Home > Cultura > Ecco cosa fa Scientology per combattere la piaga della droga in Toscana

Ecco cosa fa Scientology per combattere la piaga della droga in Toscana

articolo pubblicato da: gtrambusti | segnala un abuso

Ecco cosa fa Scientology per combattere la piaga della droga in Toscana

Questa settimana i volontari della Chiesa hanno distribuito a Firenze, Lucca, Livorno e Viareggio centinaia di opuscoli informativi sui pericoli delle droghe. Negli opuscoli, destinati ai giovani e non solo, sono contenute informazioni molto dettagliate sugli effetti negativi delle sostanze stupefacenti. Lo scopo è di far sì che i giovani evitino di cadere nella trappola della droga, e magari di convincere a smettere chi ha già cominciato a farne uso.

Gli opuscoli mettono anche in guardia sui metodi che usano gli spacciatori per diffondere le sostanze stupefacenti, proponendole come "innocue", "di moda", "curative", ecc. Gli opuscoli mettono anche in guardia sui metodi che usano gli spacciatori per diffondere le sostanze stupefacenti, proponendole come "innocue", "di moda", "curative", ecc.

Lo scopo di “Un Mondo Libero dalla Droga” è quello di arrivare a informare i giovani prima che lo facciano gli spacciatori o i loro coetanei che già fanno uso di stupefacenti. Il Celebrity Centre della Città di Firenze, Chiesa di Scientology, sta da anni sostenendo “Un Mondo libero dalla Droga”, organizzando eventi pubblici e lezioni nelle scuole. A partire dal 2015 i volontari della campagna hanno tenuto lezioni a migliaia di ragazzi toscani delle scuole medie inferiori e superiori.

Le canzoni, i film, la tv, la radio, i giornali, per non parlare di internet, sono ormai pervasi da una propaganda che tende a far percepire il consumo di certi tipi di droga come “normale”. La commercializzazione in grande stile della “Cannabis light” fa parte di questa strategia globale: far accettare l’uso di cannabis allo scopo di aver pronta una nuova generazione di clienti quando la marijuana verrà legalizzata.

Tutti gli opuscoli sono consultabili anche sul sito it.drugfreeworld.org

La Chiesa di Scientology, fin dalla sua fondazione negli anni ’50 del secolo scorso, ha subito riconosciuto che la droga e l’alcol fossero una delle principali cause della spirale discendente che sta portando il pianeta alla degradazione. Il suo fondatore, L. Ron Hubbard, ha spesso condannato l’uso di droga nei suoi scritti, spiegando in dettaglio quali siano gli effetti invariabilmente negativi sul corpo e sulla mente degli individui.

“L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.” L. Ron Hubbard

Scientology | Droga | Un mondo libero dalla droga | Celebrity Centre della Città di Firenze Chiesa di Scientology | Toscana | L Ron Hubbard |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

CHIESA DI SCIENTOLOGY - CELEBRAZIONI DEL SETTANTESIMO ANNIVERSARIO DELLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE


CHIESA DI SCIENTOLOGY - CELEBRAZIONI DEL SETTANTESIMO ANNIVERSARIO DELLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE


SCIENTOLOGY - COSA DICONO GLI ESPERTI?


In Toscana a settembre: fuga rilassante tra natura e cultura


Portare pace e costruire civiltà: la Chiesa di Scientology saluta un 2016 di incontenibile crescita e innumerevoli risultati


Portare pace e costruire civiltà: la Chiesa di Scientology saluta un 2016 di incontenibile crescita e innumerevoli risultati


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

I Ministri Volontari di Scientology aiutano chi è in difficoltà per l’isolamento

I Ministri Volontari di Scientology aiutano chi è in difficoltà per l’isolamento
Come evitare che i soggetti più a rischio come gli anziani, i disabili o persone già malate, si espongano al contagio del coronavirus? Il volontariato di tutta Italia si è mobilitato e non si contano le iniziative per la consegna a domicilio della spesa, dei farmaci e di altri beni di prima necessità. I Ministri Volontari della Chiesa di Scientology sono da sempre in p (continua)

Il mercato illegale della droga non si ferma

Il mercato illegale della droga non si ferma
I trafficanti non sono spaventati dalla pena di morte, non temono il carcere a vita, e nemmeno le faide con le bande rivali. E qualcuno pensava che si sarebbero fermati per il blocco delle attività al tempo del coronavirus? Figuriamoci, con tutti i tossicodipendenti chiusi in casa e in crisi di astinenza la richiesta è sempre alta, e va soddisfatta. A Vado Ligure sequestrati 140 ch (continua)

Come ti frega lo spacciatore

Come ti frega lo spacciatore
“È naturale”, “è innocua”, “con questa cucchi le donne”, “non dà dipendenza”, “lo sballo è fantastico”, “a letto sarai un dio”, “questa ti dura tutto il giorno”, e molte altre affermazioni di questo tipo vengoo pronunciate quotidianamente dagli spacciatori alla ricerca di nuovi clienti. (continua)

Le famiglie in isolamento scoprono la tossicodipendenza dei figli

Le famiglie in isolamento scoprono la tossicodipendenza dei figli
Sbalzi d’umore, insonnia, autolesionismo, depressione, aggressività, allucinazioni. Ecco alcune dei sintomi di astinenza da droga che potrebbero rivelare una amarissima sorpresa a dei familiari che non avevano mai visto il loro congiunto in quello stato pietoso. Queste manifestazioni possono comparire dopo alcune ore o dopo settimane dall’ultima assunzione, ma quando arrivano pe (continua)

Consumo di droga e violenza sessuale

Consumo di droga e violenza sessuale
Una recente sentenza della cassazione ha stabilito che all’imputato, accusato di violenza sessuale, non poteva essere riconosciuta l’aggravante a causa dell’uso di sostanze stupefacenti, in quanto la vittima della violenza aveva assunto la droga per suo conto, senza essere spinta dal criminale violentatore. Indipendentemente dalla decisione della Corte di Cassazione, è in (continua)