Home > Arte e restauro > Lamezia Terme: Maria Brunaccini inaugura la sua personale tra gli applausi

Lamezia Terme: Maria Brunaccini inaugura la sua personale tra gli applausi

articolo pubblicato da: ufficio_stampa | segnala un abuso

Lamezia Terme: Maria Brunaccini inaugura la sua personale tra gli applausi

 «L’arte ci ha fatto incontrare» così ha esordito la talentuosa pittrice Maria Brunaccini lo scorso sabato 21 settembre al vernissage della sua personale Effetti di luce sulla realtà, appuntamento di Spoleto Arte di Sgarbi. La mostra, presentata dal curatore di mostre e grandi eventi Salvo Nugnes e dal fotografo di fama internazionale Roberto Villa, amico di Pier Paolo Pasolini e di Dario Fo, è stata inaugurata con grande successo presso il caffè letterario presente nel chiostro di San Domenico, a Lamezia Terme (CT).

Al taglio del nastro era presente inoltre Caterina Grifoni, vicepresidente di FIDAPA. Nella suggestiva location, sulle cui pareti esterne sono stati proiettati i dipinti dell’artista, Maria Brunaccini ha potuto spiegare al numeroso pubblico di visitatori le motivazioni che soggiacciono all’esposizione: «Mi piace portare in vita chi non c’è più attraverso i quadri, chi da piccolo è diventato grande… Attraverso i dipinti rappresento la forza della Natura». Addentrandosi poi maggiormente nell’argomento ha dichiarato: «Dipingo i temi che ci riguardano da vicino perché la Terra ormai è al limite. Adesso ci rimane ben poco tempo. Adesso bisogna solo fare, non parlare. Tutti noi dobbiamo fare qualcosa, anche nel nostro piccolo».

Con esposta la produzione dell’ultimo decennio, Maria Brunaccini accende i riflettori tanto su grandi modelli del passato quanto su tematiche attuali come l’immigrazione, l’arteterapia, la natura, invitando il fruitore ad accogliere con consapevolezza dei valori condivisibili. Effetti di luce sulla realtà evidenzia perciò come luci e ombre, scaturite dal personale sentire, dall’osservazione e dal pensiero dell’autrice per quanto concerne il mondo reale, prendano vita attraverso i colori, i veri protagonisti delle sue opere, e parlino direttamente allo spettatore.

Spiega Villa: «Quello che la nostra Brunaccini fa è una cosa ben diversa dal solito ed è propria della pittura e della storia della pittura. È un lavoro importante, primo perché abbiamo la godibilità del lavoro da poter presentare in casa: “io espongo un’opera che piace”. L’altro aspetto, e qui è anche esplicito, è quello che rileva, trasferisce in quadro, pittura e denuncia. Quindi non c’è l’artista che sta nella sua torre d’avorio, guarda gli altri con indifferenza e totale assenza. Li guarda, capisce e mette sulla tela il suo pensiero in modo tale che questo rimanga come un perenne punto di domanda: cosa facciamo di male, cosa facciamo per eliminarlo, il perché».

Maria brunaccini | lamezia terme | chiostro | caffè letterario | san domenico | salvo nugnes | roberto villa | effetti di luce sulla realtà | personale | caterina grifoni | spoleto arte | vittorio sgarbi |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Terme di Castrocaro per una settimana su Rete4


L’artista Maria Brunaccini tra Neofigurativo e Neoclassicismo all’antico chiostro di San Domenico


Terme Tuhelj, dove la vacanza è formato famiglia


A Catez per la remise en forme termale dopo le feste


Terme Catez si presenta all’Expo Gate di Milano: benessere, gastronomia e divertimento in mostra dal 20 al 22 marzo


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Grandioso vernissage al Museo Crocetti con i curatori Salvo Nugnes e Nicoletta Rossotti

Grandioso vernissage al Museo Crocetti con i curatori Salvo Nugnes e Nicoletta Rossotti
ROMA. Al Museo Crocetti si respirava un’aria satura di gioia e creatività lo scorso sabato 9 novembre. La mostra d’arte contemporanea Tra Sacro e Profano, a cura di Salvo Nugnes e Nicoletta Rossotti è stata inaugurata all’insegna della condivisione e dell’allegria generale. Presenti ospiti di spicco, tra cui Pippo Franco, conduttore di numerose trasmissioni TV (continua)

Successo per la mostra su Dalì alla Milano Art Gallery presentata da Salvo Nugnes

Successo per la mostra su Dalì alla Milano Art Gallery presentata da Salvo Nugnes
MILANO. Con un brio contagioso, l’artista José Dalì, figlio di Salvador Dalì, ha inaugurato ieri, giovedì 7 novembre, la mostra fotografica su Salvador Dalì Nel nome del padre e del figlio. Presentata alla Milano Art Gallery in via Ampère 102 dal curatore di mostre e grandi eventi Salvo Nugnes e dal noto fotografo Roberto Villa, amico di Pier Paolo P (continua)

Il talento piemontese Matteo Fieno alla Milano Art Gallery presentato da Salvo Nugnes

Il talento piemontese Matteo Fieno alla Milano Art Gallery presentato da Salvo Nugnes
Una scalata di successi da capogiro per il giovane pittore di Alba. Dopo Biennale Milano Matteo Fieno è ora pronto per tagliare il nastro alla sua prima personale. Declinazioni al femminile verrà infatti inaugurata alle 18 di venerdì 22 novembre presso la Milano Art Gallery. La storica galleria di via Alessi 11, sita nel centro nevralgico della città del Duomo, ospiter& (continua)

Castello Bolognini: inaugurata la mostra pittorica di Concetta Maria Cormio presentata da Salvo Nugnes

Castello Bolognini: inaugurata la mostra pittorica di Concetta Maria Cormio presentata da Salvo Nugnes
Doppiamente coraggiosa, Concetta Maria Cormio ha portato alto il ruolo e il valore dell’arte durante questo fine settimana. L’artista ha infatti inaugurato la sua mostra personale lo scorso 2 novembre presso lo storico Castello Bolognini. Sant’Angelo Lodigiano (LO) ha dunque ospitato la rassegna Concetta Maria Cormio e le sue opere pittoriche, colorando le Sale del Presidio della (continua)

L’imprenditore Giuseppe Izzo riconosciuto con il prestigioso Premio Matera

L’imprenditore Giuseppe Izzo riconosciuto con il prestigioso Premio Matera
 Il Premio Matera per l’imprenditoria è stato assegnato nel contesto della mostra antologica su Pasolini, curata dal prof. Vittorio Sgarbi e dal presidente di Spoleto Arte Salvo Nugnes e inaugurata domenica 22 settembre, a Giuseppe Izzo, presidente della Confederazione CNAAC (Confederazione sindacale datoriale e professionale). L’evento, tenutosi presso la Sax Art Gallery i (continua)