Home > Cultura > Grande successo a Frosinone per la quinta edizione di "Storie di Donne"

Grande successo a Frosinone per la quinta edizione di "Storie di Donne"

scritto da: PressWeb | segnala un abuso

Grande successo a Frosinone per la quinta edizione di


La quinta edizione di Storie di Donne, la rassegna ideata dall' Associazione culturale Occhio dell’Arte con sede ad Anzio, si è appena inaugurata con successo a Frosinone, negli spazi della Villa comunale, con il patrocinio del Comune.

Il vernissage, dedicato agli ospiti, si è  svolto alla presenza dell'Assessore al bilancio, Riccardo Mastrangeli, e dell' Assessore alla cultura, Valentina Sementilli.

Quest'ultima ha dichiarato: "Plauso all’Associazione culturale Occhio dell’Arte e al suo Presidente Lisa Bernardini, grande artista e grande donna,  che con passione e dedizione porta avanti la meravigliosa kermesse culturale Storie di Donne". 

"La kermesse" - ha sottolineato  l'Assessore Sementilli - "ha lo scopo di dare rilievo a tutte le donne che si sono distinte nelle varie arti e professioni, recando un grande contributo alla società contemporanea,   affermando il valore unico e irripetibile insito in ogni donna".

Storie di donne ospita da sempre, oltre ad una serie di premiazioni, anche una mostra artistica.  Il titolo, Storie di donne, richiama il tema portante dell’esposizione, che vuole essere uno straordinario tributo all’universo femminile. La exhibition di Artisti Vari, che ha ricevuto il sostegno anche dell’ Annuario del Cinema Italiano & Audiovisivi,  è stata realizzata in collaborazione con l’Accademia AUGE e comprende opere di fotografia, pittura ,disegno, scultura; ospita, inoltre, un’opera dell'indimenticabile pittore figurativo Mario Russo, tra i più significativi del Novecento italiano.

La figlia, l’attrice Adriana Russo, ha  presenziato all' opening in veste di madrina.

Gli artisti protagonisti: per la pittura, Lino Stronati (Stroli), Annibale PrimaM. Nino Camardo, Francesca Martino, Simona Meini; per la fotografia Raffaella Esposito e Marina Rossi; a concludere, unica rappresentante nella categoria del disegno, Daniela Prata, ed unico scultore il Maestro Ignazio Colagrossi. 

L' exhibition, ad ingresso libero, si chiuderà il 29 novembre. 

L'appellativo di Donna dell'Anno dell'Editoria 2019, per nomina dell'Associazione culturale Occhio dell'Arte, è andato al Direttore responsabile della rivista Living is LifeNicoletta Romano, che è l'ultima in ordine di tempo di illustre premiate: le vincitrici delle scorse edizioni sono state  Roberta Damiata (2015), Lorella Ridenti (2016), Silvana Giacobini (2017), Annalisa Monfreda (2018).

Le altre eccellenze femminili premiate quest'anno dalla nota kermesse in rosa: Maria Laura Berlinguer (scouting del Made in Italy - categoria Imprenditoria), Patrizia Caldonazzo (regista, autrice, sceneggiatrice e scrittrice - categoria Letteratura), Mirka Cesari (psico-grafologa - categoria Spettacolo), Monica La Barbera (Instant Fashion Designer - categoria Moda & Fashion), Imma Piro (Attrice - categoria Teatro e Cinema), Francesca Guidi (Arte dei Led - firmataria dei Premi di Storie di Donne ed. 2019).

Soddisfatti tutti gli ospiti presenti al varo dell'iniziativa ed appartenenti al mondo della cultura e dello  spettacolo, tra cui il curatore d'arte Alfio Borghese, lo sceneggiatore e scrittore Marco Tullio Barboni, il doppiatore e regista Giovanni Brusatori, il presentatore tv Anthony Peth, la giornalista rappresentante dell'AUGE Maria Parente. 

Ha presenziato tra gli altri anche Massimo Meschino della Mtm Events, responsabile regionale del concorso nazionale Una ragazza per il Cinema, ed il suo stretto collaboratore Mirko Ferranti. Ad accompagnarli, alcune Miss d' Agenzia, alcune delle quali destinatarie nell'occasione di alcune fasce: Martina Lombardi, Ilaria Semenzato, Cristina Alexandra, Silvia Terriaca, Martina Genovesi, Simona Novelli (Miss Storie di Donne 2019 terza classificata), Oana Sandu Andrada (Finalista regionale "Una Ragazza per il Cinema"), Francesco Cimino, Federica Volino (Miss Storie di Donne 2019 seconda classificata), Sara Maura (Finalista regionale "Una Ragazza per il Cinema"), Giorgia Monetti, Silvia Terriaca (Miss Solidarietà 2019), Ilaria Semenzato (Miss Storie di Donne 2019).

