Home > Cultura > Omaggio a Mario Benedetti

Omaggio a Mario Benedetti

scritto da: PressWeb | segnala un abuso

Omaggio a Mario Benedetti


A dieci anni dalla scomparsa dello scrittore e poeta Mario Benedetti,  mercoledi' 29 e giovedi' 30 maggio p.v., alle ore 18.00, invito per tutti alla Sala Fanfani presso l'IILA, a via Paisiello, 24 a Roma. 

L'evento ad ingresso libero e' una collaborazione tra l'IILA, l'Ambasciata dell' Uruguay in Italia,  le case editrici Nottetempo, La Nuova Frontiera e Le Lettere, ed infine l' Associazione Occhio dell'Arte. 
Con il supporto tecnico di Casale del Giglio.
Mario Benedetti (Paso de los Toros, Uruguay 1920 - Montevideo, 2009) è uno dei più importanti narratori e poeti latinoamericani del Novecento, uno scrittore dallo sguardo limpido e cristallino, che apre sempre nuovi interrogativi sul senso della vita e della morte.
Autore di racconti, romanzi, poesie e saggi è stato direttore del Centro di Ricerche Letterarie della “Casa de las Américas” all’Avana, e del Dipartimento di Letteratura Latinoamericana dell’Università di Montevideo.
Negli anni ’60 raggiunse il successo mondiale con i romanzi "La tregua"  e "Grazie per il fuoco".
 Dopo il golpe militare del 1973 in Uruguay, fu costretto all’esilio per 12 anni, prima in Argentina e poi in Perù, a Cuba e in Spagna.  Qui, nel 1997, fu insignito del titolo di Dottore honoris causa dall'Università di Alicante e nel 1999 ha ricevuto il prestigioso Premio di Poesia Reina Sofìa. 
La Fondazione Iberoamericana José Martí gli ha attribuito nel 2001 il Premio Iberoamericano José Martí e nel 2002 è stato nominato Cittadino onorario di Montevideo. Nel 2004 gli è stato assegnato il Premio Etnosur, nel 2005 il XIX Premio Internazionale Menéndez Pelayo e la medaglia d'onore dell'Università Internazionale Menéndez Pelayo.
"La tregua" (edita in italiano da Nottetempo) ha vinto il Mix Prize 2015 al Cortona Mix Festival.
Mario Benedetti ha pubblicato più di 80 libri con oltre 1200 edizioni ed è stato tradotto in più di 25 lingue.
La Fondazione Mario Benedetti, creata a Montevideo per sua volontà testamentaria, è una istituzione senza scopo di lucro che conserva l'archivio e la sua biblioteca con finalità di preservazione del suo lavoro, sostegno alla letteratura e alla lotta per i diritti umani e sviluppo di attività culturali. La Fondazione attribuisce il Premio Internacional  Mario Benedetti a la Lucha por los Derechos Humanos y la Solidaridad.
Un ricco programma culturale si snodera' attraverso le due giornate in calendario : nella prima giornata si aprirà tutto con le parole di saluto di Gastón Lasarte, Ambasciatore dell'Uruguay in Italia
Interventi previsti: quelli di Andrea Gessner (editore Nottetempo), di  Martha Canfield (docente Università di Firenze), di Elisa Tramontin (traduttrice), di Stefania Marinoni (traduttrice) e di Sebastiano Triulzi (critico letterario e giornalista). A coordinare sarà Sylvia Irrazábal, Addetto Culturale Ambasciata dell'Uruguay in Italia. Le letture previste saranno a cura degli attori Alessandra Mosca Amapola e Simone Martino.
Dopo un brindisi, i festeggiamenti culturali  riprenderanno il giorno seguente, 30 maggio, quando si potrà vedere la proiezione di estratti del documentario di Alessandra Mosca su Mario Benedetti, con intervento dell'autrice. Gli altri ospiti che interverranno, registrati in  scaletta : la docente Martha Canfield e la giornalista Laura Pezzino.  Letture di poesie a cura di Martha Canfield, Alessandra Mosca Amapola, Giovanni Brusatori, Luciana Zanella, Simone Martino.
La Dottoressa Sylvia Irrazábal coordinerà anche questa seconda giornata.
A conclusione, prevista la consegna del prestigioso Premio alla Memoria di Mario Benedetti, a firma del noto scultore Tonino Santeusanio, da parte di Lisa Bernardinigiornalista e Presidente della Associazione Culturale Occhio dell'Arte.
Brindisi finale.
 
