Home > Cultura > La romana Ginevra Barboni tra le 50 registe più promettenti al mondo

La romana Ginevra Barboni tra le 50 registe più promettenti al mondo

scritto da: PressWeb | segnala un abuso

La romana Ginevra Barboni tra le 50 registe più promettenti al mondo


Ginevra Barboni, romana,  è figlia e nipote d'arte. Il talento scorre evidentemente nelle vene della Famiglia, ed è giunta da poco la notizia che Black Lab Film Co lo ha riconosciuto e ha inserito Ginevra Barboni tra le 50 registe più promettenti al mondo. Dopo i successi riscossi all'estero e non solo in Italia del suo primo cortometraggio La vita che ti aspetta, Ginevra è concentrata per realizzare un nuovo lavoro che ha scritto insieme al padre. Si tratta del corto La chiusura del cerchio, dalla delicata sceneggiatura che tocca la tematica dell'eutanasia.

"Nasco a Roma il 4 giugno 1989. Dopo aver conseguito due stage in “filmaking” e “digital filmaking” presso la “New York Film Academy” di New York, nel dicembre 2013 ho conseguito la laurea triennale in Studi Italiani presso l’Università La Sapienza di Roma con una tesi in critica letteraria dal titolo “Perelà, un uomo di fumo a cavallo fra due secoli” - racconta di sé Ginevra.
Suo nonno è stato E. B. Clucher: da Lo chiamavano Trinità in poi, tanto per citare un titolo tra i tanti film che ha diretto, ha fatto un pezzo di storia indimenticabile del nostro cinema. Suo padre, Marco Tullio, è  noto sceneggiatore di cinema e tv, e negli ultimi anni anche scrittore di successo.
E' del 2016 la Laurea Magistrale in Televisione, Cinema e New Media di Ginevra, conseguita  presso l’Università IULM di Milano con una tesi, seguita dal prof. Giovanni Chiaramonte, intitolata “Lo Specchio di Andrej Tarkovskij: un film tra memoria e ricordo.
"In quello stesso anno frequento il corso di formazione “Scrivere con la luce” di Ercole Visconti presso la Scuola Civica di Cinema Luchino Visconti di Milano, e l'anno seguente partecipo alla Masterclass “Showrunner: creare e produrre serie tv” di Neil Landau dell’ UCLA, School of Theatre, Film and Television" - ricorda Ginevra con tanta nostalgia.
Nell’inverno del 2016 ricopre anche il ruolo di  assistente alla regia nel programma “Master of Photography” prodotto da Sky Arte e nel 2017 come operatrice di macchina in studio e per i confessionali nella seconda edizione dello stesso programma.
Non contenta di aver già ottime basi professionali, Ginevra si specializza ulteriormente lo scorso anno con un master in “Direttore della fotografia, operatore di ripresa e montaggio” presso l’Accademia Nazionale del cinema di Bologna tenuto dai docenti Mauro Marchetti, Rocco Marra e Paolo Vanghetti. 
Ginevra continua a raccontarsi con il suo sorriso luminoso,  che non la abbandona mai: "Ho imparato nel set a lavorare la fianco di mio padre già dal 2008, come assistente alla regia e aiuto operatore per suoi cortometraggi, tra i quali  “Il grande forse” con Philippe Leroy e Roberto Andreucci. La fotografia era di Maurizio Calvesi e le Musiche di Franco Micalizzi. Ho poi continuato con “Chimeres Absentes” di Fanny Ardant, “Pensiero Giallo” ed “Idea Malvagia” di Pierfrancesco Campanella, e ho fatto anche il direttore della fotografia nel film “Tundra” di Federico Mattioni. E di mio nonno ho sempre ammirato tutta la sua produzione, ovviamente".
Quest'anno Ginevra Barboni ha realizzato come autrice, produttrice e regista, la sua opera prima, il cortometraggio “La vita che ti aspetta”, insieme al collega ed amico Tommaso Maggi, figlio d'arte anch'egli: suo padre Angelo Maggi è quel magnifico  doppiatore che tutto il mondo conosce, ad esempio, come voce italiana di mostri sacri come Tom Hanks o Bruce Willis.
"Sono così felice che la mia prima creatura cinematografica abbia già riscosso finora ben quindici riconoscimenti: da poco tempo l'abbiamo presentato ai festival internazionali, ed è stato un esordio straordinario".

Ricordiamo infatti che la pellicola ha vinto come miglior sceneggiatura originale al Los Angeles Film Award, miglior cortometraggio a tema LGTBQ al Detroit Shetown Film Festival e miglior cortometraggio a tema LGTBQ al Lady Filmmakers Festival.

