Home > Prodotti per la casa > TEAM 7 presenta filigno living: sottilissimo legno naturale a schema libero

TEAM 7 presenta filigno living: sottilissimo legno naturale a schema libero

scritto da: Bluwomud | segnala un abuso

TEAM 7 presenta filigno living: sottilissimo legno naturale a schema libero


Dopo l’elegante cucina minimalista in ceramica e legno naturale e gli omonimi complementi della zona pranzo, la collezione filigno di TEAM 7 si spinge oltre e contamina anche il living. Il progetto, presentato in anteprima mondiale a imm Cologne 2019 e firmato dallo studio di design Tesseraux + Partner, include una serie di elementi modulari, quali mensole, consolle tv, pareti attrezzate e mobili per l’home entertainment, studiati per consentire un fluido legame tra le diverse zona della casa e offrire la massima libertà di personalizzazione. Il linguaggio stilistico è giovane e dinamico e pone al centro della scena la grande contemporaneità del legno massello naturale, proposto nella sua versione più pura e sottile.

  

 

Soli 12 mm di spessore.

 Il top e i fianchi dei complementi filigno sono costituiti da pannelli in legno naturale spessi soltanto 12 mm, realizzati secondo l’avanzata tecnologia 3 strati di TEAM 7che li rende indeformabili. Le sezioni esterne in legno di testa sottolineano l’elevata artigianalità e il valore di questo tipo di costruzione.

 

Funzioni intelligenti, dettagli raffinati e realizzazioni su misura: il nuovo sistema living filigno propone configurazioni flessibili e personalizzabili, affinché ogni casa siaunica, come coloro che la abitano. I sottili pannelli di filigno, presi in prestito dai frontali e dai top dell’omonima cucina e zona pranzo, danno vita a mensole, consolle tv e pareti attrezzate che, con il loro leggerissimo design, paiono quasi sfidare la forza di gravità e garantiscono al contempo grande tenuta e stabilità.

 

 

Mensole filigno
Disponibili a forma di L, a C o a U, le nuove mensole filigno sono dotate di fermalibri laterali e si prestano ad accogliere libri e accessori per la casa. Il sistema di illuminazione e di retroilluminazione a LED integrata, disponibile a scelta con luci calde o fredde, permette di creare la giusta atmosfera in ogni momento della giornata.

 

 Unità a muro filigno con consolle    
Con un’altezza di soli 12,4 cm, la nuova consolle filigno offre il giusto spazio per riporre al suo interno comandi, riviste e dvd. Grazie al suo effetto sospeso e fluttuante, si inserisce elegantemente nell’ambiente soggiorno e consente di dare forma a una parte attrezzata moderna, ariosa ed elegante.

  

Pannello a muro filigno con sezione nascosta
Tra le possibili nuove configurazioni, debutta anche il pannello a muro con sezione nascosta. Coperti su un lato da un sottile pannello di legno massiccio, i ripiani a giorno creano un raffinato effetto vedo-non-vedo che, a seconda della prospettiva, consente di visualizzare alcuni oggetti decorativi e di nasconderne altri.

 

 


filigno home entertainment                
L'arredamento per l'home entertainment di TEAM 7 è tutto ciò che serve per nascondere l'attrezzatura tecnica e i cavi. Grazie alla nuova gamma filigno, appassionati di cinema, di videogiochi o amanti del vinile possono sfruttare soluzioni tecnicamente sofisticate per nascondere attrezzature e cavi di alimentazione dietro i frontali dei mobili. Il corpo in legno naturale dei complementi filigno supporta in modo ottimale la diffusione del suono ed è perfetto per ospitare impianti stereo e home theatre, grazie anche ad un sistema intelligente di alimentazione e di scarico dell'aria e ad una canalizzazione dei cavi chiara e facilmente accessibile.

 


filigno madie e highboard
Madie e highboard
 della collezione filigno si arricchiscono di nuove possibilità di configurazione: sottili maniglie personalizzano i frontali in legno e, tra le proposte di appoggio, si aggiunge una versione con piedini in legno studiata in abbinamento al nuovo tavolo tema. Altra interessante novità riguarda la progettazione dei frontali in legno, ora disponibili con venature sia orizzontali che verticali.

  

 

Il designer: Dominik Tesseraux

 

In principio c’è il Perché. Quale vantaggio per il produttore, quale per il consumatore? Il designer Dominik Tesseraux pone obiettivi elevati a sé stesso e ai suoi progetti: i nuovi prodotti non devono semplicemente andare a incrementare la produzione, bensì contribuire all’evoluzione dell’azienda e della tipologia di prodotto. Obiettivo raggiunto dai progetti di Tesseraux, che presentano strutture chiare ed essenziali in grado di catturare l’emozione di chi li guarda e di chi li usa. Un fattore non secondario che determina questo effetto è la piacevolezza degli oggetti al tatto. Tesseraux presta particolare attenzione al materiale e alla sua sensazione tattile. Una sensibilità che risale agli inizi della sua carriera: prima di studiare design di prodotto, infatti, ha seguito una formazione per diventare falegname, stabilendo un rapporto decisivo con i materiali e la loro lavorazione. Prima della teoria, quindi, c’è la pratica, e prima di qualunque altro materiale c’è il legno. Tesseraux, insomma, era in qualche modo predestinato a collaborare con TEAM 7. I suoi progetti (tra i quali si ricorda la collezione filigno) partono da considerazioni di principio e sono tutti improntati all’essenzialità. Riduzione è la parola d’ordine: non come principio fine a se stesso, bensì come mezzo per orientarsi meglio. La riduzione va di pari passo con un altro principio estetico, la simmetria, alla quale Tesseraux attribuisce grande importanza, senza tuttavia diventare dogmatico. Vi è infine un terzo elemento che contraddistingue i suoi progetti: l’apertura. Ogni prodotto è pensato in una prospettiva di evoluzione, e non al mero scopo di aumentare la produzione.


