Home > Cibo e Alimentazione > I lavori letterari di Magliacano “Servi della Gleba” e “Terro(m)nia-Ritorno alla mia terra”, saranno presentati all’interno della rassegna Sapori d’Autore

I lavori letterari di Magliacano “Servi della Gleba” e “Terro(m)nia-Ritorno alla mia terra”, saranno presentati all’interno della rassegna Sapori d’Autore

I lavori letterari di Magliacano “Servi della Gleba” e “Terro(m)nia-Ritorno alla mia terra”, saranno presentati all’interno della rassegna Sapori d’Autore

 ...Oggi questo mero individualismo omologante ci ha ridotti ad essere massa...Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà...Quando l’ingiustizia diventa legge ribellarsi è un dovere...” Queste righe intense e ricche di significato, sono tra le più coinvolgenti dell’ultimo capolavoro letterario dello scrittore Gerardo Magliacano Servi della Gleba” edito da Erre Edizioni, sono meravigliosi spunti di riflessione che forniscono un doveroso pretesto per attendere “L’Ora Felix” così definita dall’autore, o per meglio dire un momento di “otium” costruttivo e contemplativo della natura, di noi stessi e degli altri, ritrovando la serenità dell’animo che spesso si perde nei meandri dell’aberrazione umana capace di compiere i più nefasti crimini socio-politici e culturali. Con le Pre-messa di Ciro Coronae Pro-messa di Don Aniello Manganiello, Servi della Gleba è un libro che è parte di una tetralogia di “romaggi” ossia omaggi in forma di romanzo-saggi, dedicato ai quattro elementi primari. La cifra, oltre a evocare gli Elementi, rimanda anche alle Quattro Giornate di Napoli, inizio della lotta di libertà nazionale, durante la Seconda Guerra Mondiale, simbolo di un popolo che (r)esiste e si ribella. Il primo libro, ovvero la prima giornata, sarà inoltre un omaggio alla terra e a tutti i suoi servitori: i “Servi della Gleba”. Questo testo assieme a Terro(m)nia-Ritorno alla mia terra, altro bestseller di Magliacano, pubblicato con Iuppiter Edizioni nel 2014, sarà presentato come ulteriore tributo alla nostra meravigliosa terra e al territorio campano tutto, presso l’Azienda Agricola di Carbone Cosimo a Montecorvino Pugliano, domenica 14 ottobre alle ore 17. L’Ora Felix darà il via e inaugurerà Sapori d’Autore, una piccola rassegna letteraria di qualità, che l’Azienda Carbone intende promuovere a partire dal mese di ottobre in poi, per scuotere la sensibilità delle persone verso tematiche culturali e letterarie di grande impatto e attualità, con forte valenza didattica. La rassegna è stata ideata e progettata in collaborazione con PAMart Studio di Consulenza e Progettazione culturale. Una degustazione di prodotti biologici e certificati, e di preparazioni pensate per collegarsi ai libri stessi, sarà offerta ai partecipanti dall’Azienda agricola. Il ricavato della vendita dei libri sarà devoluto al sostentamento del progetti “MeLo aDotto” che si propone la riforestazione delle terre mortificate dalle mafie e a quelli dell’Associazione (R)esistenza di Scampia a favore della lotta all'illegalità e alla cultura camorristica. A moderare gli interventi vi sarà la giornalista enogastronomica Annamaria Parlato; il foodblog 2Ingredienti Arte&Cibo sarà media partner dell’iniziativa.

L’Azienda Agricola Cosimo Carbone a Montecorvino Pugliano iscritta all’albo della Regione Campania è a conduzione familiare e posta a un’altitudine di 173 metri, si estende su una superficie di circa 1 ettaro. L’ordinamento produttivo, a indirizzo olivicolo, frutticolo e orticolo, è condotto secondo le regole dell’agricoltura convenzionale. Il clima favorevole, la tradizione contadina ancora viva nell’entroterra, la Piana del Sele, il Parco Nazionale del Cilento e la Costiera Amalfitana danno alla terra su cui nasce l’Azienda ricchezze di inestimabile valore sia dal punto di vista culturale che paesaggistico. L’Azienda adotta metodi di coltivazione nel rispetto dell’ambiente attraverso idonee rotazioni colturali al fine di evitare l’ausilio di sostanze chimiche. I prodotti che vengono fuori sono eccellenze agroalimentari con particolari proprietà organolettiche (formaggi, salumi, sottoli, composte e pane).

