Home > Altro > I cocci del mio alfabeto

I cocci del mio alfabeto

scritto da: Simona Pasquale | segnala un abuso

I cocci del mio alfabeto


Presentazione del libro di Filomena Lombardo, Emia Edizioni

 

Venerdì 12 aprile 2019, ore 18.00

Casina Pompeiana, interno di Palazzo Venezia

Via Benedetto Croce 19, Napoli

 

Presenta e introduce: Enrico Inferrera, scrittore e poeta

Modera: Italo Arcuri, editore

 

Le parole sono importanti, hanno un peso e portano con sé un carico di responsabilità. Una sostanza che è carne e spirito, corpo e anima, delicata e cagionevole, deperibile e gracile. Come la memoria e la curiosità di riscoprire i testi antichi e riflettere insieme sull’origine e il senso delle parole di tutti i giorni. Sono i temi che sviluppa il libro "I Cocci del mio alfabeto" (Emia Edizioni) testo divulgativo dell’archeologa Filomena Lombardo, che verrà presentato venerdì 12 aprile, alle 18.00, presso la Casina Pompeiana di Palazzo Venezia, in Via Benedetto Croce. Con l’autrice interverranno l’editore, Italo Arcuri ed Enrico Inferrera, Presidente di Confartigianato Napoli, qui in veste di scrittore (con Vite Bisestili, Edizioni Creativa) e poeta (con la racconta Diversi Paralleli, Edizioni Creativa), del quale verrà presto dato alle stampe il secondo romanzo.

 

Da "Amore", inteso come principio propulsore di tutte le cose, a "Zeus" sintesi dell’Universo e della completezza, passando per “Armonia”, “Bellezza”, “Umiltà” e, termine più significativo di tutti, “Tempo” la scrittrice ci suggerisce, attraverso un agevole dizionario di prosa in versi, nuove interpretazioni e chiavi di lettura del tutto originali della storia, del mito, dell'arte, della letteratura e della vita. “Il tempo è un concetto che si presenta sotto molti punti di vista, anche filosofici. Non facciamo che descriverlo e rincorrerlo, intendendolo sempre lineare, come nella tradizione giudaico-cristiana, mentre mi piace l’idea di riportare al centro un senso del tempo platonico, fatto di istantaneità e di attimi vissuti – afferma l’autrice – L’obiettivo dell’opera è incuriosire il lettore e invogliarlo a riscoprire queste discipline dimenticate”. Una raccolta preziosa, fatta di frammenti, “cocci” appunto (dal greco ostrakon, conchiglia), che insieme formano un mosaico fatto di filologia, classicamente intesa, lessicologia, modernamente interpretata e prosaicità, avvedutamente ispirata, che formano ciascuno di noi.

 

Filomena Lombardo è nata Brackenheim (Germania) da genitori calabresi trasferitisi poi a Varese, dove vive e insegna al Liceo artistico “Angelo Frattini”. Appassionata di cultura antica, si è laureata in Lettere Moderne e Archeologia ed ha partecipato a numerose campagne di scavo, in Italia e all’estero. Attualmente è specializzanda in Archeologia Classica presso l’Università della Calabria. Per Emia Edizioni ha pubblicato il saggio “Il tiranno politico. Gelone, tra Oriente e Occidente”.

 

Contatti. Filomena Lombardo: filolomb@libero.it, cell. 320-0491644; Ufficio Stampa: Simona Pasquale, simona.pasquale@gmail.com, simona.pasquale@libero.it, cell. 339-5098790

 

letteratura | archeologia | filosofia | filologia | divulgazione |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Tenuta Cocci Grifoni entra nel gruppo di The Grand Wine Tour


FANTASTICA LETTERA


Tappeto puzzle: per arredare con praticità e per far imparare divertendosi il bambino


Dattilologia e altri sistemi di comunicazione gestuali


Viola Giustino e Dario Santoro vincono la “CORRENDO TRA I VIGNETI”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

I «Maestri di strada» di Vichi De Marchi, vince il progetto ragazzi del Premio Napoli. Premiazione il 18 dicembre, con una cerimonia dedicata

I «Maestri di strada» di Vichi De Marchi, vince il progetto ragazzi del Premio Napoli. Premiazione il 18 dicembre, con una cerimonia dedicata
  È Vichi De Marchi, autrice del romanzo-verità “I maestri di strada”, la vincitrice supervotata da oltre 600 ragazzi partecipanti all’edizione napoletana del progetto di Children’s Literature «Il mondo salvato dai ragazzini» ideato dall’Associazione culturale Kolibrì a Procida e “adottato” tra sett (continua)

La Fondazione Premio Napoli, ospita l’ultimo incontro ravvicinato d’autore del progetto «Il mondo salvato dai ragazzini»

La Fondazione Premio Napoli, ospita l’ultimo incontro ravvicinato d’autore del progetto «Il mondo salvato dai ragazzini»
Ultimo appuntamento, in Fondazione Premio Napoli, del ciclo di “Incontri ravvicinati d’Autore” per il progetto procidano di Children’s Literature «Il mondo salvato dai ragazzini», ideato dall’Associazione culturale Kolibrì: martedì 26 novembre alle 17.30, ospite presso la sede di Palazzo Reale, lo scrittore, educatore ambiental (continua)

La Fondazione Premio Napoli ospita il terzo incontro ravvicinato d’autore del progetto «Il mondo salvato dai ragazzini»

La Fondazione Premio Napoli ospita il terzo incontro ravvicinato d’autore del progetto «Il mondo salvato dai ragazzini»
  Terzo appuntamento, in Fondazione Premio Napoli, del ciclo di “Incontri ravvicinati d’Autore” per il progetto procidano di Children’s Literature «Il mondo salvato dai ragazzini», ideato dall’Associazione culturale Kolibrì: martedì 19 novembre alle 17.30 saranno ospiti di Palazzo Reale l’illustratrice, nome storico dell’edi (continua)

La Fondazione Premio Napoli ospita il secondo “Incontro ravvicinato d’autore” del progetto «Il mondo salvato dai ragazzini»

La Fondazione Premio Napoli ospita il secondo “Incontro ravvicinato d’autore” del progetto «Il mondo salvato dai ragazzini»
La Fondazione Premio Napoli ospita il secondo “Incontro ravvicinato d’autore” del progetto «Il mondo salvato dai ragazzini».   Nuovo appuntamento, in Fondazione Premio Napoli a Palazzo Reale, del ciclo di “Incontri ravvicinati d’Autore” per il progetto procidano di Children’s Literature «Il mondo salvato dai ragazzin (continua)

Il "Gianni Rodari francese" ospite del progetto "Il mondo salvato dai ragazzini" alla Fondazione Premio Napoli

Il
La Fondazione Premio Napoli adotta il progetto procidano “Il mondo salvato dai ragazzini”, ideato dall’Associazione culturale Kolibrì Napoli, e apre le porte alla Civiltà dell’Infanzia con quattro appuntamenti autunnali nel segno della Children’s Literature e un evento finale a dicembre, rivolto a oltre 600 giovani giudici-lettori del (continua)