Home > Cibo e Alimentazione > La nuova tendenza nel mondo del vino: i Low Alcohol Wines

La nuova tendenza nel mondo del vino: i Low Alcohol Wines

scritto da: Bestrank | segnala un abuso

La nuova tendenza nel mondo del vino: i Low Alcohol Wines


 Le origini del vino

Il "bere bene" è un concept che ormai fa parte della nostra società, uno spazio importante in questo settore è sicuramente quello dedicato al mondo del vino una bevanda la cui produzione ha origini antiche. E' dai tempi degli antichi greci, e anche prima con la civiltà micenea, che si produce vino e questa tradizione non è mai cambiata nel corso dei secoli anzi è andata aumentando coinvolgendo sempre più persone e paesi.

Il mondo del vino oggi
Come per tutti i settori anche quello del vino è in continua evoluzione e trasformazione e negli ultimi decenni molte sono gli accessori nati per soddisfare gli appassionati del settore come testimonia il sito Accessori Vino e le nuove tendenze che si sono affacciate in questo specifico settore, la più importante è sicuramente quella de Low Alcohol wines, che a livello concettuale è stata una piccola rivoluzione.

Low alchol wines
Letteralmente il significato è vini a basso contenuto di alcool, stiamo parlando quindi di una tendenza sempre più diffusa della produzione di vini a basso contenuto di gradazione alcolica. L'industria di questa speciale produzione di vini è sempre più in espansione, soprattutto nel Regno Unito, dove sempre più persone apprezzano e quindi richiedono questi vini speciali, la cui gradazione in genere non supera mai il 6,5 %. Il vino a basso contenuto alcolico mantiene in linea di massima le stesse caratteristiche di un vino dal contenuto alcolico normale (per quanto riguarda i rossi parliamo una gradazione tra i 12 e i 14 gradi, per bianchi invece tra gli 11 e i 13 gradi) . Il settore è in grande espansione basti pensare che nel 2016 il mercato di questi vini ha aumentato il proprio fatturato di circa il 40 %.

Perchè scegliere un low alcohol wine
I motivi che spingono i consumatori, di cui l'85% nel solo regno Regno Unito, a scegliere i vini a bassa gradazione sono molteplici. La premessa è culturale, infatti gli abitanti del UK sono per tradizione grandi bevitori di birra una bevanda che è meno alcolica rispetto al vino e quindi in generale prediligono bevande non troppo forti. In seconda battuta abbiamo una motivazione di tipo economico, ovviamente un vino meno alcolico avrà un prezzo inferiore sul mercato e quindi potrà essere accessibile per tutte le fasce economiche della popolazione. Infine anche una motivazione di tipo salutare, i low alcohol wines avendo meno alcool saranno meno nocivi per la salute riducendo di conseguenza anche i casi di dipendenza e di abuso.

Low alcohol wines, veri vini o imitazione.
Negli anni passati, nell'era ovviamente pre Brexit, la Gran Bretagna a più volte tentato di portare al parlamento di Bruxelles proposte per far abbassare la gradazione alcolica minima del vino al 4,8% ,tentando in questo modo di riuscire a far dare la denominazione certificata di Vino anche ai low alcohol wines nei mercati UE. Proposte tutte bocciate senza appello per l'opposizione di più Stati, in particolar modo quelli noti per la produzione di vino di grande qualità come Italia, Francia e Portogallo. La Gran Bretagna allora ha attivato questa tipologia di politiche all'interno dei propri confini, infatti tutti i produttori di questi vini a bassa gradazione alcolica vengono incentivati dal governo tramite aiuti economici per la loro produzione e sgravi ti tipo fiscale per le aziende impegnate in questo settore. In conclusione possiamo dire che i low alcohol wines sono sicuramente una valida alternativa per tutti coloro che vogliono tranquillamente bere una bevanda che assomigli molto al vino, ma che abbia meno alcool al suo interno e quindi risulti, per chi piace ,maggiormente godibile.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

VINI E SAPORI DAL MEDITERRANEO AL VINITALY


LO STILE MEDITERRANEO ARRIVA A CIBUS


ENOLOGICA 2015: I VINI MEDITERRANEI ACCOMPAGNANO IL “TEATRO DEI CUOCHI”


Hanwag Ferrata Low: la scarpa low-cut per le avventure alpine


Volagratis il comparatore dei voli low cost


WINES FROM THE SOUTH OF EUROPE VOLA IN GERMANIA


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Shampoo solido: come funziona?

Benessere e cura per l'ambiente Se è vero che spesso e volentieri la sola apparenza è potenzialmente in grado di trarre in inganno, è altrettanto vero che, nel caso particolare dello shampoo solido, tale dicitura è ampiamente confermata. Malgrado un aspetto nulla affatto dissimile da quello che caratterizza la tradizionale e giornalmente utilizzata saponetta, si tratta in realtà di un p (continua)

Le cose da sapere prima di acquistare una piscina fuori terra

Quando arriva la bella stagione, il caldo e le giornate afose un pensiero ricorrente è quello di poter trascorrere il nostro tempo libero in acqua insieme alla nostra famiglia o ai nostri amici in armonia e divertimento. Se disponi dello spazio necessario e stai pensando di regalarti e regalare ai tuoi cari una piscina fuori terra comequelle che puoi trovare sul sito www.piscinegonfiabili.ne (continua)

5 idee di piante perenni fiorite da giardino

Il giardino di una casa riflette, quasi sempre, la personalità ed il carattere più o meno deciso di chi lo vive. Se sei un amante delle piante con fioritura perenne, allora ti trovi nel posto giusto. Visitando il sito Strumenti Da Giardinaggio potrai trovare molti consigli e accessori utili per il tuo giardino. La seguente guida per te è poi rivolta alla trattazione di questa tipologia di fior (continua)

Marocco: 5 nuovi musei in apertura nel 2020

Se state pensando di andare in Marocco a breve non potrete perdervi i punti storici e culturali che hanno fatto la storia di questo Paese. Il programma culturale prevede proprio per quest'anno l’inaugurazione di ben cinque nuovi musei. A comunicarlo è stato Mehdi Qotbi, il presidente, in Marocco, della Fondazione Nazionale dei Musei, una fondazione no-profit che gestisce e controlla 13 musei (continua)

Tricicli e bici senza pedali: utilità per il bambino

Quando un bambino nasce è meraviglioso, poi quando comincia a camminare è ancora più bello. A questo punto si comincia con tricicli senza pedali e biciclette. Ma qui sorge il problema: l'insegnamento per andare in bicicletta passa per il triciclo, ma anche questo mezzo per quanto semplice nel suo concetto, non è di facilissima comprensione per il bimbo. Esiste però una soluzione facile e gen (continua)