 Gerardo Magliacano è nato a Salerno nel 1974, in Valle dell’Irno habitat e polìtes della Terra. Ha pubblicato: due saggi di filosofia della canzone - Vasco. L’ultimo poeta male-detto (Milano 2006), Generazione di Suonati. La cultura gira in-formato mp3 (Milano 2008) – e un’inchiesta romanzata d’impianto storico dal titolo Santa Escort. La Matria degli Italiani (Milano 2011). Nel 2010 ha curato in collaborazione con AMREF, una raccolta di scritti adolescenziali dal titolo Il mondo salvato dall’Adolesce(ME)nza (Milano 2010): con il ricavato è stato costruito un pozzo in Tanzania. Ultimi lavori: Terro(m)nia (Napoli 2014) e nel 2016 Una Nea-polis sospesa che gli è valso il premio “Gelsomina Verde”, per essersi contraddistinto “con impegno e passione ed esempio di vita, nella lotta alle mafie e nell’affermazione delle verità storiche e del sentimento di giustizia.

 

food | cibo | salerno | provincia | olio | prodotti | ulivi | tenuta |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Astimusica 2012


SANREMO PER IL SOCIALE


L’Amira da Ischia ancor più forte, unita e coesa


RICCARDO MAFFONI: “SETTE GRANDI” è il secondo singolo estratto dall’album “Faccia”


La mostra "Un Nuovo Volo su Solaris - Nuova Traiettoria" arriva alla Villa Reale di Monza


“De gustibus”, al via le degustazioni teatrali a chilometro zero


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Ieri...

Stesso autore

Mariposa, il libro di poesie di Luigi Mollo, edito dalla casa editrice Turisa, lunedi 18 febbraio alle ore 18 presso la Libreria Raffaello al Vomero

Mariposa, il libro di poesie di Luigi Mollo, edito dalla casa editrice Turisa, lunedi 18 febbraio alle ore 18 presso la Libreria Raffaello al Vomero
La purezza del linguaggio, il convivere spontaneamente di elementi fantastici e surreali, con quelli concreti e quotidiani, caratterizzano Mariposa, singolare opera pubblicata dalla casa editrice Turisa. Lunedi 18 febbraio a partire dalle ore 18, la Libreria Raffaello nel quartiere Vomero di Napoli in Via Kerbaker, ospiterà  la presentazione di Mariposa, di Luigi Mollo.  Saranno p (continua)

Greco di Tufo, oro d'Irpinia

Greco di Tufo, oro d'Irpinia
 Nell’ “Anno nazionale del turismo lento”, anche l’Irpinia, cuore della Campania, una delle province più belle d'Italia, prepara la promozione turistica del suo territorio su più fronti insieme adIstituzioni, Enti ed associazioni, per evidenziare come ilpatrimonio culturale, artistico, religioso ed enogastronomico è parte integrante dell’iden (continua)

A Villa Alma Plena martedì 12 febbraio alle ore 20 c'è “VINI BENDATI, degustazione bendata di 8 vini da 4 regioni diverse

A Villa Alma Plena martedì 12 febbraio alle ore 20 c'è “VINI BENDATI, degustazione bendata di 8 vini da 4 regioni diverse
La serata "Vini Bendati", ideata e organizzata da Angela Merolla, si svolgerà martedì 12 febbraio 2019 alle ore 20 nella cornice di Villa Alma Plena a Caserta, rigorosamente alla cieca, senza rivelare la regione, la cantina produttrice, il vitigno e l’annata dei vini posti in degustazione. Tutto questo per rendere l’esame organolettico più oggettivo possi (continua)

VI Tappa del tour Degustì da pizzeria "Porzio", mercoledì 20 febbraio alle ore 20:00 a Soccavo, Napoli

VI Tappa del tour Degustì da pizzeria
 Degustì, il tour degustativo enogastronomico promosso dalla Luigi Castaldi Group, arrivato al suo sesto appuntamento, fa tappa presso la pizzeria “Porzio”, mercoledì 20 febbraio alle ore 20:00 a Soccavo, in via Cornelia dei Gracchi 27.   Protagonisti del menù degustazione della serata sono il pomodoro dell’azienda Di (continua)

Il 12 febbraio all’Archivio Storico, l'evento “L’Amore al tempo dei Borbone” con i piatti di chef Palamaro

Il 12 febbraio all’Archivio Storico, l'evento “L’Amore al tempo dei Borbone” con i piatti di chef Palamaro
 I Borbone delle Due Sicilie, la dinastia che ha governato il Meridione d’Italia per quasi un secolo e mezzo e che ha reso Napoli capitale della cultura europea, si è distinta non solo per le importanti opere realizzate nel Sud d’Italia, ma anche per la singolarità dei rapporti di coppia dei regnanti che si sono succeduti al trono. Il secondo capitolo di “Esper (continua)