Home > Cultura > A Frosinone la Quinta Edizione di “Storie di Donne”

A Frosinone la Quinta Edizione di “Storie di Donne”

articolo pubblicato da: PressWeb | segnala un abuso

A Frosinone la Quinta Edizione di “Storie di Donne”

La quinta edizione di Storie di Donne, la rassegna ideata dall’ Associazione culturale Occhio dell’Arte, si inaugurerà il prossimo 19 novembre alle ore 17.30 a Frosinone, negli spazi della Villa Comunale, con il patrocinio del Comune.

Il vernissage si terrà alla presenza dell’Assessore al bilancio, Riccardo Mastrangeli, e dell’ Assessore alla cultura, Valentina Sementilli.

Quest’ultima dichiara: “Grande plauso all’Associazione culturale Occhio dell’Arte e al suo Presidente Lisa Bernardini, grande artista e grande donna,  che con passione e dedizione porta avanti la meravigliosa kermesse culturale Storie di Donne”. 

La Kermesse” – prosegue l’Assessore Sementilli – “ha lo scopo di dare rilievo a tutte le donne che si sono distinte nelle varie arti e professioni, recando un grande contributo alla società contemporanea,   affermando il valore unico e irripetibile insito in ogni donna. Con grande piacere il Comune di Frosinone ospiterà per il terzo anno consecutivo l’ Edizione di Storie di Donne nella meravigliosa Villa Comunale, dal 19 Novembre 2019, con ingresso gratuito“.

Conclude con soddisfazione: “Siamo lieti ed onorati di accogliere nella nostra città donne di grande rilievo e conferire loro un premio per onorarle pubblicamente“.

Storie di donne ospita da sempre, oltre ad una serie di premiazioni, anche una mostra artistica.  Il titolo, Storie di donne, richiama il tema portante dell’esposizione, che vuole essere uno straordinario tributo all’universo femminile. La exhibition di Artisti Vari, che ha il sostegno anche dell’ Annuario del Cinema Italiano & Audiovisivi,  è realizzata in collaborazione con l’Accademia AUGE e comprende opere di fotografia, pittura ,disegno; ospita, inoltre, un’opera dell’indimenticabile pittore figurativo Mario Russo, tra i più significativi del Novecento italiano.

La figlia, l’attrice Adriana Russo, sarà presente all’ opening in veste di madrina.

Questi di seguito gli artisti protagonisti, in ordine casuale; per la pittura, gli artisti Lino Stronati (Stroli), Annibale Prima, M. Nino Camardo, Francesca Martino, Simona Meini; per la fotografia Raffaella Esposito e Marina Rossi; a concludere, unica rappresentante nella categoria del disegno, Daniela Prata.

Donna dell’Anno dell’Editoria di quest’anno, per nomina dell’Associazione culturale Occhio dell’Arte, è il Direttore responsabile della rivista Living is Life, Nicoletta Romano, che è l’ultima in ordine di tempo di illustre premiate: le vincitrice delle scorse edizioni sono state  Roberta Damiata (2015), Lorella Ridenti (2016), Silvana Giacobini (2017), Annalisa Monfreda (2018).

Le altre eccellenze femminili premiate da questa kermesse in rosa ed. 2019: Maria Laura Berlinguer (scouting del Made in Italycategoria Imprenditoria), Patrizia Caldonazzo (regista, autrice, sceneggiatrice e scrittrice – categoria Letteratura), Mirka Cesari (psico-grafologa – categoria Spettacolo), Monica La Barbera (Instant Fashion Designer – categoria Moda & Fashion), Imma Piro (Attrice – categoria Teatro e Cinema), Francesca Guidi (Arte dei Led – firmataria dei Premi di Storie di Donne ed. 2019).

Numerosi gli ospiti attesi al varo dell’iniziativa ed appartenenti al mondo della cultura e dello  spettacolo, tra cui il Rettore dell’ Accademia Universitaria degli studi Giuridici Europei Prof. Giuseppe Catapano, lo sceneggiatore e scrittore Marco Tullio Barboni, il doppiatore e regista Giovanni Brusatori.

Presenzierà tra gli altri anche Massimo Meschino della Mtm Events, responsabile regionale del concorso nazionale Una ragazza per il Cinema. Ad accompagnarlo, alcune Miss della sua Agenzia, tra le quali sarà designata la vincitrice assegnataria  della fascia Miss Storie di Donne ed. 2019 ad insindacabile giudizio del direttivo dell’Occhio dell’Arte.

