Home > Cultura > I Ministri Volontari di Scientology portano aiuto ai terremotati in Indonesia

I Ministri Volontari di Scientology portano aiuto ai terremotati in Indonesia

scritto da: Gtrambusti | segnala un abuso

I Ministri Volontari di Scientology portano aiuto ai terremotati in Indonesia


L'isola di Lombok, in Indonesia, è stata colpita da una serie di terremoti e centinaia di scosse di assestamento per un periodo di settimane, causando più di 500 morti, oltre a 42.000 case e 450 scuole danneggiate o distrutte.

Mentre le persone cercavano di rimettere insieme le loro vite, i Ministri Volontari hanno dato assistenza ai loro bisogni fisici immediati fornendo cibo, acqua e vestiti. Fu presto evidente che i sopravvissuti soffrivano principalmente di traumi emotivi. Alcuni non erano stati in grado di dormire per settimane, temendo il prossimo terremoto, e l'istruzione in tutta l'isola si era fermata, con bambini e insegnanti che avevano paura di tornare a scuola.

Il responsabile dei Ministri Volontari (VM) di Scientology in Indonesia, Abdi Surbakti, si rese conto che ciò di cui il suo popolo aveva bisogno era un “sollievo dal trauma”: la scienza aiuta a ridurre la paura e l'ansia. Ma aveva bisogno di una strategia per raggiungere la popolazione: “Raggiungendo gli studenti della scuola e formandoli, possiamo ottenere studenti formati che insegneranno alle loro madri. Quindi le madri possono aiutare i padri."

Surbakti ha contattato una prima scuola e ha organizzato un seminario per 250 studenti. Poiché le aule non erano sicure, il team VM le raccolse nei corridoi e insegnò loro a fare le assistenze di Scientology (procedimenti per alleviare il disagio e orientare la persona nell’ambiente). I risultati furono immediati e miracolosi: le persistenti paure e l'apatia degli studenti si trasformarono in sorrisi e attività vivaci. Vedendo il cambiamento, il preside ha osservato: “Questo è stato fondamentale per aiutare gli studenti a gestire il loro trauma dopo il terremoto. Imparando questo, spero di poter ridurre la paura non solo per gli studenti, anche noi insegnanti siamo traumatizzati, quindi ne abbiamo decisamente bisogno”.

Il progetto pilota è stato un successo. I VM hanno iniziato a visitare sistematicamente le scuole, dalla scuola primaria alla scuola secondaria, offrendo i “Seminari per il Sollievo dai Traumi” di Scientology.

Successivamente a 1.025 miglia di distanza, nella città costiera di Palu, Sulawesi, un terremoto di magnitudo 7,5 ha provocato uno tsunami che ha ucciso circa 4.340 persone. Surbakti consegnò i seminari della scuola di Lombok a una squadra locale che aveva addestrato, e volò a Palu. La scena era la stessa. Un VM ha dichiarato: "Alcune delle scuole di Palu non sono ancora attive a causa dei recenti tremori e una delle scuole è stata inghiottita dal fango durante il terremoto".

Il team VM ha replicato il modello di Lombok e ha immediatamente istituito seminari di soccorso in caso di trauma nelle scuole. I risultati furono altrettanto miracolosi. Una VM ha osservato: “Gli studenti si sentono più allegri dopo aver ricevuto assistenza. Si sentono come rinati. Allo stesso modo, quando gli insegnanti danno assistenza ai loro figli a casa, i bambini adorano gli assistenti e ne vogliono di più”.

Il preside della High School n.3 a Palu ha detto: “Per lungo tempo, nessuno è venuto in questa scuola con un programma come questo. È qualcosa che stavamo aspettando, così che che i nostri studenti possano tornare alla vita”.

A Palu i VM hanno anche formato 14 dirigenti scolastici e insegnanti così che si prendessero cura di tutta la loro comunità, al di là dei loro studenti immediati, per continuare la formazione e la consegna delle assistenze dopo che i VM sarebbero partiti.

Complessivamente, e in aggiunta a tutte le altre forme di aiuto che i VM hanno portato a 84.360 vite a Lombok e Palu, le loro attività hanno portato alla consegna di 21.237 assistenze per il ripristino della vita e 8.815 nuove persone addestrate per continuare a consegnare questa tecnologia per la guarigione.

Nel 1973, il Fondatore di Dianetics e Scientology L. Ron Hubbard condusse una ricerca sociologica a New York e scoprì una società drammaticamente peggiore di quella che ricordava da anni precedenti. Da tale ricerca previde la direzione presa dalla cultura: flagrante immoralità, violenza per il compiacimento personale e infine politica tramite terrorismo.

