Home > Cultura > In tutto il mondo si celebra la Dichiarazione Universale Dei Diritti Umani

In tutto il mondo si celebra la Dichiarazione Universale Dei Diritti Umani

scritto da: Gtrambusti | segnala un abuso

In tutto il mondo si celebra la Dichiarazione Universale Dei Diritti Umani


Il 10 dicembre 1948 l'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha adottato la Dichiarazione universale dei Diritti Umani (UDHR). L'evento storico si tenne presso il Palais de Chaillot a Parigi, in Francia.

L'UDHR è il fondamento su cui si fondano le campagne di Gioventù per i Diritti Umani (Youth for Human Rights International, YHRI). La dichiarazione contiene i 30 diritti inalienabili di ogni essere umano, molti dei quali sono conosciuti da pochissime persone.

Gioventù per i Diritti Umani ha quindi celebrato l'anno del 70 ° anniversario con 176 eventi in 40 paesi, più precisamente in 104 città: dall'Australia all'India e all'Iraq, dal Camerun e dal Ghana, alla Danimarca, alla Francia e alla Grecia; poi dal Canada e dagli Stati Uniti, fino ad Haiti, Messico e Perù e di nuovo attraverso il Pacifico in Nuova Zelanda, e così via.

In Camerun, la squadra di Gioventù per i Diritti Umani è stata invitata dalla Commissione Nazionale per i Diritti Umani e la Libertà al loro evento di apertura, una mostra di due giorni sui diritti umani. Il team ha poi tenuto seminari sui diritti umani a 2.000 studenti in quattro scuole. In Kenya, il team per i diritti umani ha tenuto seminari presso il centro pediatrico Kipi di Pandipieri e nella casa dei bambini di Mama Ngina. In Marocco, nella città di Oujda i cittadini hanno firmato una petizione per rendere obbligatoria l'educazione ai diritti umani.

A Sydney, uno show radiofonico trasmesso dalla radio locale Sydney Koori, ha illuminato gli ascoltatori sui loro diritti. Nella neve invernale del Canada, i volontari di Gioventù per i Diritti Umani di Toronto hanno tenuto un evento presso l'Ontario Science Center. Hanno anche partecipato a una cerimonia della polizia di regionale di York e alla celebrazione della Giornata dei Diritti Umani su invito del capo della polizia.

Negli USA a Washington DC, Gioventù per i Diritti Umani è stato uno degli sponsor della Giornata per i Diritti Umani dell’ONU, dove ha parlato l'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani. L'evento a Nashville, nel Tennessee, è stato organizzato in collaborazione con la Commissione per i Diritti Umani del Tennessee, Amnesty International e l'Associazione delle Nazioni Unite.

A Città del Messico, Gioventù per i Diritti Umani ha collaborato con il sistema di trasporto urbano, che ha stampato 20 milioni di biglietti commemorativi della metropolitana per promuovere la Dichiarazione Universale. In Ecuador sono state tenute una serie di lezioni di formazione sui diritti umani alla polizia nazionale.

Di nuovo attraverso l'Atlantico, in Danimarca si è tenuta una Marcia per i Diritti Umani guidata da studenti e insegnanti; una petizione lanciata da Gioventù per i Diritti Umani Spagna e dall'Associazione FOARE, una no-profit specializzata nell'assistenza ai rifugiati; e a Budapest, in Ungheria, una passeggiata per i diritti umani con 1.600 persone. In Italia, gruppi di volontari hanno organizzato eventi a Brescia, Firenze, Cagliari, Novara e Verona. Milano ha avuto la sua marcia per i diritti umani attraverso la città e a all’evento di Torino hanno partecipato anche due chiese africane evangeliche.

“Uniti per i Diritti Umani” e “Gioventù per i Diritti Umani” sono programmi sostenuto dalla Chiesa di Scientology, fondata da L. Ron Hubbard. Sono attivi a livello internazionale organizzando convegni (il più recente a New York nel Palazzo di Vetro della Nazioni Unite) e lezioni sui Diritti Umani nelle scuole elementari, medie e superiori, allo scopo di diffondere la conoscenza della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo approvata dall’ONU nel 1948.

Il fondatore della Chiesa di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “I Diritti Umani devono essere resi una realtà, non un sogno idealistico".


