Home > Altro > Capranica Prenestina scorci di bellezza e sprazzi di degrado

Capranica Prenestina scorci di bellezza e sprazzi di degrado

scritto da: Carlospinelli | segnala un abuso

Capranica Prenestina scorci di bellezza e sprazzi di degrado


Il candidato a sindaco di Capranica Prenestina per il movimento Italia dei Diritti Carlo Spinelli girando per i vicoli del paese trova una situazione di degrado per le erbe che infestano la pavimentazione stradale e le scalinate. Roma 20 Maggio 2019: Siamo entrati nella settimana che culminerà con le elezioni amministrative ( insieme a quelle europee ) del 26 maggio e a Capranica Prenestina uno dei 32 comuni della provincia di Roma chiamati al voto, la campagna elettorale entra nel vivo. Carlo Spinelli responsabile provinciale romano del movimento Italia dei Diritti candidato a sindaco per il movimento stesso nel comune prenestino continua a esplorare il territorio e a colloquiare con gli abitanti per capire i problemi che insistono sul paese e sulla cittadinanza: “ Mi innamoro sempre più di Capranica Prenestina – ci dice il candidato a sindaco del movimento Italia dei Diritti Carlo Spinelli - e mi dispiace quando noto scorci di paese che, invece di esprimere tutta la loro bellezza, sono preda dell’incuria da parte di chi governa il paese. Se a primo acchito Capranica Prenestina si presenta bene – continua Spinelli – con la piazza di ingresso al paese ben tenuta e le vie che portano alla casa comunale pulite, addentrandoci nei vicoli e nelle caratteristiche scalinate le cose cambiano; fondo sconnesso ed erbe infestanti la fanno da padrone dando l’impressione di uno stato di abbandono. Capranica Prenestina è invece viva, meta di turisti soprattutto nei fine settimana e nei giorni di festa e merita di presentarsi agli occhi dei visitatori in tutto il suo splendore, così come i residenti stessi meritano che il proprio paese sia pulito e ben tenuto. Avevo già sottolineato – Prosegue Carlo Spinelli – di come la frazione di Guadagnolo sia stata un pò trascurata dall’amministrazione uscente e purtroppo mi devo ripetere anche per il centro del paese anche se in maniera meno critica rispetto al luogo che ospita il santuario della Mentorella. Anche alcuni residenti del posto ritengono che Capranica Prenestina e soprattutto Guadagnolo meritano un rispetto diverso da quello avuto fino ad oggi e soprattutto – va avanti ancora il candidato IDD – lamentano come il sindaco uscente, che amministra il comune da ormai 40 anni salvo alcune parentesi che sono servite più che altro per ridare al primo cittadino attuale la possibilità di ricandidarsi, si stia adagiando sugli allori grazie anche ad una opposizione praticamente inesistente. Noi siamo pronti a portare in consiglio comunale la voce di tutti i residenti di Capranica Prenestina sia se l’elettorato ci da il consenso per governare, sia se ci relega all’opposizione, saremo parte attiva dell’assise consigliare rispettando fino in fondo il nostro ruolo – conclude Spinelli – pronti a dare ascolto a tutti i capranicensi e a far valere i diritti di chi vive in uno dei posto più belli della nostra amata Patria. Ufficio stampa Italia dei Diritti provincia di Roma E mail idd.provinciaroma@gmail.com

Capranica Prenestina | Carlo Spinelli | Italia dei Diritti | Guadagnolo | Amministrative | politica | De Pierro |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Quale raccolta differenziata a Capranica Prenestina?


Il Sindaco di Capranica Prenestina non ottempera ai suoi doveri giuridici e istituzionali


Raccolta differenziata, finalmente anche a Capranica Prenestina parte il porta a porta


Carlo Spinelli ( IDD ) denuncia mancanza di rispetto verso i residenti di Guadagnolo


Italia dei Diritti entra nei consigli comunali di sei municipi della città metropolitana di Roma capitale


A Capranica Prenestina non rispettati gli spazi per la propaganda elettorale


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Priorità vaccini, Italia dei Diritti chiede l'immediata vaccinazione dei commessi dei supermercati

