Home > Primo Piano > Econnet punta al raddoppio dei partner MSSP

Econnet punta al raddoppio dei partner MSSP

scritto da: SABMCS | segnala un abuso

Econnet punta al raddoppio dei partner MSSP

Il distributore lancia la sua campagna di acquisizione di nuovi partner sul territorio con soluzioni che assicurano nuove opportunità di business a qualsiasi operatore di canale intenzionato ad integrare servizi di sicurezza gestita “made in Europe” nel proprio portafoglio.


Bologna | La progressiva adozione di software, piattaforme e infrastruttura in modalità “as a Service” richiede che gli operatori di canale passino da una modalità di erogazione dei servizi “on site” alla fornitura di “Managed Services”. Una trasformazione che spinge sempre più spesso i rivenditori specializzati a valutare nuove modalità di acquisizione e impiego degli strumenti necessari per l’erogazione continuativa di servizi gestiti. A tal proposito, Econnet, distributore a valore aggiunto specializzato in soluzioni di cybersecurity “made in Europe” e soluzioni complete per le telecomunicazioni aziendali, ha raccolto importanti riscontri dagli oltre cento rivenditori specializzati in cybersecurity che fanno parte della sua clientela. Tra questi, la forte domanda di una declinazione a consumo delle piattaforme per la sicurezza gestita, la necessità di avvalersi di server esterni alla propria infrastruttura per ridurre il rischio aziendale di una trasformazione in MSSP, e una modalità di gestione di clienti, licenze e policy di sicurezza immediata e del tutto remotizzata.

Facendo propri i suggerimenti del mercato, Econnet favorisce la trasformazione del canale in “Managed Service Provider” proponendo con G DATA Managed Endpoint Security (disponibile anche su piattaforma Azure) una soluzione “a consumo” che offre tutti i vantaggi delle soluzioni antivirus business di fascia alta. Oltre a presentare tutte le funzioni centralizzate per la configurazione di policy e filtri applicabili a singoli client, gruppi o all’intera azienda, al deployment remoto di patch e al monitoraggio costante dello stato operativo dei sistemi, la piattaforma MES, disponibile sia per Azure, sia per un’installazione su server propri, o ospitata su server G DATA collocati in Germania, assicura al fornitore di servizi IT e ai suoi clienti assoluta trasparenza anche in merito ai costi. Qualora nel tempo sia necessario aggiungere ulteriori client, l’operatore dovrà semplicemente inserire le nuove licenze nella sua dashboard per avviare il processo di fatturazione mensile. Questo processo automatizzato azzera l’eventuale rischio di overhead dovuto all’acquisto di licenze non necessarie in previsione di una crescita dell’azienda, o al contrario, di sottodimensionamento. Il rivenditore potrà acquisire e installare o disattivare licenze in totale autonomia e in tempo reale. In un’ottica di sicurezza come processo e non come mero prodotto, il rivenditore può anche aggiungere al mero canone mensile per la licenza una serie di servizi a valore che fanno la vera differenza nel pacchetto “all-inclusive” personalizzato per i propri clienti.

Sandro zanardi Sandro Zanardi, CTO, Econnet

Ma non solo: Un ulteriore highlight della piattaforma è che la console di gestione MES è multitenant, una caratteristica che consente al provider di servizi di sicurezza gestita di occuparsi dei propri clienti, visualizzare report per ogni azienda gestita, adottare misure di sicurezza ad hoc per l’uno o l’altro cliente tramite una singola interfaccia, ottimizzando quindi i costi di acquisto di un server ad hoc per ogni cliente e azzerandone l’impatto sul canone che andrà a fatturare.

“L’erogazione di servizi gestiti di cybersecurity è il futuro dell’intero comparto, siamo quindi certi del successo della nostra campagna di acquisizione di nuovi partner”, afferma Sandro Zanardi, CTO di Econnet. “Con G DATA Managed Endpoint Security favoriamo la trasformazione degli operatori di canale in MSSP con soluzioni per la sicurezza IT gestita a consumo, tra cui figura anche la piattaforma di Network Security Stormhield Pay as You Go già commercializzata con successo”.


Fonte notizia: https://sabcommunications.net/it/econnet-punta-al-raddoppio-dei-partner-mssp/


Azure | cybersecurity | Cybersecurity Made in Europe | distributore | econnet | Edge Core | Fanvil | G DATA | G DATA Managed Endpoint Security | Inwebo | LogPoint | managed service provider | MES | MSSP | Sandro Zanardi | Stormshield | telecomunicazioni | Vade Secur |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Un numero crescente di MSSP sfrutta la Secure SD-WAN di Fortinet per fornire ai clienti servizi differenziati a valore aggiunto


econnet e Handlink: nuove soluzioni di connettività per strutture ricettive


RADDOPPIO PONTE CORLEONE, ANDREA PIAZZA (DEMOCRAZIA CRISTIANA SICILIA NUOVA): "OPERA STRATEGICA PER PALERMO, ASSOGGETTATA ILLOGICAMENTE ALLE PASTOIE BUROCRATICHE "


