Home > Ambiente e salute > ONCOnnection La rete oncologica strumento di governo e di programmazione delle risorse necessarie - 22 Aprile 2021, ORE 10:30

ONCOnnection La rete oncologica strumento di governo e di programmazione delle risorse necessarie - 22 Aprile 2021, ORE 10:30

scritto da: Motore sanita | segnala un abuso

il prossimo giovedì 22 Aprile dalle ore 10:30 alle 13:30, si terrà il webinar: ‘ONCOnnection LA RETE ONCOLOGICA STRUMENTO DI GOVERNO E DI PROGRAMMAZIONE DELLE RISORSE NECESSARIE’, organizzato da Motore Sanità, in collaborazione con Periplo.


il prossimo giovedì 22 Aprile dalle ore 10:30 alle

13:30, si terrà il webinar: 

‘ONCOnnection LA RETE ONCOLOGICA STRUMENTO DI GOVERNO E

DI PROGRAMMAZIONE DELLE RISORSE NECESSARIE’, organizzato da 

Motore Sanitàin collaborazione con Periplo.

In Italia ogni anno circa 270 mila cittadini sono colpiti dal cancro. Attualmente, il 50%

dei malati riesce a guarire, con o senza conseguenze invalidanti. Dell’altro 50% una

buona parte si cronicizza, riuscendo a vivere più o meno a lungo. I risultati della

ricerca sperimentale, i progressi della diagnostica, della medicina e della chirurgia, le

nuove terapie contro il tumore, stanno mostrando effetti positivi sul decorso della

malattia, allungando, la vita dei malati anche senza speranza di guarigione. Ma, se

da una parte i vantaggi del progresso scientifico hanno cancellato l’ineluttabile

equazione “cancro uguale morte”, dall’altra sono sorti nuovi problemi che riguardano:

la presa in carico di questa patologia complessa, la revisione organizzativa

necessaria ai sistemi assistenziali per rispondere efficacemente al nuovo scenario,

l’accesso rapido ed uniforme alle fortunatamente molteterapie innovative in alcuni

casi “Breakthrough”, i sottovalutati o non-valutati problemi nutrizionali che moltissimi

pazienti presentano. Senza dimenticare l’importanza della diagnosi precoce attraverso

screening strutturati e l’attenzioneagli stili di vita. In questo scenario, ancor più dopo

l’esperienza della recente pandemia, il coordinamento tra centri Hub, Spoke e medicina

territoriale, sta assumendo sempre più importanza nei processi organizzativi/gestionali

sia per un accesso rapido alle cure appropriate che per un coerente utilizzo delle risorse.

 

 

PARTECIPANTI

Gianni Amunni, Associazione Periplo - Direttore Generale ISPRO, Regione Toscana

Livio Blasi, Presidente CIPOMO

Mario Boccadoro, Professore Dipartimento di Biotecnologie Molecolari e Scienze per

la Salute, Università di Torino

Americo Cicchetti, Direttore ALTEMS, Università Cattolica del Sacro Cuore Roma 

Pierfranco Conte, Associazione Periplo - Direttore SC Oncologia Medica 2 IRCCS Istituto

Oncologico Veneto, Padova - Direttore della Scuola di Specializzazione in Oncologia Medica

Dipartimento di Scienze Chirurgiche Oncologiche e Gastroenterologiche, Università di Padova,

Coordinatore Rete Oncologica Veneta

Davide Croce, Direttore Centro Economia e Management in Sanità e nel Sociale LIUC

Business School, Castellanza (VA)

Francesco De Lorenzo, Presidente F.A.V.O

Franca Fagioli, Direttore f.f. Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta 

Valeria Fava, Cittadinanzattiva

Paolo Guzzonato, Direzione Scientifica Motore Sanità

Roberto Labianca, Oncologo Medico, Già Direttore Cancer Center ASST Papa Giovanni XXIII

Bergamo

Maria Grazia Laganà, Direttore Direzione generale della programmazione sanitaria - Qualità,

rischio clinico e programmazione ospedaliera Ministero della Salute

Francesco Saverio Mennini, Presidente SIHTA 

Carmine Pinto, Direttore della Struttura Complessa di Oncologia dell’IRCCS Santa Maria Nuova,

Reggio Emilia 

Giuseppe Turchetti, Professore Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese, Scuola

Superiore Sant’Anna, Pisa

Claudio Zanon, Direttore Scientifico Motore Sanità

 

⇒ SCARICA IL PROGRAMMA

⇒ ISCRIVITI AL WEBINAR

motoresanità |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

ONCOnnection “Le reti oncologiche sono fondamentali per la massima efficacia ed efficienza dei percorsi di cura”


Tumori e Covid, l’appello delle associazioni dei pazienti al Governo. «Abbiamo un’emergenza oncologica. Affrontiamo il problema ma in una visione europea perché solo così salveremo l’oncologia italiana»


L’innovazione in oncologia: e-Health, telemedicina, gestione informatizzata dei dati sono le aree sulle quali investire maggiormente


L’appello: «Per una oncologia territoriale che risponda ai bisogni dei malati di cancro. Più di 3milioni e 600mila pazienti oggi non possono più aspettare»