Era necessario un modo di aiutare altri a vivere la propria vita e creare il proprio futuro. In risposta, L. Ron Hubbard tracciò i piani di un movimento popolare che potesse instillare di nuovo tali valori nella società fermandone in tal modo il declino: il programma dei Ministri Volontari di Scientology.


Fonte notizia: https://www.ministrovolontario.it/


Scientology | Ministri Volontari | Indonesia | L Ron Hubbard |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

2001-2011: Il Movimento dei Ministri Volontari 10 Anni di Aiuto Indiscriminato


Bali Art Festival


L’Indonesia, la locomotiva economica del sud-est asiatico


Una Nuova Chiesa di Scientology apre nel Cuore di Mosca


CHIESA DI SCIENTOLOGY - CELEBRAZIONI DEL SETTANTESIMO ANNIVERSARIO DELLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE


CHIESA DI SCIENTOLOGY - CELEBRAZIONI DEL SETTANTESIMO ANNIVERSARIO DELLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Un overdose di metadone stronca la vita di due adolescenti

Un overdose di metadone stronca la vita di due adolescenti
A Terni uno spacciatore tossicodipendente a venduto del metadone a due ragazzi di 15 e 16 anni, entrambi morti nel sonno. Il metadone è una droga sintetica che viene somministrata nei SerT (Servizi per le Tossicodipendenze) a chi è dipendente dall’eroina. Alcuni tossicodipendenti in “cura” al SerT, invece di assumere il metadone, lo rivendono sul mercato nero. Così si trasformano in spacciatori e si guadagnano un po’ di soldi per procurarsi l’eroina. Ecco che il cerchio si è chiuso: il SerT ha fallito, il drogat (continua)

Lo spaccio di droga si evolve: una telefonata e il raider te la porta a domicilio

Lo spaccio di droga si evolve: una telefonata e il raider te la porta a domicilio
Basta una telefonata e un ragazzo in motorino o in bicicletta te la consegna a domicilio: ecco il nuovo modello di spaccio per la cocaina e le altre droghe. A Roma, a Milano e in tutte le città d’Italia sono migliaia i giovani “raider” che sfrecciano sulle loro bicilette per consegnare pizza e piatti etnici. Ma qualcuno sul portapacchi del motorino potrebbe trasportare una merce molto meno ingombrante ma assai più redditizia! Questo modello di commercio viene ora sfruttato anche dai nuovi network di distribuzione della droga: si telefona a un cel (continua)

In Colorado aumentano l'uso di droghe pesanti e le overdose fatali

In Colorado aumentano l'uso di droghe pesanti e le overdose fatali
Le statistiche degli arresti per possesso di eroina e Crystal Meth, così come le morti per overdose, sono in ascesa dal 2014, ovvero da quando la marijuana è stata legalizzata in Colorado. “La marijuana non porta alle droghe pesanti”, questo è il mantra ripetuto da chi si batte per la legalizzazione della cannabis. Tale affermazione è facilmente smentita dai fatti: in Colorado, dove la marijuana è legale dal 2014, l’uso di droghe pesanti è in costante aumento. Per 10 anni Hunter Hobbs è stato un tossicodipendente di eroina. Quindi si trasferì in Colorado, e passò ad usare il (continua)

Il Colorado depenalizza di fatto anche le droghe pesanti

Il Colorado depenalizza di fatto anche le droghe pesanti
Una nuova legge prevede che il possesso di 4 grammi di droga sia solo un “infrazione” e non un “crimine”. Il Colorado è stato l’apripista negli USA nel campo della legalizzazione della droga: in tutto lo stato si commerciano liberamente la cannabis e molti altri stupefacenti suoi derivati, a Denver sono legali anche i funghi allucinogeni. I risultati non si sono fatti attendere: esplosione del commercio di marijuana con acquirenti provenienti da tuti gli altri stati, incremento degli incidenti (continua)

Recupero tossicodipendenti e spaccio di droga

Recupero tossicodipendenti e spaccio di droga
Sembra un paradosso, ma il responsabile di un centro di recupero per tossicodipendenti è stato arrestato per possesso e spaccio di droga. Spesso la realtà è così incredibile che supera l’immaginazione: chi avrebbe potuto immaginare che il responsabile di un centro di recupero per tossicodipendenti venga arrestato per detenzione e spaccio di droga? E cosa avranno pensato le famiglie che avevano affidato i loro ragazzi nelle mani di quella persona perché li tirasse fuori dal tunnel della droga? Il fatto è accaduto in provincia (continua)