Home > Cultura > A Firenze il Carnevale di Pace 2019 è all’insegna dei Diritti Umani

A Firenze il Carnevale di Pace 2019 è all’insegna dei Diritti Umani

articolo pubblicato da: gtrambusti | segnala un abuso

A Firenze il Carnevale di Pace 2019 è all’insegna dei Diritti Umani

Tolleranza, integrazione, no al razzismo, musica, danza, tradizione, costumi, colori e divertimento. Questi i temi che ormai da cinque anni ispirano il “Carnevale di Pace”, la manifestazione multiculturale e multietnica organizzata dall’Associazione “Piazza San Donato” di Firenze che si è tenuta domenica 3 marzo 2019.

La partecipazione dei fiorentini è stata calorosa e numerosa, la piazza del Centro San Donato era gremita di bambini e di adulti che hanno assistito alle esibizioni delle associazioni culturali di diverse nazionalità. Ma la manifestazione era iniziata nel primo pomeriggio con la coloratissima sfilata di tutti i gruppi folkloristici attraverso le strade interne della zona residenziale, per terminare nella piazza ovale del centro commerciale.

In un momento storico dove gli episodi di intolleranza legati al razzismo sono protagonisti nelle cronache dei giornali, queste manifestazioni che uniscono la multiculturalità all’intrattenimento veicolano un messaggio ben preciso: le comunità degli immigrati non solo esistono nelle nostre città, ma sono in grado di animarla come e persino più degli italiani stessi.

È bene notare che la pianificazione, l’organizzazione, il montaggio del palco e delle attrezzature, nonché la conduzione dell’evento, sono state portate avanti da volontari in larga parte “stranieri”! Le comunità degli immigrati vogliono mostrare il loro lato vero e migliore, quello delle tradizioni e della convivenza pacifica.

Le associazioni “etniche” che hanno partecipato hanno come scopo di trasmettere la lingua, la cultura e le tradizioni del paese di origine ai loro bambini che in larga parte sono nati e vissuti finora in Italia.

L’associazione Gioventù per i Diritti Umani ha aderito con entusiasmo al Carnevale Multiculturale esibendo sul palco i propri volontari che indossavano magliette ognuna delle quali riportava il numero e il titolo dei 30 diritti della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo delle Nazioni Unite. La missione dell’associazione è quello di promuovere la conoscenza dei 30 diritti tra i giovani, andando nelle scuole a tenere lezioni su questo soggetto e partecipando a eventi culturali dove è pertinente il soggetto dei Diritti Umani.

Gioventù per i Diritti Umani condivide il pensiero del filosofo e umanitario L. Ron Hubbard che ha affermato: “I Diritti Umani devono essere resi una realtà, non un sogno idealistico".

Ecco le associazioni che hanno animato la manifestazione: associazione Piazza San Donato, associazione Jaleti della Georgia, associazione Capoverdiana em Florença, associazione Colombia ES Onlus, associazione culturale Viva el Perù Firenze, associazione Gioventù per i diritti umani, associazione 0-0firenze5onlus, Batucada Agogò, Casa do Brasil em Florença, Danza Folklorica Sin Fronteras Bolivia, Emergency Firenze, Manos Unidas Toscana Rep. Dominicana, Progetto Agata Smeralda, Rythme Afro Firenze, Sezione Soci Unicoop Firenze, Scuola di ballo Latin Lab Firenze e Voa Voa onlus.

Diritti Umani | ONU | L Ron Hubbard | Gioventù per i Diritti Umani | Firenze | Carnevale di Pace | San Donato |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Ritorna “Ozi di Capua”. Dal 19 al 28 Luglio 2013 un calendario ricco di eventi


Ozi di Capua, un successo il primo week end: migliaia di visitatori in città.


UNITI PER I DIRITTI UMANI - Speciale presentazione tenuta presso la Chiesa di Scientology di Milano


UNITI PER I DIRITTI UMANI - Speciale presentazione tenuta presso la Chiesa di Scientology di Milano


La Chiesa di Scientology per l’educazione sui Diritti Umani


COMUNE DI GRANTORTO – GIORNATA CELEBRATIVA IN ONORE DEI CADUTI E INAUGURAZIONE DEL MONUMENTO DEDICATO AI CADUTI PER LA PACE


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

A Prato la festa di fine anno scolastico è all’insegna della prevenzione alla droga

A Prato la festa di fine anno scolastico è all’insegna della prevenzione alla droga
Lo scorso sabato 8 giugno 2019 al Palazzetto dello Sport di Prato “Estraforum” si è tenuta la festa di fine anno degli studenti, denominata “End School Party” e organizzata da “La Studentesca”. All’evento hanno partecipato centinaia di ragazzi che hanno festeggiato l’inizio delle vacanze estive ballando fino a tarda notte. L’evento &egra (continua)

In Toscana prosegue la campagna antidroga di Scientology

In Toscana prosegue la campagna antidroga di Scientology
Il Celebrity Centre della Città di Firenze, Chiesa di Scientology, sta da anni portando avanti la campagna informativa “Dico no alla droga”. Si tratta di una campagna internazionale a cui aderiscono le Chiese di Scientology di tutto il mondo, organizzando eventi pubblici e lezioni nelle scuole. A partire dal 2015 i volontari della campagna hanno tenuto lezioni a migliaia di rag (continua)

Un Mondo Libero dalla Droga collabora con una rock-star malese

Un Mondo Libero dalla Droga collabora con una rock-star malese
Khai Aziz incarna lo spirito punk-rock della protesta contro lo status quo, ma allo stesso momento si tiene lontano dallo stereotipo della rockstar tutta droghe ed eccessi. Aziz, cantante della band punk malese Second Combat, è "Straight Edge", termine che identifica a coloro che si astengono da alcol, nicotina e droghe illegali. Dopo aver vissuto il dramma della droga in famigli (continua)

Un Mondo Libero dalla Droga sarà presente a San Miniato per Pinocchio in Strada

Un Mondo Libero dalla Droga sarà presente a San Miniato per Pinocchio in Strada
Giovedì 13 Giugno 2019 i volontari dell’associazione Un Mondo Libero dalla Droga parteciperanno alla 12° edizione di “Pinocchio in Strada”, la grande festa dedicata al burattino di Collodi a San Miniato Basso in provincia di Pisa. I volontari saranno presenti con un banchino informativo: opuscoli e altro materiale informativo che affrontano il tema degli stupefacenti a (continua)

A Barga e Fornaci 650 ragazzi in piazza per celebrare i Diritti Umani

A Barga e Fornaci 650 ragazzi in piazza per celebrare i Diritti Umani
Lo scorso lunedì 3 giugno 2019 le piazze, le strade e i vicoli del centro storico di Barga e di Fornaci di Barga sono state animate dall’entusiasmo di centinaia di bambini e ragazzi, uniti per festeggiare i Diritti Umani. Hanno partecipato 33 classi per un totale di circa 650 ragazzi, accompagnati e guidati da oltre 50 insegnanti. Erano presenti il sindaco Caterina Campani e i dirigen (continua)