'Oncorete Sharing and innovation system’ - 26 Ottobre 2020 - ORE 15


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Le sfide del Gender Gap. Abbattere i muri anche nel mondo della Sanità e della Scienza - 19 maggio 2021, Ore 18:30

mercoledì 19 maggio, dalle ore 18:30 alle 19:30, si terrà il Talk web: ‘Le sfide del Gender Gap. Abbattere i muri anche nel mondo della Sanità e della Scienza’, organizzato da Mondosanità, in collaborazione con Women for Oncology Italy. mercoledì 19 maggio, dalle ore 18:30 alle 19:30, si terrà il Talk web: ‘Le sfide del Gender Gap. Abbattere i muri anche nel mondo della Sanità e della Scienza’, organizzato da Mondosanità, in collaborazione con Women for Oncology Italy. Con il termine Gender Gap si intende il divario esistente tra uomini e donne in tanti ambiti diversi, ma che colpiscono la (continua)

Invito stampa - Focus Ipercolesterolemia - 18 maggio 2021, Ore 15

martedì 18 maggio, dalle ore 15 alle 18:30, si terrà il webinar: ‘Focus Ipercolesterolemia’, organizzato da Motore Sanità. L’obiettivo dell’incontro è favorire la diffusione del documento regionale sull’impiego di nuove strategie terapeutiche autorizzate al trattamento dell’ipercolesterolemia primaria. martedì 18 maggio, dalle ore 15 alle 18:30, si terrà il webinar: ‘Focus Ipercolesterolemia’, organizzato da Motore Sanità. L’obiettivo dell’incontro è favorire la diffusione del documento regionale sull’impiego di nuove strategie terapeutiche autorizzate al trattamento dell’ipercolesterolemia primaria. Attraverso i professionisti del gruppo di lavoro che hanno di (continua)

Scarsa o mancata aderenza terapeutica: “Quali conseguenze cliniche e economiche per il SSN? La situazione della Regione Campania e del Lazio”

13 maggio 2021 - 7 milioni di persone in Italia sono colpite da malattie croniche, si stima però che solo la metà assuma i farmaci in modo corretto e fra gli anziani le percentuali superano il 70%. Le cause di mancata o scarsa aderenza ai trattamenti sono molteplici 13 maggio 2021 - 7 milioni di persone in Italia sono colpite da malattie croniche, si stima però che solo la metà assuma i farmaci in modo corretto e fra gli anziani le percentuali superano il 70%. Le cause di mancata o scarsa aderenza ai trattamenti sono molteplici: complessità del trattamento, inconsapevolezza della malattia, follow-up inadeguato, timore di reazioni avverse, decadimento (continua)

Invito stampa - Lazio/Campania: Il valore dell'aderenza per i sistemi sanitari regionali. Dal bisogno all'azione - 12 maggio 2021, ORE 14:30

mercoledì 12 maggio, dalle ore 14:30 alle 18, si terrà il webinar: ‘Lazio/Campania: Il valore dell'aderenza per i sistemi sanitari regionali. Dal bisogno all'azione’, organizzato da Motore Sanità. mercoledì 12 maggio, dalle ore 14:30 alle 18, si terrà il webinar: ‘Lazio/Campania: Il valore dell'aderenza per i sistemi sanitari regionali. Dal bisogno all'azione’, organizzato da Motore Sanità. L’OMS definisce come aderenza terapeutica il grado in cui il paziente segue le raccomandazioni del medico riguardanti dosi, tempi e frequenza dell’assunzione di una ter (continua)

Si può battere sul tempo l’infezione da Sars Cov 2 grazie agli antivirali e ad una nuova organizzazione del territorio

8 maggio 2021 - È ormai acclarato che l’opportunità terapeutica dell’utilizzo degli antivirali contro l’infezione da Sar-Cov2 è tanto più efficace quanto prima si utilizzano tali rimedi fin dalle prime fasi dell’insorgenza dell’infezione. Le esperienze sul territorio nazionale, dalla Liguria alla Toscana alla Emilia-Romagna, dimostrano che laddove sono stati messi in campo modelli organizzativi che hanno previsto un coordinamento tra ospedale e territorio, i risultati dell’impiego precoce degli antivirali sono stati importanti. Ed è proprio sull’organizzazione a livello territoriale che si deve scommettere per fare in modo che queste terapie possono aiutare il sistema sanitario a sconfiggere il Covid. Lo hanno evidenziato gli esperti che si sono confrontati al tavolo organizzato da Motore Sanità dal titolo ‘IMPATTO ORGANIZZATIVO DELLE TERAPIE PER LA CURA DELL’INFEZIONE VIRALE DA COVID’ 8 maggio 2021 - È ormai acclarato che l’opportunità terapeutica dell’utilizzo degli antivirali contro l’infezione da Sar-Cov2 è tanto più efficace quanto prima si utilizzano tali rimedi fin dalle prime fasi dell’insorgenza dell’infezione. Le esperienze sul territorio nazionale, dalla Liguria alla Toscana alla Emilia-Romagna, dimostrano che laddove sono stati messi in campo modelli orga (continua)