Home > News > Presentazione Cofanetto Benessere 2019 delle Terme Stufe di Nerone

Presentazione Cofanetto Benessere 2019 delle Terme Stufe di Nerone

articolo pubblicato da: studioflegreo | segnala un abuso

Presentazione Cofanetto Benessere 2019 delle Terme Stufe di Nerone

L'atmosfera natalizia è ormai nell'aria, ed è giunto il momento dei regali di Natale.
Tante idee, tante proposte originali dai prezzi vari.
Se si sta cercando un regalo diverso dal solito che però faccia sentire importante chi lo riceve ecco il pacchetto benessere delle Terme Stufe di Nerone (Campania) che parte da un prezzo di 30 euro a persona per una giornata a tutto relax senza limiti orari.
Ideale come regalo ad amici e colleghi, se si vuole aggiungere dei massaggi, c'è un'ampia scelta tra i classici e meno.
Una giornata tutto compreso tra bagni in piscina termale interna con idromassaggi ed idrogetti, ed esterna. La sauna naturale nelle caratteristiche Stufe naturali, il percorso Kneipp per le gambe, e un parco termale mediterraneo con laghetti naturali e giochi d'acqua.
E poi, il punto di forza dei pacchetti benessere delle Terme è che non scadono e possono essere utilizzati in qualsiasi giorno dell'anno!!
On line si può compilare il voucher regalo natalizio con varie grafiche tra cui scegliere e personalizzare il voucher con un messaggio di amore e d'auguri. Il voucher arriva via mail immeditamente dopo l'acquisto.

Per chi invece può passare in sede, può richiedere di confezionare il Cofanetto Regalo Benessere 2019 che le Terme Stufe di Nerone distribuiscono già dal Natale.

Il Cofanetto è già da alcuni anni un must per i cultori della Storia dei Campi Flegrei e dell'Arte. Ogni anno il soggetto cambia a seconda di eventi speciali, ricorrenze (vedi il compleanno del Monte Nuovo), temi di interesse sociale.
Quest'anno il tema è il porto, un concetto che abbraccia varie tematiche: sociali, economiche, culturali...

Il porto che è stato scelto come soggetto quest'anno è quello di Pozzuoli (naturalmente Campi Flegrei). Sul cofanetto è stata riprodotta un' incisione su rame del 1699, di Francesco Scoto che riproduce l'antica architettura del "molo Caligoliano".

La storia del porto di Pozzuoli è stata riassunta in una simpatica cartolina che accompagnerà il cofanetto regalo. La scrittura del testo è stata affidata alla gentilissima dott.ssa Costanza Gialanella  della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della città metropolitana di Napoli, che ha collaborato in questa iniziativa di promozione della Storia di Pozzuoli e dei Campi Flegrei.
Il cosiddetto "molo Caligoliano" ha avuto un'importanza fondamentale per lo sviluppo di Pozzuoli; era il porto di Roma per i principali scambi commerciali. La creazione di infrastrutture, strade, mercati, centri urbani, è stata condizionata positivamente proprio dall'esser il principale punto di snodo commerciale con l'Oriente. E da qui occorre anche considerare le ripercussioni sociali e storiche che ne scaturirono e che tutt'oggi ci permettono di ammirare siti archeologici di enorme interesse.

Un patrimonio storico-archeologico che oggi è volano di turismo e a cui noi dovremmo rivolgere tutto il nostro impegno per conservarlo sempre "in forma" e vivo nella nostra memoria. 

Benessere | Terme | Natale | Regalo | Storia | Pozzuoli |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Quando scegliere una stufa a pellet come riscaldamento di casa


Terme Tuhelj, dove la vacanza è formato famiglia


Stufe in Ghisa: il caldo arredo


Terme di Castrocaro per una settimana su Rete4


A Catez per la remise en forme termale dopo le feste


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Il turismo romantico a Venezia non tramonta mai

I tempi cambiano, gli aerei low cost rendono mete lontane facilmente raggiungibili. Ma molti viaggi di nozze hanno come meta il capoluogo veneto. Il turismo a Venezia è alimentato anche da giovani coppie che ogni giorno decidono di onorare il loro matrimonio tra le affascinanti calli. Le persone non più giovani raccontano con nostalgia e commozione i giorni trascorsi a Venezia (continua)