Home > Eventi e Fiere > Federfranchising Confesercenti: Enza Di Nicola miglior Franchisee (No+Vello)

Federfranchising Confesercenti: Enza Di Nicola miglior Franchisee (No+Vello)

articolo pubblicato da: PressCom | segnala un abuso

 No+Vello e Enza Di Nicola, franchisee di No+Vello, sono i vincitori dei Franchising Key Awards 2019, lanciato da Federfranchising Confesercenti per segnalare e ringraziare le imprese che si sono adoperate di più per il successo del sistema Franchising in Italia ed arrivato quest’anno alla terza edizione.

In particolare No+Vello è stato premiato per la migliore innovazione gestionale, mentre Enza Di Nicola, No+Vello, come miglior Franchisee.

I Franchising Key Award sono stati consegnati nell’ambito dell’Assemblea Annuale di Federfranchising che si è tenuta a Roma lo scorso 28 febbraio presso il Palazzo Confesercenti.

“Lo spirito del premio – spiega il Presidente di Federfranchising Confesercenti Alessandro Ravecca – è quello di valorizzare il successo di quelle imprese che hanno contribuito con il loro lavoro, direttamente o attraverso la rete di affiliati, alla crescita di Federfranchising Confesercenti, tra le più antiche e importanti associazioni dedicate alla rappresentanza, all’assistenza ed alla tutela sia di franchisor sia dei franchisee in Italia. La novità, in questa edizione dei Franchising Key Award, è stata l’introduzione del premio al “miglior franchisee”.

Enza Di Nicolafranchisee No+Vello con 4 punti vendita in Sicilia e con un quinto punto vendita in dirittura di arrivo si è aggiudicata il premio per miglior Franchisee (multi units, cioè con più punti vendita).

No+Vello ha ottenuto il riconoscimento per la migliore innovazione tecnologica. In particolare a fare la differenza è stato il software interno, prodotto “in house” da zero e customizzabile al massimo.

 


“Possiamo affermare – ha detto Antonello Marrocco, Direttore Generale di No+Vello Italy nel ritirare il premio – che in questa categoria siamo sostanzialmente senza competitor, in quanto la maggior parte dei franchising utilizza software acquistati o comunque non costruiti su misura”.

No+Vello (pronunciato alla spagnola, “nomasvejo”) è il franchising internazionale della depilazione permanente a luce pulsata e del metodo Fusion che combina laser a diodo e luce pulsata. In Italia dal 2011, per l’iniziativa dell’imprenditore Antonello Marrocco che importa nel nostro Paese un servizio nuovo, a tariffa unica e con pagamento a seduta. Nel giro di pochi anni No+Vello diventa la più importante realtà nazionale del settore, con 180 centri aperti in tutta Italia, mentre la casa madre è da 5 anni tra i più importanti franchising a livello mondiale nella classifica TOP 100 Franchise Direct, unico brand nel campo dell’estetica.

Ufficio Stampa
Presscom.it
0731-215278

No Vello Confesercenti | Enza Di Nicola | Franchising Key Awards 2019 | Federfranchising Confesercenti |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Un franchising di successo mondiale No+Vello: sbarca in Italia la nuova fotodepilazione Aprono a ottobre i primi quattro centri. Dal 15 al 18 a Franchising & Trade a Milano


Franchising: Franchise Direct lancia la sua TOP 100 2013


Franchising: per la terza volta, No+Vello nella TOP 100 Franchise Direct


No+Vello: raggiunti i 150 centri in soli 4 anni di attività


No+Vello: 250 nuovi centri in Italia entro il 2020


EVEHO GROUP SIGLA ACCORDO CON LA CONFESERCENTI PROVINCIALE DI FIRENZE


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Nomasvello Alessia Ventura la nuova testimonial per la campagna pubblicitaria 2019

Nomasvello Alessia Ventura la nuova testimonial per la campagna pubblicitaria 2019
 La nuova testimonial Nomasvello per la campagna pubblicitaria 2019 sarà la showgirl e conduttrice televisiva Alessia Ventura. L’ha annunciato lei stessa in un suo post Instagram qualche giorno fa: la nuova testimonial Nomasvello per la campagna pubblicitaria 2019 sarà la showgirl e conduttrice televisiva Alessia Ventura. Al termine di una breve ma scrupolosa rice (continua)

Med and Beauty utilizza la tecnica FUE per l'autotrapianto di capelli

Med and Beauty utilizza la tecnica FUE per l'autotrapianto di capelli
 La tecnica FUE che utilizza Med and Beauty è un metodo non chirurgico di ultima generazione per l’autotrapianto di capelli e barba e si basa sull’innesto di unità follicolari prelevate direttamente dalla persona sulla quale viene effettuato il trattamento. Med and Beauty, ad un anno di distanza dai primi trattamenti di autotrapianto di capelli ai quali (continua)

Chiropratico cervicale, ecco l'indagine promossa dall'AIC

Chiropratico cervicale, ecco l'indagine promossa dall'AIC
 Minimizzare i problemi legati alla colonna vertebrale, diminuendo drasticamente il ricorso ai farmaci. Uno studio dell’Associazione Italiana Chiropratici mostra un aumento della compresenza di diverse figure professionali negli studi italiani. La chiropratica si appresta a diventare la prima professione sanitaria regolamentata secondo quanto stabilito della recente riforma (continua)

Nasce Joyello culla Mammola, rasserena la mamma e fa riposare meglio il papà

Nasce Joyello culla Mammola, rasserena la mamma e fa riposare meglio il papà
 Migliorie per i prodotti Joyello: culla Mammola e passeggino Musino Il gruppo Joycare, fondato 16 anni fa ad Ancona, è tra i leader italiani della commercializzazione di articoli per la cura della persona, l'infanzia e il benessere. Cinque sono i marchi del gruppo: Joycare, il marchio principale, ha in catalogo prodotti per la cura della persona, per la casa, per il benessere; (continua)

AIC Ernia Disco: l'aiuto della Chiropratica, Intervento del Dr.Wayne Steiner

AIC Ernia Disco: l'aiuto della Chiropratica, Intervento del Dr.Wayne Steiner
 Intervento di Dr.Wayne Steiner, presidente comitato per l’etica dell’Associazione Italiana Chiropratici. DR. WAYNE STEINER Sembrava il solito mal di schiena. Qualche giorno con un po’ di rigidità e di indolenzimento, poi un movimento apparentemente banale ed eccoci, bloccati con un dolore lancinante lungo la gamba: l’ernia al disco. Cosa ci aspetta? (continua)