Home > Moda e fashion > Il Made in Italy verso la Colombia

Il Made in Italy verso la Colombia

Il Made in Italy verso la Colombia
Colombia: business & glamour made in Italy Si è svolto in Aprile a Roma Capitale l’incontro per promuovere il Progetto Colombia Moda 2018 presso la sede della Camera di Cooperazione Araba e della Camera di Commercio Italia – Cuba e Repubblica Dominicana_ Area Celac (Parioli). Grande entusiasmo per le oltre 20 aziende che hanno partecipato attivamente alla presentazione del progetto tra cui un rappresentate della celebre Maison Gattinoni, i punti trattati hanno evidenziato la potenzialità che questi Paesi possono rappresentare per il Made in Italy. La Colombia attualmente ha intrapreso un percorso di costante crescita e prosperità economica. Il paese è ora un modello economico per tutto il continente latino americano e sta conquistando investitori di tutto il mondo. La Colombia è la terza economia latino-americana e il terzo paese in termini di popolazione, dopo Brasile e Messico. La capitale, Bogotá è al 5º posto nel ranking delle migliori città per gli investimenti nel sud America, ai livelli delle grandi capitali latino americane. Lo stesso Direttore Generale della CC-ICRD avv. Elettra Giovanna Livreri, spiega, dati alla mano – La Colombia rappresenta oggi un paese di grandi opportunità per l’export italiano della moda italiana, sia per la stabilità politica che per l’elevato tasso di crescita della popolazione e per la forte presenza di pubblico alto – spendente. Prosegue, il Presidente della CCIA Mario Mancini – L’Italia è il 3° Partner dell’UE per le Importazioni di prodotti in Colombia e la partecipazione alla Missione Moda in Colombia sarà occasione unica per affacciarsi su un mercato promettente, quello caraibico e sudamericano, che vive l’acquisto di prodotti Made in Italy come un vero e proprio status symbol. Conclude in modo incisivo ed approfondito la responsabile settore moda la manager del fashion Gabriella Chiarappa evidenziando l’importanza del reale e concreto sostegno della Camera di Commercio nei confronti delle aziende, attraverso la definizione di strategie e l’offerta di risposte efficaci alle esigenze delle stesse che decidono di intraprendere o rafforzare il proprio percorso di internazionalizzazione. Infatti è sempre l’estero l’orizzonte verso il quale guardano le aziende di moda maschile e femminile made in Italy, l’export, del resto, traina la crescita dell’intero comparto moda, che secondo le stime Smi nel 2017 ha toccato i 9,2 miliardi di euro, in salita del 2,1%. Le esportazioni , che assorbono oggi il 65% dei ricavi della moda uomo made in Italy, hanno registrato un +3%, con picchi di crescita in mercati come la Germania, il Regno Unito e la Cina e performance meno incoraggianti registrate invece in Giappone e negli Usa. Le case history sono diverse, aziende pronte a partire con un nuovo piano di espansione commerciale all’estero, imprese che puntano a strutturare una rete di vendita retail, realtà storiche del made in Italy e brand internazionali decretando un vero successo per l’incontro che ha avvalorato l’entusiasmo da parte delle aziende partecipanti che hanno potuto constatare con dati dimostrabili, la validità delle opportunità presentate e il concreto supporto nel processo di sviluppo economico, della Camera di Commercio CC-ICRD l’unica attivamente presente in questi territori.

madeinitaly | fashion | colombia | artigianato |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

BENNY MOSCHINI BASTA è il secondo singolo dal suo nuovo album SONO QUI ANCORA


Ats Elettronica, prodotti e servizi nel settore dell'illuminazione di emergenza e nelle apparecchiature elettroniche per industrie


Ulturale Cravatte sbarca in Corea del Sud. Siglato accordo con la catena del lusso coreana “Hanwha Galleria”.


Milano Marittima terra di romagna e di vacanze


“Spoleto Arte incontra Napoli”: partnership vincente con Angelo Carillo & C S.p.A


 

Ieri...

Stesso autore

Angela Bellomo veste Irene Pivetti alla Prima de La Scala

Angela Bellomo veste Irene Pivetti alla Prima de La Scala
Prima della Scala, gara di eleganza nel foyer Parterre d'eccezione per la Prima della Scala. Oltre al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che partecipa per la prima volta all'inaugurazione della stagione del Piermarini, al ministro delle Finanze Giovanni Tria e al ministro per i Beni Culturali Alberto Bonisoli, prendono parte alla serata di gala i protagonisti del mondo della finan (continua)

Classe e Style alla prima de La Scala

Prima della Scala, gara di eleganza nel foyer Parterre d'eccezione per la Prima della Scala. Oltre al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che partecipa per la prima volta all'inaugurazione della stagione del Piermarini, al ministro delle Finanze Giovanni Tria e al ministro per i Beni Culturali Alberto Bonisoli, prendono parte alla serata di gala i protagonisti del mondo della finan (continua)

A Villa Sormani Marzorati Uva nasce la Chaine des Rotisseurs Como

A Villa Sormani Marzorati Uva nasce la Chaine des Rotisseurs Como
Venerdì 23 Novembre 2018. Serata di gala a Missaglia per la nascita del Bailliage di Como de La Chaine des Rotisseurs. Cristina Vittoria Egger Bailli del neonato Bailliage e Vice Bailli il Conte Alberto Uva festeggiato con una cena di gala per 120 ospiti, in una serata condotta da Irene Colombo, alla presenza del Bailli Delegue d'Italia, Dott. Roberto Zanghi arrivato per l’importante occasione (continua)

Chaine des Rotisseurs Como

Chaine des Rotisseurs Como
food, fashion, gioielli, design e arte per il debutto della Chaine des Rotisseurs Como E’ andato in scena a Villa Sormani Misseglia il debutto de “La Chaîne des Rotisseurs Como”, evento che ha abbinato la cucina, la moda, l’artigianato, gioielli, design e spettacolo, per coniugare e unire “the extraordinary Italian style”. Confrérie de la Chaîne des Rôtisseurs, La Confraternita della Chain (continua)

Il Tour toscano della Dorthmouth Simphony Orchestra

Dartmouth Symphony Orchestra Orchestra Toscana dei Conservatori Un esclusivissimo Galà il prossimo 5 dicembre, al Resort I Viticci all’Impruneta, darà il via ad una importante tournèè in Toscana e sarà proprio il Direttore fiorentino Filippo Ciabatti a portare in Italia la Dartmouth Symphony Orchestra, una delle più importanti al mondo, in importanti sedi e festival in collaborazione con l’Orc (continua)