Home > Ambiente e salute > La SIOT lancia il servizio di consulenza ortopedico@siot.it

La SIOT lancia il servizio di consulenza ortopedico@siot.it

scritto da: Comunicati2013 | segnala un abuso

La SIOT lancia il servizio di consulenza ortopedico@siot.it

In occasione della prima giornata nazionale dell'Ortopedia e Traumatologia, la SIOT ha voluto indicare le priorità degli Ortopedici italiani: riprendere rapidamente le migliaia di visite specialistiche, cure e interventi chirurgici rinviati a causa del Covid-19


In occasione della prima giornata nazionale dell'Ortopedia e Traumatologia, la società scientifica degli ortopedici italiani ha presentato un servizio informativo per i pazienti.

Attenzione, però: questo consulto gratuito via email NON sostituisce in alcun modo la visita medica. Si tratta di una semplice consulenza indicativa, alla quale deve necessariamente seguire, per una diagnosi ed un’eventuale terapia, l'esame clinico da parte di un medico ortopedico.

Nella “sua” giornata, la SIOT ha voluto indicare le priorità degli Ortopedici italiani: riprendere rapidamente le migliaia di visite specialistiche, cure e interventi chirurgici rinviati a causa del Covid-19. Per promuovere questo evento, la Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia, ha scelto come Testimonial la campionessa mondiale di sci Deborah Compagnoni, la quale anche dopo gravi infortuni, ha sempre trovato la forza per rialzarsi e tornare a vincere: “Nella mia storia sportiva ho avuto tante vittorie ma anche tanti infortuni, ed è grazie ai medici e alla loro professionalità che sono riuscita a recuperare e a ritornare vincente. Perciò, rivolgiamoci a loro con fiducia e prendiamoci cura di noi”

Inoltre, la SIOT ha avviato anche una serie di iniziative legate al tema della prevenzione e cura delle patologie ortopediche. A parlarne, è il Presidente della SIOT Paolo Tranquilli Reali, ospite della trasmissione Uno Mattina, insieme a numerosi delegati regionali intervenuti in altrettanti spazi delle redazioni di TGR RAI.

Nel corso di questi interventi sui mass media è stato anche presentato un nuovo servizio gratuito che la Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia ha appena messo a disposizione di tutti i cittadini.

Si tratta di un sistema di “risposta a quesiti” utilizzabile tramite l’email dedicata ortopedico@siot.it, con un team di esperti che prende in carico le richieste, elaborando i necessari riscontri.

Già poche ore dopo il lancio del servizio, la SIOT ha ricevuto decine e decine di richieste, e in pochi giorni, sono state processate numerose risposte via e-mail da parte degli specialisti SIOT.

La società scientifica ha diramato due chiarimenti per gli utenti: le diagnostiche per immagini, documenti o esami allegati alle email, saranno conservati dalla SIOT limitatamente al tempo necessario per rispondere al quesito e poi cestinati. Nessuna documentazione sarà conservata in nessun caso.

Inoltre è importante comprendere che il servizio non sostituisce una visita medica ma una consulenza indicativa, a cui deve necessariamente seguire, per una diagnosi ed un’eventuale terapia, l'esame clinico da parte di un medico.

La ragione di questo evento ce la spiega il presidente SIOT prof. Paolo Tranquilli Leali: “Con questa Giornata nazionale vogliamo lasciarci alle spalle il periodo buio in cui gli italiani hanno tanto sofferto. E soprattutto – prosegue – vogliamo recuperare le migliaia di pazienti ortopedici che, per colpa della pandemia, non hanno potuto beneficiare di diagnosi, visite, cure e interventi chirurgici”.

 

 

 


Fonte notizia: https://siot.it/


salute | medicina | ortopedia | traumatologia | SIOT |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Prima giornata nazionale dell’Ortopedia e Traumatologia il 4 giugno

Prima giornata nazionale dell’Ortopedia e Traumatologia il 4 giugno
Testimonial dell’evento, la campionessa di sci Deborah Compagnoni. Per rispondere ai dubbi dei pazienti la Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia ha attivato un servizio gratuito di risposta a quesiti con un team di specialisti. Nell’ambito dei festeggiamenti per il 75° anniversario della proclamazione delle Repubblica, le Istituzioni, su iniziativa della Federazione delle società medico-scientifico italiane (FISM) e con il patrocinio dalla Cabina di regia “Benessere Italia” in seno alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, hanno voluto riconoscere l’alto valore del lavoro dei medici con l’istituzione di quattro gi (continua)

Il rivoluzionario programma sviluppato da CompuGroup Medical (CGM) sarà presentato il prossimo 29 aprile in modalità digitale

Il rivoluzionario programma sviluppato da CompuGroup Medical (CGM) sarà presentato il prossimo 29 aprile in modalità digitale
Cgm studio, ecco il software di cartella clinica per medici di base E’ nato CGM Studio il primo rivoluzionario software cloud per i medici di medicina generale. Si tratta di un’applicazione multipiattaforma gestionale di cartella clinica interamente progettato sulle reali esigenze dei professionisti della salute, per i quali s’impongono le nuove sfide della transizione digitale.Il nuovo prodotto è stato progettato da CompuGroup Medical (CGM), azienda multinazional (continua)

SCUOLA: concorso nazionale per studenti (#GiovaniNarratori)

SCUOLA: concorso nazionale per studenti (#GiovaniNarratori)
 Una grande mobilitazione, dal 19 al 22 marzo, per raccontare un’Italia accogliente, multietnica e solidale Ogni anno la Campagna Globale per l'Educazione organizza la Global Action Week (GAW) durante la quale migliaia di organizzazioni, associazioni, rappresentanti istituzionali e della società civile vengono (continua)

Diagnosticare i tumori con un soffio, arriva "Inside the Breath"

Diagnosticare i tumori con un soffio, arriva
 Diagnosticare il cancro con un respiro. Adesso si può, grazie ai finanziamenti regionali per la ricerca e alla collaborazione tra un gruppo di aziende pugliesi e l’Ateneo di Bari.   Grande interesse ha suscitato la conferenza stampa, tenutasi nella sala consiglio dell’Università degli Studi di Bari, per la presentazione di "Inside the Breath", proge (continua)

Acceleratore lineare a Lecce. S'attende la risposta dalla Regione

Acceleratore lineare a Lecce. S'attende la risposta dalla Regione
 L'11 luglio scorso l'Istituto Calabrese – prevenzione, diagnosi, cura e ricerca clinica S.r.l. ha protocollato presso la Regione Puglia, l'ASL Lecce e il Comune di Lecce, una richiesta di autorizzazione all'acquisto e installazione di un acceleratore lineare per la cura dei tumori.  Solo il Comune ha risposto positivamente a tale richiesta, mentre tutto tace sul fronte Regione (continua)