Home > Ambiente e salute > Tarli in casa? Il pericolo arriva anche dagli imballaggi in legno

Tarli in casa? Il pericolo arriva anche dagli imballaggi in legno

scritto da: Webmasterdeslab | segnala un abuso

Tarli in casa? Il pericolo arriva anche dagli imballaggi in legno


 

Quando ci troviamo in presenza di danni causati dai parassiti del legno nelle nostre case, la prima preoccupazione è ovviamente quella di porvi rimedio tempestivamente. Certo, uno sicuro ed ecologico c’è e si chiama trattamento antitarlo a microonde, ma ci poniamo mai il problema di quale possa essere la loro provenienza? Capita spesso, infatti, di notare in casa degli insetti molto originali, difficilmente riconducibili al contesto ambientale in cui viviamo, capaci però di procurare danni ingenti anche a piante e colture.

Come è possibile tutto questo? La colpa, così per dire, è degli scambi commerciali intercontinentali che alimentano questo fenomeno migratorio, ed in particolare degli imballaggi. I pallet, infatti, rappresentano il rifugio temporaneo ideale per lo svernamento di questi parassiti, che una volta arrivati nei luoghi di destinazione danno luogo ad una vera e propria catastrofe nell’ecosistema locale, provocando danni ingenti e devastazione.

Un problema grave che i Paesi dell’Ue hanno pagato a caro prezzo negli ultimi anni a causa dell’intensificarsi degli scambi con paesi terzi (soprattutto Asia, Africa e Sudamerica) nei quali non viene fatto alcun trattamento preventivo degli imballaggi. Cosa che in Europa si è cominciato a fare da qualche anno a questa parte, con l’Italia che ha fatto da apripista adottando lo standard Ispm 15, la normativa che obbliga a utilizzare legno sottoposto a specifici trattamenti caratterizzati con marchio Ippc/Fao.

Stiamo parlando del cosidetto export responsabile del legno, ovvero dell’esportazione di imballaggi in legno sicuri e trattati contro parassiti e specie aliene, cresciuta del 12% nel primo trimestre 2018 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Un modo intelligente di tutelare l’ecosistema globale, grazie al quale si cerca di prevenire o ridurre al minimo il rischio diffusione dei parassiti, ma anche un’occasione importante per far crescere il sistema produttivo dei Paesi esportatori.

Gli imballaggi in legno sicuri, inoltre, dimostrano ancora una volta la validità e l’efficacia della disinfestazione tarli, ovvero un trattamento termico in grado di preservare anche l’integrità della merce esportata.


Fonte notizia: http://www.trattamentoantitarlo.net


trattamento antitarlo puglia | trattamento antitarlo basilicata | trattamento antitarlo calabria |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Dermatiti estive? La soluzione può essere il trattamento antitarlo a casa


Primavera? I tarli del legno sono pronti all’attacco


Nasce la rete europea per promuovere il riuso come migliore pratica dell’economia circolare in Italia e in Europa: il futuro è nel riutilizzo


Combattere gli acari del legno: bastano i rimedi naturali?


Trattamento antitarlo: occhio a distinguere i tarli dalle tarme


Strani rumori in casa? Può trattarsi di tarli del legno


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Real Estate: la ricetta per il rilancio secondo Confedilizia

Real Estate: la ricetta per il rilancio secondo Confedilizia
Rilancio dell’immobiliare nell’era Covid: Confedilizia propone le sue misure e si auspica un miglioramento del Decreto Agosto. Riaccendere il motore dell’economia in un contesto di emergenza sanitaria è oggi quanto mai una condizione essenziale per il futuro del nostro Paese, e sfruttare la congiuntura negativa del momento potrebbe essere un’occasione preziosa per riformare alcuni settori chiave. Tra questi, c’è sicuramente quello immobiliare e il mondo delle case in vendita.Il Decreto Agosto è sicuramente un primo pa (continua)

Agroalimentare: dal Recovery Fund una spinta al rinnovamento

Agroalimentare: dal Recovery Fund una spinta al rinnovamento
Agricoltura e futuro: dal Recovery Fund un forte impulso a efficientamento e ammodernamento delle macchine agricole. Le ripercussioni economiche scaturite dalla pandemia non impediscono all’agricoltura di porre le basi per un futuro all’insegna dell’innovazione e della sostenibilità, e il Recovery Fund rappresenta in questo caso un’imperdibile occasione di rinnovamento. Tecnologizzazione delle macchine agricole, investimenti, logistica ecc, sono solo alcuni degli obiettivi che tutto il settore primario è chi (continua)

Finestre: mercato europeo in affanno, ma vola il legno-alluminio

Finestre: mercato europeo in affanno, ma vola il legno-alluminio
Mercato europeo delle finestre: vendite in calo nel 2020 e in tutto il 2021. Sale la quota degli infissi in legno-alluminio. Il mercato europeo di serramenti e finestre in legno si avvia a registrare un calo consistente nel 2020: è il quadro tracciato da uno studio condotto da Interconnection Consulting – società di studio di mercati – che prevede un meno 9,8% delle vendite rispetto allo stesso periodo dello scorso anno in tutta l’Europa occidentale.Facile intuire la causa di questa frenata, ovvero la crisi sanitar (continua)

Venezia, spray antiaggressione salva commessa da violenza sessuale

Venezia, spray antiaggressione salva commessa da violenza sessuale
Difesa delle donne: l’utilizzo di uno spray antiaggressione consente a una commessa di Venezia di sfuggire a un tentativo di violenza sessuale. Un corteggiamento insistente finito per diventare un tentativo di stupro. È quanto accaduto a una giovane commessa di un negozio a Venezia alcuni giorni fa. A metterla in salvo, uno spray peperoncino.A raccontare la triste vicenda è la stessa ragazza al Gazzettino.it. Il malintenzionato, un uomo tedesco sulla sessantina, inizialmente apparso come un normale cliente, da diversi giorni bazzicava (continua)

Termiti del legno: scoperta in Brasile una nuova specie

Termiti del legno: scoperta in Brasile una nuova specie
Trattamento antitarlo: Tauritermes Bandeirai, la termite del Caatinga brasiliano che ama il legno secco. La famiglia dei tarli del legno, in particolare delle termiti, si arricchisce di un nuovo elemento oggetto di studio di biologi e ricercatori. Dalla lontana Caatinga – una vasta regione vegetativa del deserto nord-orientale del Brasile – e dalla suggestiva foresta atlantica brasiliana, è stato scoperto un nuovo esemplare del genere Tauritermes, ovvero la quinta specie mai individuata.Diciamo (continua)