Home > Ambiente e salute > ONCOnnection. La medicina di precisione: un nuovo snodo chiave del percorso diagnostico-terapeutico" - 20 maggio 2021, Ore 10:30

ONCOnnection. La medicina di precisione: un nuovo snodo chiave del percorso diagnostico-terapeutico" - 20 maggio 2021, Ore 10:30

scritto da: Motore sanita | segnala un abuso

giovedì 20 maggio, dalle ore 10:30 alle 13:30, si terrà il webinar: ‘ONCOnnection La medicina di precisione: un nuovo snodo chiave del percorso diagnostico-terapeutico’, organizzato da Motore Sanità.


giovedì 20 maggio, dalle ore 10:30 alle 13:30, si terrà il webinar: ‘ONCOnnection La medicina di precisione: un nuovo snodo chiave del percorso diagnostico-terapeutico’, organizzato da Motore Sanità.

In Italia ogni anno circa 270 mila cittadini sono colpiti al cancro. Attualmente, il 50% dei malati riesce a guarire, con o senza conseguenze invalidanti. Dell’altro 50% una buona parte si cronicizza, riuscendo a vivere più o meno a lungo. I risultati della ricerca sperimentale, i progressi della diagnostica, della medicina e della chirurgia, le nuove terapie contro il tumore, stanno mostrando effetti positivi sul decorso della malattia, allungando, la vita dei malati anche senza speranza di guarigione. Ma, se da una parte i vantaggi del progresso scientifico hanno cancellato l’ineluttabile equazione “cancro uguale morte”, dall’altra sono sorti nuovi problemi. In questo nuovo appuntamento analizzeremo con gli esperti l’organizzazione necessaria per programmare il futuro ed approfondiremo il percorso oncologico di ieri, oggi e domani.

PARTECIPANTI Vincenzo Adamo, Direttore Oncologia Medica A.O. Papardo-Messina e Coordinatore Rete Oncologica Siciliana (Re.O.S.)

Mattia Altini, Presidente SIMM - Direttore Sanitario AUSL Romagna

Gianni Amunni, Associazione Periplo - Direttore Generale ISPRO, Regione Toscana

Rossana Berardi, Direttore Clinica Oncologica, Direttore Scuola di Specializzazione in Oncologia Medica, Direttore Centro di Riferimento Regionale di Genetica Oncologica, Ospedali Riuniti di Ancona

Livio Blasi, Presidente CIPOMO

Pierfranco Conte, Associazione Periplo - Direttore Oncologia Medica 2 IOV Padova, Direttore della Scuola di Specializzazione in Oncologia Medica, Dip. Scienze Chirurgiche Oncologiche e Gastroenterologiche Università di Padova, Coordinatore Rete Oncologica Veneta

Francesco De Lorenzo, Presidente F.A.V.O. 

Franca Fagioli, Direttore ff Rete Oncologica Piemontese - Direttore SC Oncoematologia Pediatrica e Centro Trapianti – Presidio Ospedaliero Infantile Regina Margherita – AOU Città della Salute e della Scienza di Torino

Valeria Fava, Cittadinanzattiva

Mosè Favarato, UOSD Genetica, Citogenetica e diagnostica molecolare ULSS 3 Serenissima

Pierfrancesco Franco, Professore Associato Dipartimento di Medicina Traslazionale, Università del Piemonte Orientale

Paolo Marchetti, Direttore Oncologia Medica B Università La Sapienza Roma 

Francesco Saverio Mennini, Presidente SIHTA - Professore di Economia Sanitaria e Economia Politica, Research Director-Economic Evaluation and HTA, CEIS, Università degli Studi di Roma“Tor Vergata” 

Federico Pantellini,  Relatore in rappresentanza di Farmindustria

Carmine Pinto, Direttore della Struttura Complessa di Oncologia dell’IRCCS Santa Maria Nuova, Reggio Emilia

Fausto Roila, Coordinatore della Rete Oncologica Regionale dell’Umbria - Direttore Scuola di Specializzazione in Oncologia Medica Università degli Studi di Perugia

Anna Sapino, Presidente SIAPEC-IAP e Direttore Scientifico IRCCS FPO Candiolo (TO)

Giorgina Specchia, Professore di Ematologia Università Bari e Componente Comitato Scientifico AIL

Gianmarco Surico, Coordinatore Rete Oncologica ROP Regione Puglia

Daniela Turchetti, Genetica Medica AOU Policlinico S. Orsola-Malpighi Bologna 

Claudio Zanon, Direttore Scientifico Motore Sanità

⇒ SCARICA IL PROGRAMMA

⇒ ISCRIVITI AL WEBINAR



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Grande successo per la VI Edizione del Festival delle Arti Noi per Napoli 2021


