Home > Cultura > Premio Margherita Hack indimenticabile con Alberoni, Sgarbi, Fendi, Morgan e tanti altri ospiti illustri

Premio Margherita Hack indimenticabile con Alberoni, Sgarbi, Fendi, Morgan e tanti altri ospiti illustri

articolo pubblicato da: ufficio_stampa | segnala un abuso

Premio Margherita Hack indimenticabile con Alberoni, Sgarbi, Fendi, Morgan e tanti altri ospiti illustri

Si è iscritta alla perfezione all’interno della rassegna Spoleto Arte, inaugurata il giorno precedente, la cerimonia di premiazione in memoria della celebre astrofisica Margherita Hack. Alle 11 di domenica 30 giugno, a Palazzo Leti Sansi, sede della mostra d’arte internazionale, il Premio Margherita Hack è stato conferito per la moda alla stilista Anna Fendi ‒ che l’ha dedicato alla sorella Carla, scomparsa due anni fa ‒ e al presidente del Vittoriale degli Italiani Giordano Bruno Guerri per la cultura, a Stefano Boeri per l’Architettura, a Morgan per la musica, a Milovan Farronato, curatore del Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2019, per l’arte, a Massimo Giletti per il giornalismo, a Giovanni Rana per l’impresa e alla direttrice del CERN Fabiola Gianotti per l’eccellenza femminile.

A moderare l’appuntamento in ricordo della Signora delle Stelle, il suo amico e agente Salvo Nugnes, curatore di mostre e grandi eventi, che, assieme all’autorevole comitato, presieduto dal sociologo Francesco Alberoni, ha conferito alle varie personalità la prestigiosa targa. Presenti poi il critico d’arte Vittorio Sgarbi, la giornalista e scrittrice Silvana Giacobini, già direttrice di «Chi» e di «Diva e Donna», la psicoterapeuta Maria Rita Parsi, l’artista José Dalí, figlio di Salvador Dalí e il direttore dell’Ansa Vincenzo Di Vincenzo.

Tra gli ospiti l’Assessore alla Cultura Ada Urbani, la cantante e attrice Serena Autieri e la pittrice Antonella Cappuccio Muccino. Nel ricordare Margherita Hack, Francesco Alberoni ha esordito: «Il nostro è un Paese che ama i miti, è intriso di poesia, non siamo mai usciti dal romanzo cavalleresco. Margherita invece seguiva una corrente illuminista molto rigorosa, più vicina a Voltaire, a Diderot, aveva la sola fantasia degli astrofisici, ma lontana dal nostro modo di pensare che è sempre rimasto intriso di quel mito cavalleresco».

«È vero che ci resta il mito cavalleresco, ma alla base delle nostre radici rimane la cultura greca innegabilmente misogina ‒ ha continuato Parsi ‒ che illumina ancora di più personaggi straordinari come Margherita Hack».

 

Per maggiori informazioni è possibile chiamare lo 0424 525190, scrivere a segreteria@margheritahack.it oppure visitare il sito www.margheritahack.it.

Premio margherita hack | vittorio sgarbi | salvo nugnes | anna fendi | maria rita parsi | silvana giacobini | francesco alberoni | milovan farronato | anna fendi | stefano boeri | giordano bruno guerri | josé dalì | antonella cappuccio muccino | serena autieri | v |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Intervista al manager della cultura Salvo Nugnes organizzatore del concorso d'arte Margherita Hack con premiazione il 12 giugno 2016 presso la storica sede Milano Art Gallery


LA GIARDINIERA DI MORGAN: LA FORZA DELLA FILIERA


Spoleto: Bar Pasticceria Vincenzo partner ufficiale del prestigioso "Premio Margherita Hack"


Spoleto Arte ospita il Premio Margherita Hack, presieduto dal grande Alberoni


Costituire trust e aprire LTD in Inghilterra fra i servizi di AE Morgan


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Gino Maria Sambucco, il fotografo di Codroipo, in mostra a Belluno con Spoleto Arte di Sgarbi

Gino Maria Sambucco, il fotografo di Codroipo, in mostra a Belluno con Spoleto Arte di Sgarbi
Rientra in Friuli il fotografo di Codroipo che ha incantato Spoleto con gli scatti delle sue vette. Alle 18 di domenica 21 luglio infatti Gino Maria Sambucco inaugurerà la sua personale dal titolo Oltre la realtà, la fantasia in piazza dei Martiri 26/E, all’Hotel Astor di Belluno. L’artista, tra i partecipanti alla rassegna d’arte internazionale Spoleto Arte, quest& (continua)

Massimo Giletti a Spoleto per il Premio Margherita Hack

Massimo Giletti a Spoleto per il Premio Margherita Hack
Si torna a parlare della mostra internazionale Spoleto Arte, inaugurata lo scorso 29 giugno alla presenza del critico d’arte Vittorio Sgarbi, del sociologo Francesco Alberoni, della giornalista e scrittrice Silvana Giacobini, già direttrice di «Chi» e di «Diva e Donna» e di molti altri personaggi di spicco. Si torna a parlare del Premio Margherita Hack, la cui (continua)

Spoleto Arte brinda al successo della mostra antologica su Pier Paolo Pasolini a Grado

Spoleto Arte brinda al successo della mostra antologica su Pier Paolo Pasolini a Grado
Si è aperta a Grado nel migliore dei modi lo scorso venerdì 5 luglio la mostra antologica su Pier Paolo Pasolini curata dal critico Vittorio Sgarbi e da Salvo Nugnes, presidente di Spoleto Arte. Proprio da quest’ultimo, dal fotografo di fama internazionale Roberto Villa, amico di Pier Paolo Pasolini e di Dario Fo, dall’Assessore alla Cultura Sara Polo e dal sindaco Dario (continua)

Atteso a Spoleto il prestigioso Premio Modigliani per talentuosi artisti contemporanei

Atteso a Spoleto il prestigioso Premio Modigliani per talentuosi artisti contemporanei
Segue l’onda di successo cavalcata dalla mostra internazionale Spoleto Arte il Premio Modigliani. L’esposizione verrà inaugurata nella medesima sede, lo storico Palazzo Leti Sansi (in via Arco di Druso 37, nel cuore di Spoleto), venerdì 26 luglio e a partire dalle 17 e aprirà esattamente con il conferimento della prestigiosa targa agli artisti selezionati. Organiz (continua)

A Spoleto il prestigioso Premio Margherita Hack in vetro di Murano, firmato Seguso

A Spoleto il prestigioso Premio Margherita Hack in vetro di Murano, firmato Seguso
È ormai consuetudine che al momento del conferimento del Premio Margherita Hack i preziosi vetri veneziani della famiglia Seguso vengano consegnati come ulteriore riconoscimento artistico ai personaggi che sono stati convocati a Spoleto per quest’importante evento culturale. Alle 11 di domenica 30 giugno, presso lo storico Palazzo Leti Sansi in via Arco di Druso 37, sono state infatti (continua)