Per ulteriori informazioni
Segreteria Culturale IILA
s.culturale@iila.org; +39/0668492.225/246 – fax +39/066872834
IILA – Via Giovanni Paisiello, 24 – 00198 Roma
 
Foto: Mariana Eliano / Getty
 
 

cultura | letteratura | mario benedetti |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Continua l’impegno di Danieli S.p.A. a Udine: Gianpietro Benedetti commenta il restauro del Castello


Gianpietro Benedetti, AD Danieli: “Utili reinvestiti in innovazione e impianti”


Successo per l'omaggio alla memoria di Mario Benedetti


Il lavoro c’è, ma mancano le competenze: la riflessione di Gianpietro Benedetti


LA SCUOLA DEGLI ELFI


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il prossimo 18 settembre riapre “IL REGNO DI BABBO NATALE”

Il prossimo 18 settembre riapre “IL REGNO DI BABBO NATALE”
C’è un Regno incantato che sorge sulle colline di Vetralla, piccolo borgo nei dintorni di Viterbo. Ed è il Regno di Babbo Natale. Un luogo magico, dove chiunque varchi i suoi cancelli, torna inevitabilmente bambino. Perché si dice che il Natale sia dei più piccoli, ma in realtà il Natale è di tutti: da zero a mille anni. Questo meraviglioso mondo riapre le sue porte il prossimo 18 settembre e resterà aperto 7 giorni su 7 fino al 17 gennaio 2021. Un lungo periodo, anche se per il Natale non c’è mai troppo tempo, nel quale chiunque potrà immergersi in un’atmosfera incredibile e unica. Un percorso emozionale posizionato su oltre 4 mila mq, dove lui, il padrone di casa, quel signore un po’ d’antan, vestito di ros (continua)

Successo per l'Occhio dell' Arte a Venezia con Lisa Bernardini

Successo per l'Occhio dell' Arte a Venezia con Lisa Bernardini
Ennesima prova superata per la nota Associazione Occhio dell' Arte APS e la sua Presidente, la giornalista ed organizzatrice di eventi Lisa Bernardini. Ha riscosso infatti grande successo a Venezia, lo scorso 11 settembre, presso la Sala della Musica del CA' SAGREDO HOTEL *****L, l'appuntamento culturale dal titolo "Lo chiamavano Trinità" - Racconti da una magia (1970/2020), in occasione dei 50 anni dall'uscita dal film. L' Organizzazione si è svolta sotto l’egida morale della  (continua)

"Lo chiamavano Trinità" a Venezia


Appuntamento a Venezia il prossimo 11 Settembre, alle ore 19.00, per ricordare i 50 anni del cult movie “Lo chiamavano Trinità", che proprio in questo 2020 festeggia il traguardo del mezzo secolo di vita. L’organizzazione, sotto l’egida morale della Città di Venezia, in collaborazione con l’Associazione Veneziana Albergatori e l’Associazione culturale Occhio dell’Arte APS, è in concomitanza con la Mostra del Cinema di quest’anno,  e l’evento culturale prodotto ha come titolo “Lo chiamavano Trinità” – Racconti da una magia  (1970/2020). Grazie all’accoglienza nello storico e  (continua)

Premio letterario Milano International

Premio letterario Milano International
Il Milano International si propone come un premio popolare aperto a tutti, proprio per dare spazio ai neofiti e agli emergenti, donando loro grande visibilità. E’ uscito da poco  il bando del Premio letterario Milano International, kermesse cultural-chic che abbina la tradizione letteraria italiana alla modernità mitteleuropea e che trova la sua cornice ideale nella città di Milano, capitale europea dell’editoria e crocevia internazionale di cultura, moda, stili di vita. La manifestazione conclusiva di premiazioni si svolgerà come ogni anno presso l (continua)

Claudio Simonetti tra i grandi nomi di Mangiamusica – Mangiacinema Edition

Claudio Simonetti tra i grandi nomi di Mangiamusica – Mangiacinema Edition
Il fondatore dei Goblin celebra i 45 anni di "Profondo rosso" e regalerà ai fan un live "da paura". "Sono passati 45 anni da Profondo Rosso con Dario Argento e 40 da Dèmoni con Lamberto Bava, il tempo passa ma questi film sono sempre amati dal pubblico e ringrazio  la manifestazione Mangiacinema per averci voluto premiare. Per l'occasione farò un mio concerto in solo, a Salsomaggiore Terme il 18 settembre".Ha commentato così, Claudio Simonetti, con queste parole di (continua)