A cio' si sono aggiunti altri prestigiosi traguardi: miglior cortometraggio italiano alla competizione mensile e Grand Jury Award alla competizione annuale all’Oniros Film Festival; premio “La città del cortometraggio” al Social Word Film Festival; miglior regista del festival al Barcelona Planet Film Festival.
Per concludere, miglior cortometraggio e miglior Cinematographer all’European Cinematography Award; Award of distinction al Canada Short Film Festival; e ben 4 nominations: all’Indie Short Fest del Los Angeles International Film Festival come miglior cortometraggio a tema LGTBQ e miglior regista; come miglior cortometraggio straniero al Gold Movie Award; per la miglior attrice protagonista al Barcelona Planet Film Festival.
Ulteriori info a  www.ginevrabarboni.com

Ginevra Barboni |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Marco Tullio Barboni ha incontrato la Città di Milano


...E LO CHIAMERAI DESTINO: un anno di successi e recensioni


Marco Tullio Barboni: un Giugno in giro per l'Italia tra riconoscimenti ed apprezzamenti di pubblico


Decesso di un caro : A chi rivolgersi


MARCO TULLIO BARBONI PRESENTA A MILANO IL SUO MERLINO LETTERARIO


Il tour letterario di Marco Tullio Barboni arriva a San Mauro Torinese


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

A Marco Tullio Barboni il "Premio Zurigo" per il suo "Matusalemme Kid - Alla scoperta di un cuore bambino" - (Edizioni Paguro).

A Marco Tullio Barboni il
Sabato 25 settembre presso il Plaza Eventi Live di Mendrisio dalle ore 15.30 si terrà la cerimonia di premiazione della 1^ edizione del Premio letterario Internazionale Switzerland Literary Prize; la manifestazione è organizzata dall’Associazione Pegasus di Cattolica in collaborazione con l’impresario Morandini di Mendrisio e con il Patrocinio del G.E.I. di Losanna. L’associazione è conosciuta a livello internazionale per gli eventi e i premi letterari quali il Premio Milano International e Il Pegasus Literary Awards di Cattolica al quale partecipano ogni anno i più prestigiosi marchi editoriali e personaggi di spicco della cultura.Lo Switzerland Literary Prize è il nuovo grande premio della Svizzera Italiana nato per accomunare le popolazioni di tutto il mon (continua)

Music Day Roma XXX

Music Day Roma XXX
Sabato 25 e Domenica 26 Settembre dalle 10,00 alle 19,00 presso Hotel Mercure Roma West, Via Eroi di Cefalonia 301 (zona Spinaceto) - Tra gli ospiti d'eccezione anche il Maestro Claudio Simonetti e la sua band, i Claudio Simonetti's Goblin. Il Music Day Roma, nato nel 2012 e affermatosi negli anni come una delle più importanti manifestazioni dedicate al collezionismo discografico, giunge al traguardo delle 30 edizioni e festeggia la ricorrenza con una due giorni davvero speciale dedicata al cinema e alle colonne sonore, realizzata in collaborazione con CinemArcord, convention del collezionismo cinematografico e dell’editoria spe (continua)

A - MATUSALEMME KID. Alla scoperta di un cuore bambino - il Premio letterario internazionale Mr. Hyde Awards 2021

A  - MATUSALEMME KID. Alla scoperta di un cuore bambino - il Premio letterario internazionale Mr. Hyde Awards 2021
Continuano i premi letterari per «MATUSALEMME KID. Alla scoperta di un cuore bambino», l'ultimo romanzo (autopsicanalitico e, in un certo qual senso, storico — storia del Grande Cinema Italiano) di Marco Tullio Barboni, sceneggiatore, regista e scrittore, nonché figlio d'arte di E.B. Clucher, al quale, insieme a Bud Spencer, l'opera è dedicata. Nella giornata dell' 11 settembre è toccato al Premio letterario internazionale Mr. Hyde Awards 2021: Barboni è infatti risultato vincitore del Premio Letteratura.Ha ricevuto statuetta stile Oscar ed attestato, consegnati al noto scrittore presso il favoloso Hotel San Luca sito in Battipaglia, nella prestigiosa sala Venezia. Emozionato, il noto sceneggiatore e scrittore ha dichiarato :" (continua)

ACMF A VENEZIA 78 PER LE GIORNATE DEGLI AUTORI

ACMF A VENEZIA 78 PER LE GIORNATE DEGLI AUTORI
Ospite per la prima volta al Festival di Venezia 78 all’interno delle Giornate degli Autori, l’ACMF Associazione Compositori Musica per Film si è presentata con tante novità, tra cui l’ingresso di un nuovo socio: il Maestro Dario Marianelli, Premio Oscar per il film Atonement (Espiazione). L’appuntamento ha avuto luogo mercoledì 8 settembre alle 18 presso Isola Edipo - Spazio GdA.A quattro anni dalla sua costituzione (dopo vari tentativi fatti già negli anni Sessanta), l’Associazione - unica nel suo genere a livello mondiale - ha potuto raccontare con orgoglio, dal prestigioso palcoscenico della 78ma Mostra del Cinema di Venezia, l’iter che ha contraddi (continua)

CLAUDIO SIMONETTI'S GOBLIN The Very Best Of - Volume 2

CLAUDIO SIMONETTI'S GOBLIN  The Very Best Of - Volume 2
Claudio Simonetti's Goblin, dopo l'uscita del “The Very Best Of - Volume 1”, uscito nel 2018, che conteneva le nuove versioni di brani storici quali Profondo Rosso, Suspiria, Phenomena, Dèmoni, Il Cartaio, Tenebre e Dawn of the dead, e dopo l'album di inediti “The Devil Is Back”, uscito nel 2020, presentano una nuova raccolta di brani famosi: “The Very Best Of - Volume 2” in uscita nel mese di (continua)