Fonte notizia: https://bluwom.com/news/clienti/team-7-presenta-filigno-living-sottilissimo-legno-naturale-a-schema-libero


TEAM 7 | TEAM7 | arredamento | design | legno naturale | living | zona giorno | pareti attrezzate | mensole | mobili | home theatre | Austria | Blu Wom Udine | ufficio stampa |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Collezione filigno di TEAM 7: per una casa che comunica


Brad Pitt e Leonardo DiCaprio sembrano così dannatamente belli a Cannes, è quasi inquietante


Legno massello naturale e ceramica: un incontro materico d’effetto firmato TEAM 7


filigno di TEAM 7: cucina o zona giorno?


ALÈ CHALLENGE, PREMIERE CON I CAMPIONI 2013


Superfici naturali e soluzioni su misura: la cucina di TEAM 7 al centro della casa


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Evergreen Life, l’azienda che dona benessere ed occupazione

Evergreen Life, l’azienda che dona benessere ed occupazione
Tra gli incaricati oltre il 50% è donna. Durante il lockdown 3.500 nuovi iscritti alla rete di vendita Se lo scenario nazionale post lockdown non racconta nulla di buono - con 600 mila posti di lavoro persi da febbraio a giugno 2020 ed un tasso di disoccupazione salito all’8,8% (dati ISTAT) – in Italia c’è un business in netta controtendenza: è la vendita diretta, o Network Marketing, metodo di distribuzione basato su reti di incaricati alle vendite che continua a crescere in tutta Europa, con il B (continua)

Arte in spalla: Fjällräven presenta la nuova collezione Kånken Art by Moa Hoff

Arte in spalla: Fjällräven presenta la nuova collezione Kånken Art by Moa Hoff
Fjällräven presenta la nuova edizione limitata dello zaino Kånken disegnata dall’artista Moa Hoff. Un omaggio alla natura, a sostegno del progetto Arctic Fox Initiative. Kånken Art è il risultato che si ottiene invitando artisti di fama ad esprimere il loro personale rapporto con la natura, utilizzando uno zaino Kånken come tela. Per l’edizione 2020 di Kånken Art Fjällräven ha collaborato con l’artista svedese Moa Hoff, la cui gioiosa espressività ha dato vita ad un pattern formidabile che rende Kånken riconoscibile fra mille. Inoltre, nel 2020, per ogni Kån (continua)

Hanwag Ferrata Low: la scarpa low-cut per le avventure alpine

Hanwag Ferrata Low: la scarpa low-cut per le avventure alpine
Hanwag amplia la sua categoria di calzature da alpinismo con due nuovi modelli tecnici low-cut della famiglia Ferrata II: Ferrata Low e Ferrata Light Low. Ottime prestazioni in arrampicata e comfort di camminata si combinando a massima libertà di movimento. È ormai noto che le scarpe da montagna non devono essere per forza degli scarponi. Quello che ancora non si sapeva, però, è che i ramponi si possono applicare anche a scarpe low-cut. Nuova FERRATA LOW di Hanwag apre infatti la via alle scarpe basse semiramponabili, qui proposte in versione “rock” leggera, ma allo stesso tempo estremamente stabile e affidabile.Una scarpa adatta ad alpinisti esperti (continua)

Nuova sedia lui plus di TEAM 7

Nuova sedia lui plus di TEAM 7
L’azienda austriaca TEAM 7 presenta la nuova sedia lui plus, ultima arrivata della collezione lui. Caratterizzata da una nuova seduta ergonomica rialzata sui lati, lui plus offre sostegno e un elevato comfort di seduta. Tra le numerose varianti disponibili per la personalizzazione, anche il nuovo rivestimento in pelle color seppia. Ergonomia, comfort e resistenza sono ciò che accomuna l’intera gamma di sedute firmata TEAM 7. All’interno del suo laboratorio di verifica della sede di Ried im Innkreis, l’azienda austriaca pioniera nel settore dell’arredo ecologico testa le sue creazioni fin dalla prima fase di sviluppo. Nascono così oltre 13 modelli di sedie in legno naturale, perfetta sintesi tra design, qualità dei materiali (continua)

Di Pubblimarket2 il progetto di rebranding per Idealservice

Di Pubblimarket2 il progetto di rebranding per Idealservice
La società cooperativa Idealservice, tra le realtà nazionali più importanti nel settore del facility management, dei servizi ambientali e della gestione di impianti di selezione rifiuti, ha affidato a Pubblimarket2 il progetto di rebranding, presentato ufficialmente a giugno 2020. L’agenzia Pubblimarket2, diretta dall’AD Giacomo Miranda e dal Presidente e responsabile strategico del Gruppo Francesco Sacco, mette a portfolio un nuovo, importante progetto, che l’ha vista lavorare per una delle realtà nazionali di riferimento nel settore dei servizi ambientali e del facility management. Si tratta di Idealservice, società cooperativa che ha chiuso il 2019 con oltre 2,6 milioni (continua)