Home > Altro > Ponte Morandi Un Anno Dopo La Tragedia: Resta Atlantia , La Crisi Di Governo E Nemmeno Il Ricordo Delle Vittime

Ponte Morandi Un Anno Dopo La Tragedia: Resta Atlantia , La Crisi Di Governo E Nemmeno Il Ricordo Delle Vittime

scritto da: MariaParente | segnala un abuso

Ponte Morandi Un Anno Dopo La Tragedia: Resta Atlantia , La Crisi Di Governo E Nemmeno Il Ricordo Delle Vittime


l crollo del Ponte Morandi porta via con se 43 vite, distruggendo sogni, progetti, speranze di giovani e famiglie: accade precisamente il 14 agosto 2018, nel cuore delle ferie estive, l’impensabile si materializza dando vita al peggiore degli incubi. Un anno dopo si torna a parlare di questa tragedia inquantificabile, per i sopravvissuti e per le famiglie delle vittime, ed anche per lo Stato italiano che punta il dito sulla holding Atlantia appartenente al colosso Benetton ,minacciando sin da subito la revoca della concessione di Autostrade per l’Italia S.p.a.

A darne notizia il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, “senza se e senza ma”: la revoca va compiuta e nel minor tempo possibile, il crollo del Ponte Morandi non ha scusanti: la manutenzione da parte della ASPI,società manutentrice del tratto relativo al viadotto che scavalcava il torrente Polcevera, non è stata effettuata a dovere o, nella peggiore delle ipotesi, non è mai stata effettuata.

Ad oggi se ne continua a parlare, si prolunga il battibecco tra Di Maio e la Benetton, anche se oltre le dichiarazioni romantiche del vicepremier i fatti circa la revoca restano discorsi campati in aria. Quasi come il Ponte Morandi, che ha dimostrato con il crollo la debolezza delle sua fondamenta. Luigi Di Maio, comunque, va avanti per le sue, coerente con quanto sostenuto un anno fa:

Lotteremo fino alla fine per dare giustizia alle famiglie distrutte dalla tragedia del Ponte Morandi. Se vieni pagato e fai profitto per gestire un’infrastruttura dello Stato e non lo fai, ci sono delle conseguenze. Che in questo caso si chiamano revoca della concessione. L’Italia è il nostro Paese, non ci facciamo dettare la linea dalle multinazionali”.Risultati immagini per di maio toninelli

Attacchi che si sono moltiplicati anche negli ultimi mesi, nonostante l’ingresso in campo di Atlantia per salvare Alitalia: un’operazione annunciata dal vice premier Luigi Di Maio come un “grande risultato”, anche se solo due settimane prima aveva definito “decotta” la società dei Benetton(tradendo anche una certa ipocrisia).

Certo sembra più un ingresso “forzoso”, forse uno scambio contrattuale per evitare di perdere le preziose concessioni austradali in vigore fino al 2038 che Di Maio dice di voler comunque revocare (“Sulla revoca della concessione ad Autostrade non indietreggiamo di un solo centimetro”).

Un indeciso Vicepremier, Luigi Di Maio, in perenne combutta tra la revoca delle concessioni stradali e la concessione(portata a termire di buon grado)di Alitalia alla holding Atlantia. Torna utile però, portare in auge la tragedia dello scorso anno e dunque facendo leva sul dolore e malumori della famiglie e dell’intero popolo italiano nel momento in cui l’altro Vicepremier, Matteo Salvini , chiede che il Parlamento decida e prima di ferragosto, sulla crisi di Governo in atto.

La crisi di governo ha difatto inciso con determinazione sulla Borsa, trascinando giù il mercato azionario e facendo volare lo spread tra btp e bund oltre quota 230 punti , risvolto tutt’altro positivo per Atlantia che, in quel di Piazza Affari,è arrivata a guadagnare anche il 2,2 per cento: una spinta positiva giustificata dal fatto che lo scioglimento anticipato delle Camere mette ancora più in forse la revoca delle concessioni autostradali della sua controllata Autostrade per l’Italia (Aspi).

Secondo gli analisti di Equita, la buona performance dell’azienda è dovuta al venir meno dello spettro della fine delle concessioni autostradali: un cavallo di battaglia per il movimento 5 stelle, da realizzare con un decreto congiunto di Toninelli e del ministro dell’economia Giovanni Tria. Ora che l’esecutivo procede verso le sue battute finali, diventa più complicato avviare questa procedura e così Atlantia può continuare a gestire, senza la pressione dei pentastellati, una rete da circa 3.000 km.