La genetica molecolare è il futuro dell’oncologia ma va inserita nella rete oncologica con percorsi ben delineati per non creare eccessive aspettative nei pazienti


IL RECOVERY FUND A GIUDIZIO DEGLI ITALIANI Verso il Global Health Forum


Pandemia diabete: è emergenza. I pazienti non possono più aspettare


L’innovazione dirompente in medicina è in atto


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Remdesivir: l’antivirale utilizzato nella lotta contro il Covid-19 a vocazione territoriale, ma a somministrazione ospedaliera

23 giugno 2021 - Nella lotta contro il virus Covid-19, la somministrazione della terapia antivirale (Remdesivir, anticorpi monoclonali, etc..) è tanto più efficace, quanto prima si utilizzano tali rimedi sin dalle prime fasi dell’insorgenza dell’infezione. 23 giugno 2021 - Nella lotta contro il virus Covid-19, la somministrazione della terapia antivirale (Remdesivir, anticorpi monoclonali, etc..) è tanto più efficace, quanto prima si utilizzano tali rimedi sin dalle prime fasi dell’insorgenza dell’infezione. Entro 10 giorni, per la precisione, in pazienti che non necessitano di alti flussi di ossigeno-terapia. Questo eviterebbe da una part (continua)

Farmaci antivirali e Covid-19: “Anticiparne l’uso garantirebbe inferiore progressione dell’infezione, maggior recupero, minori ospedalizzazioni e ricoveri in terapia intensiva”

22 giugno 2021 - È stato appurato che l’utilizzo degli antivirali specifici per l’infezione da SARS-COV- 2 (ndr Remdesivir) sia più efficace se effettuato sin dalle prime fasi dell’insorgenza dell’infezione da COVID-19. 22 giugno 2021 - È stato appurato che l’utilizzo degli antivirali specifici per l’infezione da SARS-COV- 2 (ndr Remdesivir) sia più efficace se effettuato sin dalle prime fasi dell’insorgenza dell’infezione da COVID-19. Ad oggi la terapia antivirale viene somministrata solo in ospedale e in fasi più avanzate della malattia. Evidenze cliniche hanno dimostrato come un uso anticipato di questi farmac (continua)

'Focus Veneto: Dal “Cutting edge” della ricerca in antibiotico terapia al bisogno di nuovi antibiotici, dalla valutazione del valore al place in therapy appropriato' - 25 giugno 2021, Ore 11

venerdì 25 giugno 2021, dalle ore 11 alle 13:30, si terrà il webinar ‘Focus Veneto: Dal “Cutting edge” della ricerca in antibiotico terapia al bisogno di nuovi antibiotici, dalla valutazione del valore al place in therapy appropriato’, organizzato da Motore Sanità, in collaborazione con Maris. venerdì 25 giugno 2021, dalle ore 11 alle 13:30, si terrà il webinar ‘Focus Veneto: Dal “Cutting edge” della ricerca in antibiotico terapia al bisogno di nuovi antibiotici, dalla valutazione del valore al place in therapy appropriato’, organizzato da Motore Sanità, in collaborazione con Maris. Quando si affronta il problema dell’AMR, molto spesso si parla di programmi di p (continua)

ONCOnnection. RETI (real evidence through innovation): innovazione e grandi aspettative, dagli studi rct al real world quale valore? - 24 giugno 2021, Ore 10:30

giovedì 24 giugno, dalle ore 10:30 alle 13:30, si terrà il webinar: ‘ONCOnnection. RETI (real evidence through innovation): innovazione e grandi aspettative, dagli studi rct al real world quale valore?’, organizzato da Motore Sanità, in collaborazione con Periplo giovedì 24 giugno, dalle ore10:30 alle 13:30, si terrà il webinar: ‘ONCOnnection. RETI (real evidence through innovation): innovazione e grandi aspettative, dagli studi rct al real world quale valore?’, organizzato da Motore Sanità, in collaborazione con Periplo. In Italia ogni anno circa 270 mila cittadini sono colpiti al cancro. Attualmente, il 50% dei malati r (continua)

Focus Toscana: Interstiziopatie polmonari - 23 giugno 2021, Ore 15:30

mercoledì 23 giugno, dalle ore 15:30 alle 17:30, si terrà il webinar ‘Focus Toscana: Interstiziopatie polmonari’, organizzato da Motore Sanità. mercoledì 23 giugno, dalle ore 15:30 alle 17:30, si terrà il webinar ‘Focus Toscana: Interstiziopatie polmonari’, organizzato da Motore Sanità. Le interstiziopatie polmonari malattie rare dell’apparato respiratorio, sono patologie a complessa gestione. Tra queste la prevalenza della sola IPF in Italia è di circa 15.000 pazienti, ma con diagnosi accertata solamente su (continua)