Home > Ambiente e salute > Tarli del legno: scoperto negli Usa il coleottero divoratore più veloce

Tarli del legno: scoperto negli Usa il coleottero divoratore più veloce

scritto da: Webmasterdeslab | segnala un abuso

Tarli del legno: scoperto negli Usa il coleottero divoratore più veloce


 

Gli operatori del settore disinfestazione tarli in Europa potrebbero fare presto i conti con un nuovo nemico del legno molto più rapido nella sua azione divoratrice rispetto alle migliaia di specie presenti in natura. I ricercatori dell’Università della Geologia degli Stati Uniti – Andy K. e Cody Prouty – hanno scoperto un coleottero in grado scavare gallerie nel legno più velocemente grazie ai propri parassiti.

Appartenenti alla specie Odontotaenius disjunctus, questi insetti possono ospitare un parassita nematode denominato Chondronema passali. Ed è proprio questa la sua peculiarità, ossia trarre dei benefici dalla presenza al suo interno di questi parassiti. Dopo aver raccolto ben 113 coleotteri di questa specie, i ricercatori li hanno posti in un contenitore con un pezzo di legno. La scoperta è stata sin da subito sensazionale: quelli che ospitavano i parassiti sono stati in grado di mangiare il legno più velocemente del 15% rispetto ai coleotteri non infetti.

La presenza di questo coleottero è estremamente importante anche per l’ecosistema stesso, in particolare quello forestale. Secondo i ricercatori, la loro velocità nel divorare consente di accelerare il processo di decomposizione del legno in fase di degrado, come appunto gli alberi caduti, accelerando a sua volta il ritorno di nutrienti al suolo. Ma qual è il suo habitat naturale? Questo speciale scarabeo si trova in prevalenza nelle foreste statunitensi orientali e vive in tronchi decadenti.

Ma se la natura trova giovamento nella sua azione, lo stesso non si può dire per il legno in fase di degrado avanzato nelle abitazioni: pensiamo ad esempio alle travi di un soffitto, che in presenza di un parassita con queste caratteristiche vedrebbero accelerare il loro processo di decadimento. Insomma, come tutti i tarli dannosi per il legno anche per questo speciale coleottero si renderebbe necessario un trattamento antitarlo a microonde nel caso in cui minacciasse le nostre abitazioni. E in un’epoca in cui si intensificano gli scambi commerciali tra un continente e l’altro, questa ipotesi rischia di diventare concreta.


Fonte notizia: http://www.trattamentoantitarlo.net/


trattamento antitarlo puglia | trattamento antitarlo calabria | trattamento antitarlo Basilicata |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Primavera? I tarli del legno sono pronti all’attacco


Combattere gli acari del legno: bastano i rimedi naturali?


Trattamento antitarlo: occhio a distinguere i tarli dalle tarme


Trattamento antitarlo: impariamo a conoscere i nemici del legno


Strani rumori in casa? Può trattarsi di tarli del legno


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

PDP WHALTER Bianca: la pistola spray al peperoncino potente ed ultra compatta

PDP WHALTER Bianca: la pistola spray al peperoncino potente ed ultra compatta
Novità Sprayantiaggressione.it: Umarex PDP Whalter versioni bianca e con bascula rossa, le nuove pistole al peperoncino compatte, leggere e resistenti. La famiglia di spray al peperoncino legali di Sprayantiaggressione.it si allarga con alcune novità interessanti. Nuovi prodotti pensati per la tua autodifesa, tutti conformi alle disposizioni di legge vigenti, e che arricchiscono la già vasta gamma di articoli del nostro e-commerce, sempre più scelto dagli italiani. Cominciamo dalla pistola spray OC PDP WHALTER Bianca targata Umarex, ovver (continua)

Puglia: ecco le tipologie di immobili più richieste sul mercato

Puglia: ecco le tipologie di immobili più richieste sul mercato
Case in vendita in Puglia: il mercato residenziale nella regione non smette di crescere, così come l’esigenza di maggiori spazi. Regione a forte vocazione turistica ma anche immobiliare: la Puglia si scopre protagonista del mattone in questo 2021 confermandosi tra le regioni più dinamiche tra quelle del Mezzogiorno d’Italia. In effetti, i segnali provenienti dal mercato delle transazioni sono estremamente positivi, e non parliamo solo di appartamenti in vendita. La maggiore ricerca di spazi più ampi, scaturita duran (continua)

Infissi e involucro edilizio: cosa dice l’ultimo rapporto UNICMI

Infissi e involucro edilizio: cosa dice l’ultimo rapporto UNICMI
Serramenti: il mercato sostituzione infissi vola nel 2021 in ambito residenziale e commerciale, con ottime prospettive nel 2022. Edilizia e settore della produzione infissi possono tornare a sorridere: a confermarlo è l’ultimo rapporto pubblicato dall’Ufficio Studi Economici dell’Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche dell’Involucro e dei Serramenti (Unicmi). Appare sin da subito evidente che il mercato dell’involucro edilizio è in continua ascesa, con prospettive future rassicuranti, e con sti (continua)

Coleotteri: scoperto uno che cammina sotto l’acqua

Coleotteri: scoperto uno che cammina sotto l’acqua
Coleotteri e tarli del legno: scoperta una specie in grado di camminare sulla superficie di uno specchio d’acqua. Coleotteri in grado di rovinare le superfici legnose come i tarli del legno abbiamo imparato a conoscerli nel corso degli anni, ma nessuno avrà mai sentito parlare di uno in grado di camminare sott’acqua. È stato scoperto, infatti, un coleottero in grado di “passeggiare” sulla superficie inferiore di uno specchio d’acqua grazie allo studio dei ricercatori John Gould e Jose Valdez, che lo ha (continua)

Residenziale in Italia: trend in rialzo con volumi d’affari da capogiro

Residenziale in Italia: trend in rialzo con volumi d’affari da capogiro
Case in vendita: calo dei prezzi e aumento della domanda. Il residenziale italiano sfiorerà i 100 miliardi di euro nei prossimi anni. Quasi 100 miliardi di euro: è questo l’imponente giro di affari che il comparto residenziale registrerà nei prossimi mesi, con un sensibile aumento dei prezzi al mq delle case in vendita, anche se delle zone più ambite dello stivale. Il periodo di riferimento è giugno 2020 ad oggi. I prezzi delle case, infatti, sono ancora in lieve calo (in media -1,6%), facendo registrare all’intero merca (continua)