, il più grande produttore di software per la sicurezza digitale dell'Unione europea, presenta oggi la nuova generazione di soluzioni per la sicurezza aziendale, progettate per fornire al settore enterprise gli strumenti più adeguati per la prevenzione e la gestione dei rischi informatici su scala globale. Come riportato recentemente da Forrester[1], gli utenti desiderano una (continua)

Fake news: per smascherarle occorre ridurre lo stress

Fake news: per smascherarle occorre ridurre lo stress
Si è tenuta nei giorni scorsi negli USA la riunione annuale dell’Apa, American Psychological Association, in cui si è affrontato l’argomento delle fake news e l’impatto che hanno sulla popolazione. Secondo gli psicologi si crede alle notizie false a causa del pregiudizio di conferma, o confirmation bias, ovvero quel comportamento che spinge prima a ricercare e poi (continua)

Il 75% dei responsabili IT aziendali ritiene che l'intelligenza artificiale sia la soluzione ideale per le sfide della sicurezza informatica

Il 75% dei responsabili IT aziendali ritiene che l'intelligenza artificiale sia la soluzione ideale per le sfide della sicurezza informatica
Una nuova ricerca di ESET, il più grande produttore di software per la sicurezza digitale dell’Unione europea, rivela che il 75% dei responsabili IT aziendali credono che le tecnologie di Machine Learning (ML) e Artificial Intelligence (AI) siano la chiave di volta per risolvere le loro sfide di sicurezza informatica. I risultati della ricerca, che ha coinvolto 900 decision maker (continua)

Promozione #BackToSchool di ESET su Google Play: la massima protezione per la navigazione online dei tuoi bambini ad un prezzo da non perdere

Promozione #BackToSchool di ESET su Google Play: la massima protezione per la navigazione online dei tuoi bambini ad un prezzo da non perdere
Al via da sabato 18 agosto la promozione #BackToSchool di ESET su Google Play, che permetterà di acquistare i prodotti ESET Mobile Security ed ESET Parental Control al 50% di sconto. La promozione è valida sugli acquisti effettuati dal 18 al 31 agosto 2018. ESET Mobile Security per Android ESET Mobile Security è l'antivirus per Android progettato per rispondere a tutte le (continua)