Home > Arte e restauro > Matteo Fieno e la sua arte a favore della donna e della sua tutela

Matteo Fieno e la sua arte a favore della donna e della sua tutela

articolo pubblicato da: elenagolliniartblogger | segnala un abuso

Matteo Fieno e la sua arte a favore della donna e della sua tutela

L'artista Matteo Fieno ha recentemente tenuto la sua prima mostra personale dal titolo “Declinazioni al femminile” presso la Milano Art Gallery, nota galleria situata nel cuore di Milano. In questa intervista ci parla del suo messaggio sociale a favore della donna, della sua tutela e a sostegno della non violenza.

D: Durante l'inaugurazione della tua recente mostra personale "Declinazioni al femminile" è stato rimarcato anche il messaggio sociale importante a favore della donna e della sua tutela in generale; come valuti questo accostamento con la tua arte? Come pensi si possa inculcare concretamente il rispetto per le donne e la non violenza?
R: Ci tengo a dire che il mio lavoro è un messaggio inequivocabilmente diretto a tutti quegli individui che credono di poter fare i prepotenti o ancora peggio i violenti con le donne. Infatti le donne a cui mi ispiro nel mio processo creativo sono idealizzate con una grande fierezza, coraggio e indipendenza; ciò le rende difficili prede per i misogini che maltrattano le donne.

D: Cosa rappresentano in chiave metaforica e simbolica le donne protagoniste dei tuoi quadri?
R: Io propongo la donna come metafora di modernità, progresso e cambiamento sottolineando le difficoltà che le mie donne hanno nel sostenere le proprie scelte di vita, nel difendere la loro personalità e i loro talenti ma anche nel correggere i propri errori, nel raggiungere gli obbiettivi prefissati lottando contro tutto e tutti. In tutto questo non si fanno mancare neanche il fatto di essere belle anche con qualche chilo di troppo o il naso un po’ lungo e magari nella giornata no. Le mie donne infatti hanno un occhio concretamente rivolto verso il futuro, in virtù di una saggezza ispirata ai vecchi saggi della cultura ellenica ma anche in linea con la cultura più attuale di stampo new age.

D: Quale potrebbe essere il tuo messaggio trainante a sostegno della non violenza sulle donne, riassunto in una citazione famosa emblematica che rispecchia il tuo modus pensandi e mudus pingendi?
R: Il mio è un invito a offrire la giusta complicità alle vostre madri, mogli, figlie e donne della vostra vita, partendo da un gesto spontaneo, un po’ di gentilezza, quello scrupolo in più per accontentare i loro desideri. La frase celebre che vorrei citare è: “Credo fermamente che tutto comincia da qui, dalla gentilezza. Come sarebbe diverso il mondo se tutti la mettessero al primo posto” (Audrey Hepburn).

 

VISUALIZZA IL VIDEO DEL VERNISSAGE DELLA MOSTRA:

https://drive.google.com/open?id=1fUkCg-lEstQ6vMjfPHqwU-ravHMb3XkS

matteo fieno | fieno | artista | italia | italiano | mostra | donne | femminilità | art | esposizione | opera | opere | quadro | quadri | elena gollini | exhibition | works | milano | gallery | art | violenza | tutela | messaggio sociale | sociale |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

In Carnia_Tutti sullo Zoncolan per la fienagione


Matteo Fieno inaugura la sua personale a Milano con ospiti di spicco


Il talento piemontese Matteo Fieno alla Milano Art Gallery presentato da Salvo Nugnes


Milano Art Gallery celebra la donna con Matteo Fieno e la sua personale Declinazioni al femminile


Valeria Empoli e Matteo Nocera vincono la 24 Ore Telethon a Lavello


Il mondo del vino si riunisce a Viticoltura Enologia


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La forma dell'anima nella pittura di Davide Romanò

La forma dell'anima nella pittura di Davide Romanò
L'artista Davide Romanò si muove nel solco tracciato dall'arte concettuale di matrice esistenziale e animista seguendo un proprio eclettico incipit di rielaborazione e trasformazione, per ottenere delle chiavi di visione indipendente e autonoma. Le opere offrono al fruitore una posizione privilegiata di accesso interpretativo, una posizione "mobile" che può variare e essere (continua)

Online la seconda edizione del catalogo degli artisti selezionati di Elena Gollini Art Blogger

Online la seconda edizione del catalogo degli artisti selezionati di Elena Gollini Art Blogger
A seguito degli ottimi riscontri ottenuti con la pubblicazione della prima edizione, la dottoressa Elena Gollini si è attivata per la realizzazione della seconda edizione del catalogo dei suoi artisti selezionati. La dottoressa Gollini ha riunito un circuito mirato di presenze che fanno parte del suo blog www.elenagolliniartblogger.com e sono meritevoli di attenzione. Si tratta di un gruppo (continua)

Graziano Ciacchini: arte e magia del reale

Graziano Ciacchini: arte e magia del reale
Il pittore Graziano Ciacchini ha reso inconfondibile e subito riconoscibile la sua formula espressiva, con una cifra stilistica che attinge dalle fondamenta del figurativo tradizionale e del verismo paesaggista, per poi evolversi in una propria peculiare dimensione visionaria e approdare a delle soluzioni molto originali e di forte impatto scenico. La sua narrazione figurale è sempre sobria (continua)

Il virtuoso racconto pittorico di Graziano Ciacchini

Il virtuoso racconto pittorico di Graziano Ciacchini
Pittore, poeta e cultore appassionato del concetto di bello e di bellezza, Graziano Ciacchini è certamente una figura interessante nel multiforme panorama contemporaneo e rivendica a buon conto e a buon diritto una propria esclusiva identità creativa, caratterizzante e distintiva. La dottoressa Elena Gollini ha fatto una sintesi efficace delle sue pregevoli potenzialità e riso (continua)

Massimo Caramia: un cuore e un'anima per l'arte

Massimo Caramia: un cuore e un'anima per l'arte
L'arte scultorea di Massimo Caramia non risiede solo nella tecnica consolidata, ma nell'autentica energia del creare, nella forza del modellare, trasformare e forgiare un materiale duro e apparentemente inerme e inerte con una perizia sapiente, derivante dalla tradizione antica e da un ingegnoso estro innato. Così parla di lui la dottoressa Elena Gollini nel commentarne il talento indiscuss (continua)