Gli italiani non dimenticano,affermazione oculata del ministro Toninelli, ma ancor più giusto è ripercorrere scelte e decisioni che non sempre hanno favorito la coerenza e i sentimentalismi manifestati, nelle sedi opportune, da Luigi Di Maio.

a cura di Maria Parente


Fonte notizia: www.lanotteonline.it


atlantia | benetton | ponte morandi |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Giovanni Castellucci: Atlantia con Abertis punta alla leadership globale


AdR, l’AD di Atlantia Giovanni Castellucci inaugura la mostra su Leonardo all’aeroporto di Fiumicino


AdR: la crescita della società nelle parole di Giovanni Castellucci, AD del gruppo Atlantia


AdR, nuova vittoria dello scalo di Fiumicino: le parole dell’AD di Atlantia Giovanni Castellucci


Revoca Autostrade, Vito Gamberale: “Punire sommariamente i Benetton penalizza gli azionisti”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

L’attrice Grecia Colmenares Approda A Napoli Per La Promozione Del Suo Libro “Lacrime E Sorrisi”(Graus Edizioni)

L’attrice Grecia Colmenares Approda A Napoli Per La Promozione Del Suo Libro “Lacrime E Sorrisi”(Graus Edizioni)
  Il libro “Lacrime e sorrisi”,il cui testo è stato raccolto dal giornalista Antonio D’Addio con la supervisione di Giovanni Ruggiero, descrive una favola senza tempo, una magia che si rinnova a ogni sua apparizione, un’alchimia perfetta per una protagonista del mondo dello spettacolo destinata a rimanere immortale nel cuore della gente. Grecia (continua)

Spoleto Art Festival 2018:venerdì 28 settembre la Baronessa Soares inaugura la Mostra dei suoi Artisti presso l'Auditorium della Stella

 Da sola,l'Arte,può raccontare tanto ma farebbe fatica ad esprimersi se non si potesse contare sul talento di pittori,scultori,poeti: gli Artisti rappresentano il corpo, il lato tangibile dell'Arte che sin dai tempi del Paleolitico vive ed esprime la sua essenza in Opere straordinarie per incantare intere generazioni. La decima edizione dello Spoleto Art Festival che avrà inizio (continua)

“LE IMPRESE ITALIANE NON HANNO DISATTESO LE NOSTRE ASPETTATIVE:NUOVE OPPORTUNITÀ DI LAVORO IN MADAGASCAR”

“LE IMPRESE ITALIANE NON HANNO DISATTESO LE NOSTRE ASPETTATIVE:NUOVE OPPORTUNITÀ DI LAVORO IN MADAGASCAR”
 La Chambre de Commerce et Industrie Italie-Madagascar presieduta dall’imprenditore napoletano Ciro Visone si  prepone di contribuire allo sviluppo dei rapporti di cooperazione e di interscambio economico per realizzare iniziative volte ad agevolare l’accesso delle imprese italiane ai mercati esteri,promuovendo contatti per la conclusione di affari e (continua)

CENA SPETTACOLO PRESSO IL RISTORANTE CASALE TELESI PER IL”GRAN GALÀ DELLA SOLIDARIETÀ”

CENA SPETTACOLO PRESSO IL RISTORANTE CASALE TELESI PER IL”GRAN GALÀ DELLA SOLIDARIETÀ”
 Il Ristorante Casale Telesi ospiterà in data giovedì 28 dicembre alle ore 20,00 il “Gran Galà della Solidarietà” organizzato con la Presidenza del Dott. Gennaro Sannino(Ass. “Noi Polizia“)in collaborazione con l’AUGE in persona del Rettore Prof. Giuseppe Catapano e  con l’Associazione “Merola (continua)

IL PRESIDENTE DAMIANO COSIMO CARTELLINO AL MEETING DI CENTRO DESTRA PRESSO L’HOTEL GALLIA:”I POLITICI DOVREBBERO PROMETTERE DI MENO E MANTENERE DI PIÙ”

IL PRESIDENTE DAMIANO COSIMO CARTELLINO AL MEETING DI CENTRO DESTRA PRESSO L’HOTEL GALLIA:”I POLITICI DOVREBBERO PROMETTERE DI MENO E MANTENERE DI PIÙ”
 Il Ministro dell’Istruzione,Mariastella Gelmini si fa promotrice del meeting organizzato nei giorni 24,25,26 all’ Hotel Gallia di Milano.  Workshop, approfondimenti, dibattiti per dar voce alla società civile, al mondo dell’impresa, del lavoro e delle professioni, senza dimenticare chi un lavoro non ce l’ha. L’atten (continua)