Home > Cultura > L'abuso di farmaci delle persone anziane

L'abuso di farmaci delle persone anziane

scritto da: Gtrambusti | segnala un abuso

L'abuso di farmaci delle persone anziane

L'abuso di oppiacei da prescrizione negli anziani sta raggiungendo livelli senza precedenti e sta diventando un problema sociale.


I tossicodipendenti non sono solo i giovani: gli ultra-sessantacinquenni, negli Stati Uniti, usano un terzo di tutti i farmaci che vengono prescritti. Le statistiche del 2013 parlano di quasi 3 milioni di anziani che hanno abusato (non usato, abusato!) di farmaci da prescrizione.

Ossicodone, Idrocodone e Metadone sono i farmaci che vanno per la maggiore, e vengono rilevati in circa il 40% dei decessi causati dall'abuso di oppiacei. Eppure i medici non sembrano avere alcuna intenzione di frenare le loro prescrizioni, soprattutto perché gli anziani soffrire di molte malattie croniche. Anche i farmacisti fano la loro parte, spesso sono troppo indulgenti riguardo ai farmaci che dispensano.

Le pillole che assumono gli anziani non vengono dalla strada, sono cedute da amici ben intenzionati, si trovano negli armadietti dei medicinali di famiglia o vengono prescritti da medici inconsapevoli. Una persona potrebbe portare a casa trenta pasticche di Vicodin dopo l’estrazione di un dente, e usarne solo quattro o cinque. Il resto viene conservato nell'armadietto dei medicinali, dove è facile per il resto della famiglia rubarne alcuni e abusarne.

Le persone più anziane metabolizzano i farmaci più lentamente, aumentando il rischio di sovradosaggio. I medici dovrebbero mantenere uno stretto controllo sulle prescrizioni degli anziani: invece di prescrivere farmaci per i prossimi tre mesi, dovrebbero fare prescrizioni più brevi, per poche settimane.

Inoltre, alcuni anziani della generazione cresciuta negli anni sessanta, potrebbero avere un approccio alla droga molto diverso da quello dei propri genitori. Se erano abituati all'abuso di droghe e alcol da adolescenti, sarà più probabile che in età avanzata replichino questo comportamento abusando di farmaci senza pensarci troppo. Hanno imparato ad affrontare i momenti difficili usando la droga per dimenticarsene, e quando da anziani arrivano nuovi tempi difficili, ad esempio per perdita di un familiare, la disoccupazione o i figli che lasciano la casa, baby boomer si affidano ancora una volta all'abuso di sostanze per farcela.

I segni di abuso di droghe negli anziani sono simili ai sintomi che si presentano con la vecchiaia, quindi bisogna essere molto prudenti quando si sospetta che ci sia un problema di abuso di farmaci. Ecco alcuni sintomi:

  • Sembrano avere una lunga serie di condizioni mediche che richiedono prescrizioni.
  • Il dolore cronico è superiore alla norma.
  • Vanno dal dottore solo per la prescrizione di farmaci antidolorifici, non altri.
  • Diminuisce l'igiene personale e il loro aspetto diventa trasandato.
  • Spesso "perdono" i farmaci.
  • Chiedono nuove prescrizioni anticipate.

Se alcuni di questi sintomi sono presenti, è necessario controllare da vicino l’assunzione dei farmaci per verificare che avvenga esattamente come prescritto dal medico, e che non sia presente un abuso.

“Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga, l’alcool e l’abuso di farmaci non costituiscano più una piaga sociale. I volontari dell’associazione vanno nelle fiere, nei mercati e in tutti i luoghi frequentati dagli anziani e distribuiscono materiale informativo sull’abuso di farmaci: molti anziani amano leggere, e così possono diventare consapevoli di un comportamento che potrebbe portarli a una morte prematura o comunque condannarli a una vita di dolorosa tossicodipendenza.

Le attività di “Mondo Libero dalla Droga” consistono anche nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione: la lotta all’abuso di sostanze stupefacenti è una delle principali campagne sociali della Chiesa. Il fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.”

Giovanni Trambusti

“Un Mondo Libero dalla Droga” Toscana


Fonte notizia: https://www.noalladroga.it/


Scientology | Droga | L Ron Hubbard | Un mondo libero dalla droga | abuso di farmaci |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

I volontari di Mondo Libero dalla Droga in azione sul litorale toscano

I volontari di Mondo Libero dalla Droga in azione sul litorale toscano
Domenica 11 luglio, i volontari dell’associazione “Mondo Libero dalla Droga” della Toscana faranno visita ai campeggi della costa Toscana settentrionale per informare i turisti sui pericoli delle sostanze stupefacenti. La droga non va in vacanza, e chi ne abusa continua a cercarla anche durante il soggiorno nelle località balneari. Gli spacciatori lo sanno, e durante l’estate si spostano sulla costa per rifornire i vacanzieri che cercano lo “sballo” a tutti i costi o che altrimenti andrebbero in crisi di astinenza. Per arginare questo problema è necessario non solo contrastarlo con un’efficace azione delle (continua)

Materiale informativo sulla droga a Montevarchi

Materiale informativo sulla droga a Montevarchi
Durante il mercato settimanale di giovedì 8 luglio 2021 i volontari di Mondo Libero dalla Droga distribuiranno opuscoli informativi sulle droghe ai cittadini di Montevarchi. La droga colpisce tutti gli strati sociali e persone di tutte le età: un ragazzino può essere dipendente dall’hashish, un giovane dalle anfetamine, uno sportivo dagli antidolorifici, un uomo maturo dalla cocaina, una casalinga dall’alcool, un anziano dagli psicofarmaci. I volontari dell’associazione Mondo Libero dalla Droga saranno a Montevarchi il giorno giovedì 8 luglio 2021, in occasione (continua)

Non solo il Dr House abusa di farmaci

Non solo il Dr House abusa di farmaci
I medici e gli infermieri sono a contatto quotidiano con farmaci che sono sostanze stupefacenti; alcuni di loro approfittano della loro posizione per abusarne, o per rivenderli. Chi si fa visitare da un medico confida in una diagnosi onesta e in una prescrizione di farmaci appropriata. E se invece il medico preparasse false prescrizioni con il nome del paziente per procurarsi i farmaci di cui abusa? E se stesse rubando morfina dalla flebo di un familiare sottoposto a cure palliative? La maggior parte delle persone rimane scioccata nell'apprendere che i propri medici (continua)

Le metanfetamine si cucinano nei laboratori clandestini

Le metanfetamine si cucinano nei laboratori clandestini
In Europa e in America esistono innumerevoli laboratori clandestini dove con relativa semplicità si possono produrre droghe devastanti: le metanfetamine. La grande diffusione delle metanfetamine non si limita ai tossicodipendenti sdentati che si incontrano per strada. Nei sobborghi delle città americane tali droghe si consumano anche nelle normali abitazioni, al posto della cocaina. Il recente aumento dei sequestri di metanfetamina, in particolare negli Stati Uniti del sud, ha rivelato enorme afflusso di droga dal Messico, al posto della polve (continua)

L'abuso dei farmaci da banco

L'abuso dei farmaci da banco
Anche i farmaci da banco, di libera vendita, possono essere abusati come stupefacenti. I genitori sono consapevoli della crescente epidemia di droga tra i ragazzi e si preoccupano di ciò che i loro figli fanno a scuola, con gli amici e alle feste. E rimangono sorpresi e scioccati quando scoprono che l'abuso di droghe può verificarsi proprio tra le mura di casa, e che i fornitori potrebbero essere proprio loro stessi. Gli adolescenti americani si rivolgono infatti sempre di più (continua)