Home > Cultura > Racconti nella Rete e Aidr premiano i giovani talenti

Racconti nella Rete e Aidr premiano i giovani talenti

scritto da: AIDR | segnala un abuso

Racconti nella Rete e Aidr premiano i giovani talenti

La kermesse, nata da una un’idea del giornalista Demetrio Brandi e collegata al Festival letterario “LuccAutori, è giunta quest’anno alla sua ventesima edizione. A Lucca il giovane scrittore romano è stato premiato da Sandro Zilli, Innovation Manager e socio Aidr. L


È Alessandro Castrichella il vincitore del Premio Aidr, il suo racconto Arnold ha conquistato la giuria del Premio Letterario racconti nella Rete. La kermesse, nata da una un’idea del giornalista Demetrio Brandi e collegata al Festival letterario “LuccAutori, è giunta quest’anno alla sua ventesima edizione. A Lucca il giovane scrittore romano è stato premiato da Sandro Zilli, Innovation Manager e socio Aidr. L’associazione Italian Digital Revolution è partner per il quarto anno consecutivo del festival Letterario, con il quale condivide la mission: il web come opportunità, la rete come mezzo di conoscenza.Il premio Aidr ai giovani scrittori in particolare, va in questa direzione: incentivare i ragazzi a far emergere i propri talenti, grazie alle opportunità che la rete e il web possono offrire, creando uno spazio di confronto e conoscenza, ma anche di diffusione di sapere. Dal forte valore simbolico, il premio assegnato al giovane vincitore del premio letterario: Aidr ha consegnato infatti un tablet fornito dall’azienda partner VMway, realtà italiana leader del settore informatico, che negli ultimi dieci anni si è imposta nel settore con lo sviluppo di sistemi innovativi di software a sostegno delle aziende.


Fonte notizia: https://www.aidr.it/racconti-nella-rete-e-aidr-premiano-i-giovani-talenti-3/


Racconti nella Rete | Aidr | giovani talenti |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA "LA MIA TERRA


Misure anticorruzione e trasparenza della PA, approfondimento a Digitale Italia


Editoria digitale accessibile: Aidr e Fondazione LIA insieme per la promozione della fruibilità dei contenuti


Cultura digitale, i risultati dei primi cinque anni di attività premiano l’impegno di Aidr


Lo smart working post pandemia, approfondimento a Digitale Italia


PNRR e misure di semplificazione in materia di contratti pubblici


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il ruolo delle piattaforme digitali nel processo di attuazione della Direttiva RED II

Il ruolo delle piattaforme digitali nel processo di attuazione della Direttiva RED II
Il recente recepimento della Direttiva (UE) 2018/2001 (cd. RED II) del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 dicembre 2018, sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili ad opera del Decreto legislativo 8 novembre 2021, n. 199, impone due considerazioni: 1) una breve riflessione sistematica sul ruolo delle policies di digitalizzazione al fine di semplificare l’apparato burocratico relativo al comparto energetico e 2) un primo commento sul ruolo delle piattaforme digitali nell’ambito del processo di transizione energetica in atto.  di Gabriella De Maio, Diritto dell'energia | Dipartimento di Giurisprudenza | Federico II - Socio AIDR e componente dell’Osservatorio AIDR per la Digitalizzazione dell’Ambiente e dell’Energia Il recente recepimento della Direttiva (UE) 2018/2001 (cd. RED II) del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 dicembre 2018, sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili ad oper (continua)

AIDR: il socio Davide D’Amico nell’Almanacco degli innovatori 2021 della PA

AIDR: il socio Davide D’Amico nell’Almanacco degli innovatori 2021 della PA
I volti, i progetti di funzionari e dirigenti che stanno attuando la rivoluzione digitale nella pubblica amministrazione, nell’ottica degli obiettivi del PNRR. Nella rosa dei 149 innovatori italiani, redatta da FPA, società del gruppo Digital360; c’è anche Davide D’Amico, socio e componente dell’associazione Aidr. Dirigente del Miur, con una lunga esperienza nella digital trasformation della PA, l’ingegner D’Amico è tra i protagonisti dell’Almanacco realizzato da Gianni Dominici, Direttore generale di FPA, che è stato presentato ieri nel corso dell’incontro online in diretta su www.forumpa.it. I volti, i progetti di funzionari e dirigenti che stanno attuando la rivoluzione digitale nella pubblica amministrazione, nell’ottica degli obiettivi del PNRR. Nella rosa dei 149 innovatori italiani, redatta da FPA, società del gruppo Digital360; c’è anche Davide D’Amico, socio e componente dell’associazione Aidr. Dirigente del Miur, con una lunga esperienza nella digital trasformation della (continua)

The uneven Shorter, il nuovo album di Luca Mannutza in anteprima alla Casa del Jazz

The uneven Shorter, il nuovo album di Luca Mannutza in anteprima alla Casa del Jazz
Sarà presentato in anteprima il 15 gennaio alle 21 alla Casa del Jazz Casa del Jazz il nuovo album di Luca Mannutza The uneven Shorter, omaggio a uno degli artisti più amati del jazz, Wayne Shorter. Sarà presentato in anteprima il 15 gennaio  alle 21 alla Casa del Jazz Casa del Jazz il nuovo album di Luca Mannutza The uneven Shorter,  omaggio a uno degli artisti più amati del jazz, Wayne Shorter.L’album già in prevendita sui maggiori store digitali (e per gli orecchi più sopraffini, anche sui principali store HiRes), è pubblicato dalla Birdbox Reco (continua)

Digital Europe, ecco il programma per la trasformazione digitale dell’Unione Europea

Digital Europe, ecco il programma per la trasformazione digitale dell’Unione Europea
Sicurezza informatica, intelligenza artificiale, competenze digitali avanzate, supercalcolo e la garanzia di un ampio uso delle tecnologie digitali nella società e nell’economia. Questi gli obiettivi di Digital Europe, il programma di finanziamento UE per favorire la trasformazione digitale dell’Unione Europea che può contare su un budget complessivo di 7 miliardi e mezzo di euro da spendere fino al 2027. Digital Europe, ecco il programma per la trasformazione digitale dell’Unione Europeadi Vittorio Zenardi, Giornalista e Direttore Aidr Web Tv, Sito e Social MediaSicurezza informatica, intelligenza artificiale, competenze digitali avanzate, supercalcolo e la garanzia di un ampio uso delle tecnologie digitali nella società e nell’economia. Questi gli obiettivi di Digital Europe, il program (continua)

Il Cloud per la Pubblica Amministrazione. Il Polo Strategico Nazionale

Il Cloud per la Pubblica Amministrazione. Il Polo Strategico Nazionale
La necessità di introdurre nella Pubblica Amministrazione i servizi di cloud computing è stata, da ultimo, prevista nel Piano Nazionale di Ripresa e di Resilienza e più precisamente nella componente n.1 Digitalizzazione, Innovazione e Sicurezza della Missione n.1 Digitalizzazione, Innovazione, Competitività, Cultura e Turismo. Per raggiungere gli obiettivi della componente n.1 è stato stanziato 1 miliardo di euro tra i 9,72 miliardi previsti per le esigenze della intera Missione n.1. La necessità di introdurre nella Pubblica Amministrazione i servizi di cloud computing è stata, da ultimo, prevista nel Piano Nazionale di Ripresa e di Resilienza e più precisamente nella componente n.1 Digitalizzazione, Innovazione e Sicurezza della Missione n.1 Digitalizzazione, Innovazione, Competitività, Cultura e Turismo. Per raggiungere gli obiettivi della componente n.1 è stato stanziato 1 (continua)