Da Fortinet un nuovo Partner Program per far fronte a un mercato della security in costante evoluzione e alle differenti esigenze di business


LE PRETESTUOSE AL GIUDICE DI MERITO


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Scam alla base del 57% di tutti i crimini informatici del 2021 — Digital Risk Summit

Scam alla base del 57% di tutti i crimini informatici del 2021 — Digital Risk Summit
Gli analisti di Group-IB confermano: nel 2021 lo scam è stato il tipo più comune di frode informatica. In Europa lo specialista di cybersecurity ha rilevato un incremento dell'89% delle piattaforme scam che impersonano marchi noti create su base mensile e - nel solo arco di tempo tra ottobre e dicembre 2021 - la creazione di oltre 150 pagine fasulle al mese legate a particolari ricorrenze o situazioni contingenti. Amsterdam ¦ Group-IB, uno dei leader mondiali della sicurezza informatica, condivide oggi la sua analisi della minaccia informatica più diffusa al mondo: lo scam. Responsabile del 57% di tutti i crimini informatici a sfondo economico, l’industria dello scam si sta sempre più strutturando e coinvolge un numero sempre maggiore di soggetti suddivisi in gruppi gerarchizzati. Il numero di tali gruppi h (continua)

Group-IB presenta il suo compendio annuale sul ransomware: l’ascesa prosegue, la richiesta media di riscatto cresce del 45%

Group-IB presenta il suo compendio annuale sul ransomware: l’ascesa prosegue, la richiesta media di riscatto cresce del 45%
Nel compendio annuale “Ransomware Uncovered 2021/2022”, Group-IB conferma l’ascesa incontrastata della minaccia informatica numero uno, il ransomware. L’Italia è al terzo posto in Europa per numero di aziende colpite da ransomware i cui dati sono stati esfiltrati e pubblicati su Data Leak Site da parte dei cybercriminali. Amsterdam, 19.05.2022 - Group-IB, uno dei leader della cybersecurity su scala globale, presenta il suo secondo compendio annuale “Ransomware Uncovered 2021/2022” sull'evoluzione della minaccia informatica numero uno. I risultati della seconda edizione del rapporto indicano che l'ascesa dell’impero del ransomware non ha conosciuto alcuna battuta di arresto e che la richiesta media di riscatto è au (continua)

I trend delle telecomunicazioni nel 2022: il futuro in quattro passi

I trend delle telecomunicazioni nel 2022: il futuro in quattro passi
La flessibilità nella fornitura di servizi e dispositivi per la telefonia resta anche nel 2022 un pilastro portante della produttività aziendale e quindi della crescita dell'industria delle telecomunicazioni. Lo specialista del VoIP Snom formula quattro previsioni le cui ripercussioni vanno ben oltre l'anno appena iniziato. Purtroppo, il 2022 non ci ha ancora regalato un ritorno alla "normalità". Molti lavorano ancora in smart working o in modalità ibrida. Il ritorno all’home office a inizio anno però non ha preso nessuno in contropiede: rendere disponibili e impiegare i servizi di comunicazione aziendali con facilità sono nel frattempo elementi chiave di un lavoro ibrido senza soluzione di continuità; quindi, garanz (continua)

Snom chiude il 2021 con un pieno di successi e oltre 50 nuovi partner certificati

Snom chiude il 2021 con un pieno di successi e oltre 50 nuovi partner certificati
Un anno magnifico il 2021 per la filiale italiana di Snom Technology, che a fronte dei risultati conseguiti da aprile 2021 guarda con ottimismo all’ultimo trimestre del proprio anno fiscale. Lasciatosi alle spalle lo shock delle prime ondate della pandemia nel 2020 con un risultato che ne ha confermato status quo e quote di mercato, Snom Technology, noto vendor di terminali IP premium per aziende e industria ha beneficiato dei segni di ripresa manifestatisi già nel dicembre 2020, colti dal team con un’oculata strategia di anticipazione delle esigenze del mercato a fronte di una potenz (continua)

Lo straordinario caso di Petrovax Pharm: la flessibilità di Snom batte ogni complessità di configurazione

Lo straordinario caso di Petrovax Pharm: la flessibilità di Snom batte ogni complessità di configurazione
In alcuni settori industriali, diversamente da altri, non è facile integrare le nuove tecnologie. Il motivo? Le condizioni sono sempre diverse. Ad esempio può essere necessario coprire grandi superfici, servire un elevato numero di dipendenti o, ancora, conformarsi a complessi standard specifici. Quest’ultimo caso si verifica, in particolare, nel settore farmaceutico.Se da una parte la comunicazione è un aspetto chiave per la produzione, dall'altra nell'industria farmaceutica vanno rispettati sempre protocolli stringenti. Questo vuol dire (continua)