Priorità vaccini, Italia dei Diritti chiede l'immediata vaccinazione dei commessi dei supermercati
Carlo Spinelli responsabile per la politica interna del movimento Italia dei Diritti invita il governo italiano a prendere in considerazione l'eventualità di inserire in via prioritaria nel programma vaccinale commesse e commessi dei supermercati per tutelarne la salute e rompere una possibile catena veicolare del virus. Roma 11 Aprile 2021: In questi giorni si sta discutendo molto su chi debba avere priorità sui vaccini e le categorie a rischio che necessitano di un'accelerazione nel piano vaccinale e dal governo le linee guida sono le stesse ovvero over 80 per poi passare ai settantenni e così via comprendendo le persone più fragili senza limite di età; la regione Lazio ha poi indicato, con l'arrivo del nuo (continua)

Regione Lazio, quando per alcuni le elezioni sono un optional

Regione Lazio, quando per alcuni le elezioni sono un optional
Carlo Spinelli responsabile per la politica interna del movimento Italia dei Diritti commenta la decisione del governatore del Lazio di allargare la maggioranza al movimento Cinque Stelle considerandola contro il volere popolare espresso nelle ultime consultazioni elettorali e apre le porte a tutti coloro che non si sentono più rappresentati dai pentastellati. Roma 15 marzo: E’ ufficiale, il movimento Cinque Stelle entra nella giunta regionale di Nicola Zingaretti. Questo matrimonio era nell’aria da tempo ormai ed alla fine è andato in porto. Il movimento Italia dei Diritti attraverso il responsabile alla politica interna Carlo Spinelli critica la decisione presa dal Governatore laziale reo, a suo dire, di aver disatteso la scelta degli elettori ch (continua)

Crisi di governo, Italia dei Diritti accoglie con ottimismo la fiducia a Conte

Crisi di governo, Italia dei Diritti accoglie con ottimismo la fiducia a Conte
Carlo Spinelli responsabile per la politica interna del movimento fondato e presieduto da Antonello De Pierro si dice soddisfatto per la fiducia accordata al governo Conte seppure ottenuta al Senato con una maggioranza relativa e spera che l'esecutivo duri almeno fino alla fine dell'emergenza da Covid-19 Roma: Come si prevedeva anche al Senato Giuseppe Conte ottiene la fiducia, seppur  senza ottenere la maggioranza assoluta, e va avanti con il suo governo intraprendendo comunque una strada difficile e irta di difficoltà come ci dice Carlo Spinelli responsabile per la politica interna del movimento Italia dei Diritti:” Non sarà certo facile per Giuseppe Conte gestire questa fase di govern (continua)

Crisi di governo Italia dei Diritti si schiera con Conte critica Renzi e chiede l'adesione al movimento dei parlamentari pro Conte liberi da vincoli di partito

Crisi di governo Italia dei Diritti si schiera con Conte critica Renzi e chiede l'adesione al movimento dei parlamentari pro Conte liberi da vincoli di partito
Il responsabile per la politica interna di Italia dei Diritti Carlo Spinelli prende le difese del Premier Conte definendo positiva la sua esperienza di governo, critica aspramente la decisione di Renzi di aprire la crisi e si appella ai parlamentari in questo momento liberi da vincoli di partito chiedendo loro di aderire al movimento per creare un gruppo sia alla Camera che al Senato a sostegno del Premier Roma 14 gennaio: Tanto tuonò che piovve; e così dopo averlo più volte gridato ai quattro venti Renzi toglie i due ministri di Italia Viva dal governo e apre ufficialmente la crisi. Una crisi che si sarebbe dovuta evitare visto il periodo che stiamo vivendo, un comportamento da molti giudicato irresponsabile e criticato aspramente anche dalla stampa estera. Da molte parti campeggiano gli sloga (continua)

Raccolta differenziata a Lanuvio, tarip vera o presunta?

Raccolta differenziata a Lanuvio,  tarip vera o presunta?
Carlo Spinelli responsabile nazionale per la politica interna e segretario provinciale romano del movimento Italia dei Diritti denuncia gravi disservizi relativi alla Tarip nel comune di Lanuvio e chiede all'assessore all'ambiente delucidazioni sull'applicazione della stessa. Roma 28 dicembre 2020: Ormai un po’ tutti i comuni si stanno adeguando alla raccolta differenziata porta a porta unica via, in questa parte d'Italia, per raggiungere una percentuale accettabile di rifiuti differenziati, tutelare l'ambiente e far risparmiare qualche soldo ai contribuenti. In questo senso molti comuni stanno passando alla Tarip ( tariffa puntuale ) che permette di quantificare (continua)