Si terranno infine le premiazioni del concorso letterario nazionale “Storie di Donne” con la collaborazione di Pedrazzi Editore, che vedrà, in veste di giurati, Elisabetta Liz Marsigli (giornalista), Carlo Marini (docente dell’Università Carlo Bo di Urbino) e Gastone Cappelloni (poeta); presidente di giura, l’assessore Valentina Sementilli.

Storie di donne si chiuderà alla Villa Comunale venerdì 29 novembre. Ingresso libero.

Il giorno dell’inaugurazione è previsto un momento conviviale per tutti gli ospiti della manifestazione.

Fotografo ufficiale: Marco Bonanni

Ufficio stampa a cura del Comune di Frosinone e dell’Associazione culturale Occhio dell’Arte.

Ulteriori info a www.comune.frosinone.it  e www.occhiodellarte.org 

Ringraziamenti: in primis, alle Aziende Casale del Giglio e Natura da Baciare; a seguire, alle attività Villa Liz B&B di Varese,  Fotodigitaldiscount di Anzio, F.lli Rosati di Nazzareno Rosati & C. di Anzio , Hotel L’Approdo di Anzio, Acqua San Martino in Località San Martino – Codrongianus (SS), Azienda Agricola Marco Lupi di Controguerra (TE).

 

storie di donne 2019 | lisa bernardini | kermesse culturare | 19 novembre | frosinone |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

“Ictus: conoscerlo per prevenirlo”, iniziativa di screening gratuiti a Frosinone


Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. espositore alla “Festa dell’Albero” a Frosinone


"Domenica In " - Mara Venier e Gianni Boncompagni i più amati della fortunata trasmissione. Lo dice il Web!


"Storie di Donne" 2017, Una Kermesse tutta in Rosa


Grande successo a Frosinone per la quinta edizione di "Storie di Donne"


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La ballerina di Degas - Venerdì 31 gennaio ANTICO CAFFÈ SAN MARCO

La ballerina di Degas - Venerdì 31 gennaio ANTICO CAFFÈ SAN MARCO
VENERDI' 31 GENNAIO alle ore 17.30 all' Antico Caffè San Marco. Libreria e ristorante L'editore Marco Gaspari presenta e introduce Daria Collovini e il suo libro "La ballerina di Degas" . Giorgio Giammarini Barsanti curerà la lettura di alcuni brani del libro. È nell'elegante e originale mondo della danza e dell'arte che i due protagonisti di questo romanzo (continua)

Successo per l'evento STORIE DI DONNE - "Calendario dello Stato Maggiore della Difesa 20venti: 20 anni con le donne nelle Forze Armate"

Successo per l'evento  STORIE DI DONNE -
Il Calendario è stato presentato lo scorso 18 dicembre anche a Francavilla in Sinni (PZ), su accoglienza dell’Assessore regionale alle Attività Produttive Franco Cupparo e del Primo Cittadino di Francavilla in Sinni, Romano Cupparo. L’iniziativa, che ha celebrato i vent’anni dall’ingresso delle Donne nelle Forze Armate, è stata resa possibile grazie all (continua)

LINA GERVASI, FILIPPO VELARDI - La solitudine è un messaggio d'amore

LINA GERVASI, FILIPPO VELARDI - La solitudine è un messaggio d'amore
Il titolo sembra quasi paradossale, ma è il tema sociale della solitudine a esprimere qui il bisogno di attenzione che ognuno di noi cerca, un bisogno intrinseco d'amore. Lo stare insieme è un incontro di tante solitudini, solitudini diverse, solitudini accompagnate, all’interno delle quali prevale il bisogno di comunicare intimamente con gli altri e condividere anche quegli as (continua)

Lo SNAC a favore della iniziativa SIAE per aiutare Venezia

Lo SNAC a favore della iniziativa SIAE per aiutare Venezia
Il Sindacato Nazionale Autori e Compositori, presieduto dal direttore e compositore Franco Micalizzi, ha aderito alla iniziativa proposta dalla Società Italiana degli Autori ed Editori per aiutare la città di Venezia in seguito ai recenti danni riscontrati per il fenomeno dell'acqua alta.  "Abbiamo aderito in prima persona alla raccolta f (continua)

Successo annunciato per il M° Stefano Mainetti

Successo annunciato per il M° Stefano Mainetti
E' stato un successo come da previsioni: il compositore e Direttore d'orchestra Stefano Mainetti. Ha affascinato per un paio d'ore gli intervenuti alla sua Masterclass romana,  da poco conclusa. Applausi a più riprese durante l' appuntamento universitario, a dimostrazione di un gradimento che porterà quasi certamente l'Università di Tor Vergata  a chiede (continua)