Home > Musica > 33 il nuovo Album DroneScape di Lemon 900

33 il nuovo Album DroneScape di Lemon 900

scritto da: ERGedizioni | segnala un abuso

33 il nuovo Album DroneScape di Lemon 900

33 il nuovo Album DroneScape di Lemon 900 Pubblicato da Obly Records


33 è il nuovo progetto musicale prodotto e arrangiato da LEMON 900

Pubblicato dall’etichetta indipendente OBLY Records in collaborazione con ℗kdope_publishing e in licenza a Pirames International Srl

Un lungo viaggio d’atmosfera e di coinvolgimento in stile DroneScape che pur essendo minimalista riesce ad avvolgere la mente e il pensiero dell’ascoltatore, trascinaldolo in un oblio sonoro, in alcuni casi onirico.

Sono 12 le tracce che danno vita a questo album concepito in un lungo periodo di riflessione e immersione dell’artista Lemon 900, dove la priorità è stata la ricerca sonora e di atmosfera al fine di emozionare e conquistare l’anima e il subconscio delle persone aperte ad un’esperienza trascendentale.

33 è un’avventura sonora che va vissuta senza fretta e ancor meglio ad occhi chiusi e in cuffia, usando la tecnica Atmos che si prefissa di aggiungere una dimensione completamente nuova all’esperienza di ascolto della musica. Ogni caratteristica sonora trova la sua posizione nello spazio tridimensionale. Una vera immersione a 360°

musica | arte | artista | pop | label | live |



 

Potrebbe anche interessarti

HOT HEAD SHOW Presentano Live EP - ROMA LIVE


POP - Il nuovo singolo dei The Lemon Squeezers


NUOVO CD PER BRERA'S KEY, IL SECONDO DEL 2021


Invisibile e Vodka Lemon, ricette per due classici


Lemon Kiss è il nuovo singolo degli OCTOPUSS


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Distonico,il nuovo singolo di Macchia é disponibile sulle maggiori piattaforme di streaming

La canzone intitolata Distonico, primo singolo inedito pubblicato dall'etichetta indipendente Exabyte Records in collaborazione con kDope srl, è la volontà di raccontare in metafora, la similitudine tra la patologia neurologica della distonia e l’impossibilità di movimento troppo spesso causata da un sistema sociale depauperato da fittissime burocrazie che condannano ad una stasi forzata e quasi totale dell’individuo. Sperimentando ogni suono e strumento, parte del suo setup di autoproduzione, l'artista è riuscito a trovare una forma sonora, concettuale e ragionata che lo rappresentasse a livello globale. In un periodo di evoluzione artistica e di “cambio pelle” quindi nasce lo pseudonimo Macchia_ col quale inizia una rigenerazione stilistica che segna un nuovo percorso in questa affascinante avventura (continua)