Home > Cultura > A Prato la festa di fine anno scolastico è all’insegna della prevenzione alla droga

A Prato la festa di fine anno scolastico è all’insegna della prevenzione alla droga

articolo pubblicato da: gtrambusti | segnala un abuso

A Prato la festa di fine anno scolastico è all’insegna della prevenzione alla droga

Lo scorso sabato 8 giugno 2019 al Palazzetto dello Sport di Prato “Estraforum” si è tenuta la festa di fine anno degli studenti, denominata “End School Party” e organizzata da “La Studentesca”. All’evento hanno partecipato centinaia di ragazzi che hanno festeggiato l’inizio delle vacanze estive ballando fino a tarda notte. L’evento è stato tanto gioioso e rumoroso quanto sobrio e ordinato: niente risse, niente alcool, niente droghe… solo tanta voglia di ballare e divertirsi!

I volontari di “Un Mondo Libero dalla Droga” non potevano mancare con il loro banchino informativo: hanno distribuito più di mille opuscoli che trattano gli effetti e i rischi dei principali stupefacenti, legali e illegali. L’intento è quello di arrivare ai ragazzi prima che lo facciano gli spacciatori o gli amici che la sanno lunga… è statisticamente provato che un giovane correttamente informato sulla droga molto difficilmente cederà alla tentazione di farne uso.

In tutto il mondo occidentale le campagne a favore della legalizzazione della droga, e persino a favore dell’uso di droga, si fanno sempre più intense e pervadono i media. I risultati si fanno vedere: in molti stati degli USA e in Canada la marijuana è oramai legale, a Denver (capitale del Colorado) anche i funghi allucinogeni sono stati depenalizzati. I giovani sono così liberi di assumere droghe che, contrariamente a quanto viene fatto credere dalle campagne di disinformazione, danneggiano gravemente la loro salute fisica e mentale.

L’aspetto più triste di tutta la faccenda e che tali sostanze stupefacenti vengono spacciate come “terapeutiche” e “innocue”. Niente è più lontano dalla verità, tutte le droghe senza eccezioni sono sostanze tossiche che danneggiano la mente e il corpo. Chi porta avanti tali campagne che promuovono l’uso di droga è perfettamente consapevole che sta spingendo la sua nazione e il pianeta verso un futuro di tossicodipendenza e degradazione sia fisica che mentale.

“L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.” L. Ron Hubbard

Droga | Un mondo libero dalla droga | Prato | L Ron Hubbard |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

All'Omnia Center c'è la Festa della Creatività. Protagonisti i ragazzi delle scuole di Prato


Al Parco*Prato risate dal vivo con la comicità dei Mald'Estro Cabaret


Le scuole del territorio pratese protagoniste all'Omniacenter!


Conferenza stampa e Cerimonia del peso Boxe Night Prato


Brusciano: Habemus Ente Festa! Il Consiglio Comunale ha votato i quattro componenti ed il Sindaco Montanile ha nominato il Presidente e il Direttore Amministrativo. (Scritto da Antonio Castaldo)


BOXE NIGHT A PRATO


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Proposto ad Albenga il test antidroga per gli amministratori comunali

Proposto ad Albenga il test antidroga per gli amministratori comunali
Può un amministratore pubblico essere un tossicodipendente? Come un autista di autobus deve essere sobrio al volante, e nessuno si scandalizzerebbe se fosse sottoposto a test, anche chi è stato scelto per guidare una comunità dovrebbe farlo senza essere sotto l’effetto di stupefacenti. Il testo della mozione afferma che i rappresentanti dei cittadini devono essere &ldquo (continua)

Giovani spacciatori davanti a scuola, un pericolo da non sottovalutare

Giovani spacciatori davanti a scuola, un pericolo da non sottovalutare
Si sa che i ragazzi tendono a fidarsi dei propri coetanei più che degli adulti, ecco perché uno spacciatore di 17 anni può risultare particolarmente pericoloso. Spesso infatti, a convincere i giovani a cominciare a drogarsi, non sono spacciatori professionisti sconosciuti, ma proprio i loro amici, magari di un anno o due più grandi, che “la sanno lunga” per (continua)

La droga può causare la perversione del ruolo genitoriale

La droga può causare la perversione del ruolo genitoriale
Dalla recente cronaca di gennaio 2020: Rimini, una madre porta la droga al figlio in carcere (cocaina e hashish, un pastore tedesco l’ha annusata in tempo); Lecco, una madre accompagna il figlio 30enne a comprare cocaina ed eroina; Arezzo, a una madre di un bambino di 4 anni vengono sequestrati 100.000 euro di cocaina, viene arrestata e i poliziotti giocano con il bimbo ment (continua)

Passare dalla marijuana a droghe più pericolose: mito o realtà?

Passare dalla marijuana a droghe più pericolose: mito o realtà?
Analizziamo qualche dato statistico per mettere un po’ di ordine sul soggetto della marijuana e del passaggio alle droghe pesanti: Il 70% dei tossicodipendenti ha cominciato dalla marijuana; Chi usa la marijuana, ha il triplo della probabilità di fare uso di eroina in futuro; Un terzo di chi usa marijuana, fa uso di altre sostanze stupefacenti. Ognuno può tr (continua)

Marijuana e sigarette elettroniche

Marijuana e sigarette elettroniche
Guardando per strada qualcuno che “svapa” nessuno penserebbe che si stia drogando… e invece potrebbe star fumando uno “spinello elettronico”! È chiaro che la stragrande maggioranza di chi usa la sigaretta elettronica fuma essenze del tutto innocue, ma c’è chi sta cercando di sfruttare la diffusione di questo modo alternativo di fumare per diffonde (continua)