Fonte notizia: https://www.humanrights.com/


Scientology | Diritti Umani | ONU | L Ron Hubbard | Gioventù per i Diritti Umani |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

UNITI PER I DIRITTI UMANI - Speciale presentazione tenuta presso la Chiesa di Scientology di Milano


Creiamo la pace insieme - 21 settembre: GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA PACE


Senigallia: educare al rispetto tramite i diritti umani


Diritti Umani: ricordare le vittime dell'olocausto


Diritti Umani: ricordare le vittime dell'olocausto


Diritti Umani: una campagna sociale di informazione per ricordare le vittime dell'olocausto


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

I sali da bagno, nuova e pericolosa droga dagli effetti pericolosi e imprevedibili

I sali da bagno, nuova e pericolosa droga dagli effetti pericolosi e imprevedibili
Reperibili legalmente online, i “Sali da bagno” sono una nuova droga sintetica che provoca assuefazione, dipendenza ed effetti collaterali anche molto gravi. Creano dipendenza come la cocaina, ma puoi acquistarli online :i “sali da bagno” contengono Methylenedioxypyrovalerone (MDPV) e mefedrone, farmaci psicoattivi con proprietà stimolanti. Chi ne abusa fuma tale sostanza per produrre uno sballo simile alla cocaina o alla metanfetamina.Uno degli ingredienti dei sali da bagno, il mefedrone, è particolarmente preoccupante in quanto presenta un alto r (continua)

Gli effetti devastanti del crack, derivato della cocaina

Gli effetti devastanti del crack, derivato della cocaina
Se la cocaina è una droga che rende schivi chi la usa, il crack è anche peggio: gli effetti negativi sono amplificati e il rischio di overdose è maggiore. Il crack è ampiamente considerato come una delle droghe che creano più dipendenza. È una forma di cocaina più potente: viene prodotto preparando una soluzione di cocaina, bicarbonato di sodio e acqua. Bollendo soluzione, una sostanza solida si separa dall'acqua, questa sostanza viene spezzata o tagliata in pezzi chiamati "cristalli" che di solito pesano da un decimo a mezzo grammo. La Drug Enforce (continua)

Gli effetti della marijuana sulla capacità di guida

Gli effetti della marijuana sulla capacità di guida
Mentre è noto a tutti il ruolo dell’alcool negli incidenti stradali, è poco diffusa la consapevolezza che anche una droga coma la marijuana influenza pesantemente in maniera negativa la capacità di guidare un veicolo.. Un nuovo studio di Liberty Mutual Insurance e Students Against Destructive Decisions (SADD) ha mostrato che più di un terzo degli adolescenti è convinto che fumare erba(marijuana) non abbia alcun effetto su di loro quando guidano. Non sorprende quindi che circa un adolescente su cinque abbia riferito di aver guidato dopo aver fumato marijuana. Queste cifre forniscono una stima di quanto la (continua)

Negli USA un ragazzo su 8 abusa di farmaci antidolorifici

Negli USA un ragazzo su 8 abusa di farmaci antidolorifici
L'America scopre che tanti adolescenti fanno abuso di farmaci antidolorifici, che si procurano dall’armadietto farmaceutico casalingo, o che comprano in strada da amici e spacciatori. Uno studio risalente al 2009, condotto tra gli adolescenti negli USA, mostra che un adolescente su otto fa abuso di farmaci antidolorifici. Questo sondaggio mostra anche che l'età in cui gli adolescenti hanno iniziato ad abusare di questi farmaci è tra 16 o 17 anni, e non dopo i 18 anni come si pensava in precedenza. Il rapporto ha concluso che è necessaria più educazione precoce sulla dro (continua)

L’abuso dei farmaci prescritti antidolorifici e psicofarmaci

L’abuso dei farmaci prescritti antidolorifici e psicofarmaci
È in continuo aumento l’uso e l’abuso di farmaci antidolorifici e di psicofarmaci: i medici li prescrivono per problemi temporanei, ma si tratta di droghe che possono portare alla dipendenza e all’overdose. Secondo le statistiche del governo USA, gli antidolorifici e gli psicofarmaci prescritti vengono utilizzati in modo improprio da oltre 8 milioni di americani. La dimensione del problema è dimostrata dal fatto che ormai ci sono più morti per overdose da pillole prescritte che da eroina e cocaina messe insieme! E per fare un altro paragone, tali farmaci causano più morti ogni anno degli inciden (continua)