Home > Ambiente e salute > Digital Health Summit: Istituto Ospedaliero Fondazione Poliambulanza e Carestream Health insieme per parlare di strategie di Enterprise Imaging

Digital Health Summit: Istituto Ospedaliero Fondazione Poliambulanza e Carestream Health insieme per parlare di strategie di Enterprise Imaging

Digital Health Summit: Istituto Ospedaliero Fondazione Poliambulanza e Carestream Health insieme per parlare di strategie di Enterprise Imaging

L’Istituto Ospedaliero Fondazione Poliambulanza è una struttura privata accreditata con il SSN, no-profit, punto di riferimento da oltre cento anni per l’eccellenza delle prestazioni erogate e l’attenzione dedicata al paziente nella sua globalità e dimensione clinica, umana e spirituale.

 

Durante il Digital Health Summit, evento che si terrà a Palazzo delle Stelline di Milano dal 10 al 12 ottobre e che rappresenta un momento di riflessione sull'innovazione in Sanità, sia in termini tecnologici che di nuovi modelli organizzativi, il dott. Roberto Poeta, Responsabile ICT Fondazione Poliambulanza, esporrà la soluzione in corso di adozione presso il dipartimento di anatomia patologica della struttura ospedaliera, proseguendo il percorso di implementazione di una più ampia strategia di Enterprise Imaging.

 

La trasformazione digitale in atto nella sanità è un fenomeno governato da specialisti tecnologici al servizio del paziente ed in armonia con tutti gli attori coinvolti.

Avvalendosi di Carestream Clinical Collaboration Platform, soluzione già in uso presso il reparto di radiologia, la Fondazione sta implementando la completa digitalizzazione e gestione delle immagini prodotte nel dipartimento di anatomia patologica sfruttando appieno le potenzialità offerte dalla tecnologia ed interpretando al meglio quanto disciplinato anche dalla recente introduzione, da parte di HIMMS, di alcune linee guide relativamente alla corretta adozione di un sistema di Enterprise Imaging.

 

Il progetto, infatti, risponde pienamente alle esigenze dell’Ospedale di digitalizzazione del dipartimento, archiviazione, visualizzazione, distribuzione sicura e controllata delle bioimmagini adottando un modello di lavoro espandibile a tutti i dipartimenti produttori di immagini.

 

Nella presentazione sarà infine presentato il flusso generale del progetto e i vantaggi in termini di gestione, visualizzazione e distribuzione delle immagini.

Carestream Health | Digital Health Summit | Istituto Ospedaliero Fondazione Poliambulanza |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Women & Technologies®: e-Health e Premio "Le Tecnovisionarie ®2011" - Comunicato stampa 07-11-2011


ISCRIZIONI APERTE !! XIV edizione Master Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media - Università di Roma Tor Vergata


Ecosin e Telecom Italia per l'informazione socio-ambientale non-profit e partecipativa: WithYouWeDo!


Digital PR Awards 2015: quali sono state le 3 campagne online di maggior successo?


Magento 2 Day: nuove opportunità di mercato e strategie nel business online


Infezioni Correlate Assistenza oggi potenzialmente prevenibili ed evitabili


 

Ieri...

Stesso autore

In viaggio verso l’Antartide

  Sul plateau antartico, a 3.200 metri di altitudine e 1200 chilometri di distanza dalla costa continentale, si trova la stazione di ricerca italo-francese “Concordia”, frutto di un accordo congiunto del 1993 tra ENEA (Ente per le Nuove Tecnologie, l’Energia e l’Ambiente) e Istituto polare francese Paul Émile Victor (IPEV). Inizialmente stipulato con lo sc (continua)

ANTARES VISION CONTINUA LA CRESCITA: 2017 ANNO D’ORO

  Antares Vision, società leader mondiale nelle macchine e sistemi per l’ispezione visiva, nelle soluzioni di tracciatura e nella gestione intelligente dei dati, continua il proprio trend positivo anche nel 2017. Il fatturato consolidato della multinazionale bresciana, infatti, ha fatto registrare una crescita del 52% toccando quota 89,3 milioni di euro (58,5 milioni nel 2016), (continua)

L’Ospedale Cardarelli di Napoli investe 3 milioni di euro nella tecnologia PACS in cloud: Primo ospedale pubblico in Italia a dotarsi di questa innovazione

  Con oltre 950 posti letto e un numero di esami che si stima attorno ai 170.000 all’anno, l’ospedale “Antonio Cardarelli” di Napoli si conferma il più grande del Sud Italia, rappresentando un importante punto di riferimento a livello nazionale, non solo legato al Meridione. Al passo con l’innovazione e il rinnovo del parco tecnologico, l’Osped (continua)

Progetto di formazione offerto da Inpeco: borse di studio con valore di 60.000 € per il futuro dei giovani della Regione Sardegna

  Inpeco SPA, filiale italiana del gruppo internazionale leader nella progettazione e produzione di sistemi avanzati di automazione per i laboratori diagnostici di tutto il mondo (oltre 1.600 unità installate in 64 nazioni), ha lanciato un bando per 2 borse di studio in ambito medicina digitale, fruibili presso la sua sede di Pula. Con il progetto “PATH – Pathology in A (continua)

L’Ospedale Israelitico di Roma rinnova completamente le infrastrutture PACS e RIS. Stanziati oltre 500.000 euro per garantire efficienza e qualità

  Con 4 sedi nella capitale, 100 posti letto e oltre 40.000 esami radiologici effettuati ogni anno, l’Ospedale Israelitico vanta ormai una consolidata e affermata tradizione nel panorama sanitario romano. Con i suoi oltre 300 anni di storia, l’Ospedale Israelitico continua nel suo percorso di crescita e aggiornamento tecnologico e professionale, finalizzato a voler continuare (continua)