Si sono tenute infine le premiazioni del concorso letterario nazionale "Storie di Donne" con la collaborazione di Pedrazzi Editore. A vincere al primo posto la poetessa Mariella Di Cioccio, mentre al secondo e terzo sono giunte le poetesse Beatrice Monceri e Maria Concetta Giorgi.

Storie di donne si chiuderà alla Villa Comunale venerdì 29 novembre

Fotografo ufficiale: Giancarlo Sirolesi.

 

storie di donne 2019 | lisa bernardini | kermesse culturare | post evento | frosinone |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

“Ictus: conoscerlo per prevenirlo”, iniziativa di screening gratuiti a Frosinone


A Frosinone la Quinta Edizione di “Storie di Donne”


Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. espositore alla “Festa dell’Albero” a Frosinone


"Domenica In " - Mara Venier e Gianni Boncompagni i più amati della fortunata trasmissione. Lo dice il Web!


"Storie di Donne" 2017, Una Kermesse tutta in Rosa


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il prossimo 18 settembre riapre “IL REGNO DI BABBO NATALE”

Il prossimo 18 settembre riapre “IL REGNO DI BABBO NATALE”
C’è un Regno incantato che sorge sulle colline di Vetralla, piccolo borgo nei dintorni di Viterbo. Ed è il Regno di Babbo Natale. Un luogo magico, dove chiunque varchi i suoi cancelli, torna inevitabilmente bambino. Perché si dice che il Natale sia dei più piccoli, ma in realtà il Natale è di tutti: da zero a mille anni. Questo meraviglioso mondo riapre le sue porte il prossimo 18 settembre e resterà aperto 7 giorni su 7 fino al 17 gennaio 2021. Un lungo periodo, anche se per il Natale non c’è mai troppo tempo, nel quale chiunque potrà immergersi in un’atmosfera incredibile e unica. Un percorso emozionale posizionato su oltre 4 mila mq, dove lui, il padrone di casa, quel signore un po’ d’antan, vestito di ros (continua)

Successo per l'Occhio dell' Arte a Venezia con Lisa Bernardini

Successo per l'Occhio dell' Arte a Venezia con Lisa Bernardini
Ennesima prova superata per la nota Associazione Occhio dell' Arte APS e la sua Presidente, la giornalista ed organizzatrice di eventi Lisa Bernardini. Ha riscosso infatti grande successo a Venezia, lo scorso 11 settembre, presso la Sala della Musica del CA' SAGREDO HOTEL *****L, l'appuntamento culturale dal titolo "Lo chiamavano Trinità" - Racconti da una magia (1970/2020), in occasione dei 50 anni dall'uscita dal film. L' Organizzazione si è svolta sotto l’egida morale della  (continua)

"Lo chiamavano Trinità" a Venezia


Appuntamento a Venezia il prossimo 11 Settembre, alle ore 19.00, per ricordare i 50 anni del cult movie “Lo chiamavano Trinità", che proprio in questo 2020 festeggia il traguardo del mezzo secolo di vita. L’organizzazione, sotto l’egida morale della Città di Venezia, in collaborazione con l’Associazione Veneziana Albergatori e l’Associazione culturale Occhio dell’Arte APS, è in concomitanza con la Mostra del Cinema di quest’anno,  e l’evento culturale prodotto ha come titolo “Lo chiamavano Trinità” – Racconti da una magia  (1970/2020). Grazie all’accoglienza nello storico e  (continua)

Premio letterario Milano International

Premio letterario Milano International
Il Milano International si propone come un premio popolare aperto a tutti, proprio per dare spazio ai neofiti e agli emergenti, donando loro grande visibilità. E’ uscito da poco  il bando del Premio letterario Milano International, kermesse cultural-chic che abbina la tradizione letteraria italiana alla modernità mitteleuropea e che trova la sua cornice ideale nella città di Milano, capitale europea dell’editoria e crocevia internazionale di cultura, moda, stili di vita. La manifestazione conclusiva di premiazioni si svolgerà come ogni anno presso l (continua)

Claudio Simonetti tra i grandi nomi di Mangiamusica – Mangiacinema Edition

Claudio Simonetti tra i grandi nomi di Mangiamusica – Mangiacinema Edition
Il fondatore dei Goblin celebra i 45 anni di "Profondo rosso" e regalerà ai fan un live "da paura". "Sono passati 45 anni da Profondo Rosso con Dario Argento e 40 da Dèmoni con Lamberto Bava, il tempo passa ma questi film sono sempre amati dal pubblico e ringrazio  la manifestazione Mangiacinema per averci voluto premiare. Per l'occasione farò un mio concerto in solo, a Salsomaggiore Terme il 18 settembre".Ha commentato così, Claudio Simonetti, con queste parole di (continua)