Home > Prodotti per la casa > La manutenzione della stufa a pellet è importante: scopri come fare con una semplice pulizia

La manutenzione della stufa a pellet è importante: scopri come fare con una semplice pulizia

articolo pubblicato da: Pier | segnala un abuso

La manutenzione della stufa a pellet è importante: scopri come fare con una semplice pulizia

Avete deciso di pulire la tua Stufa a Pellet ma non hai idea di come farlo? In questo articolo ti illustreremo tutti i passaggi per iniziare una corretta manutenzione.

Una dei dilemmi più frequenti, prima o dopo aver comprato una stufa a Pellet, riguarda proprio la sua manutenzione: come programmarla e come pulirla nella maniera più idonea.

Eseguendola correttamente, si potrà evitare di rivolgersi all’intervento di tecnici specializzati. Primo risultato? Il risparmio, ovviamente. Non meno fondamentale, la sicurezza. A seguire, si prolungherà la vita al dispositivo prevenendo guasti e malfunzionamenti.

Pulizia stufa a pellet: perché pulirla e come capirlo

Oltre ai motivi sopracitati, ci preme specificare che una corretta pulizia ordinaria della stufa a pellet ci dà l’opportunità, in primo luogo, di migliorare igiene e salubrità degli ambienti in cui è installata. Per capire che la tua stufa a pellet necessita di un intervento tempestivo di pulizia, risulterà sufficiente fare attenzione alla combustione: Se i residui sono di più rispetto ai primi tempi di utilizzo allora c'è da fare attenzione. Quando la quantità di questi residui aumenta, dovrai adoperarti per la pulizia della stessa.

Un altro indicatore utile è controllare il vetro della camera di combustione: se il vetro inizia a sporcarsi con assiduità è necessario un intervento di pulizia.

Ribadite queste premesse indispensabili, procediamo con la nostra preziosa guida alla pulizia della stufa a pellet.

Pulizia stufa a pellet: ordinaria

La pulizia della stufa a pellet ordinaria è davvero rapida e semplicissima.

Consiste, essenzialmente, di due attività:
•    Pulire l’interno della stufa;
•    Pulire il vetro.

Nel primo caso, bisogna assicurarsi svuotare la vaschetta della cenere, ogni volta che si riempie e procedere, quotidianamente, alla pulizia del braciere. Il modo più pratico e corretto per farlo è attraverso l’impiego del bidone aspiracenere: un elettrodomestico concepito proprio per la pulizia delle stufe, con il quale potrai aspirare la cenere senza disperderla nell’ambiente.

Nota importante per la salvaguardia dell'ambiente.

La cenere asportata, può essere smaltita nella maniera corretta attraverso la raccolta differenziata: è destinata alla frazione dell’umido o, in alternativa, può essere utilizzata come ottimo fertilizzante.

Per la pulizia del vetro, invece, basterà servirsi di un panno asciutto. Al massimo, nella parte interna, si potrebbe usufruire di un pennello per rimuovere la cenere in eccesso.
Pulizia stufa a pellet: straordinaria

La pulizia straordinaria della stufa a pellet, al inverso, presenta passaggi più complessi. Per questo motivo, in questi casi, è consigliabile rivolgersi all’ausilio di un tecnico professionista. Le mansioni principali della manutenzione straordinaria vertono su 3 procedimenti:

•    la pulizia della camera degli scambiatori, da effettuare una volta al mese;
•    la pulizia del condotto della cenere, una volta l’anno;
•    la pulizia dei condotti di scarico dei gas e la canna fumaria, da effettuare una volta all’anno.

Per la pulizia della camera degli scambiatori è opportuno estrarre il braciere in ghisa, dopo averlo fatto risulterà possibile aspirare tutte le impurità, come fuliggine e cenere.

La pulizia del condotto della cenere, invece, è appunto un processo da eseguire annualmente. L’obiettivo è evitare che si ostruisca, o nel caso in cui lo sia, liberarlo completamente. Solamente così il passaggio dei fumi non verrà ostacolato.

L’ultimo passaggio, ovvero la pulizia della canna fumaria, è quello che più di tutti richiede l’intervento di un personale specializzato che dispongono di una regolare certificazione e non si potrà procedere, in alcun modo, in autonomia.

In conclusione, alcuni modelli di stufe a pellet sono dotati di una funzione di pulizia automatica, denominata “Funzione pulizia stufa”. Tuttavia, eseguire una pulizia manuale si rivela comunque un’operazione a monte al fine di controllare personalmente lo stato dell’impianto.

In ogni caso, la prima cosa da fare per aver cura della tua stufa a pellet è acquistare e utilizzare solamente pellet di possibilità e dotati di certificazione. Non badare al risparmio in queste situazioni, vai sul sicuro.

stufe a pellet |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

MCZ: una stufa a pellet per ogni esigenza


Quando scegliere una stufa a pellet come riscaldamento di casa


L'uso di stufe a pellet per il riscaldamento della casa


MCZ: Le stufe a pellet silenziose per il massimo del comfort


Perchè scegliere una stufa a pellet? Lo spieghiamo in un'infografica


Stufe a pellet San Marco: la soluzione ecosostenibile per riscaldare la tua casa


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Possibili cause di una caldaia in blocco e come rimediare

Possibili cause di una caldaia in blocco e come rimediare
Può capitare alcune volte di ritrovarsi con la caldaia in blocco e senza acqua calda può essere un incubo. Purtroppo questi inconvenienti possono anche capitare quando ci sono giorni di freddo dove la caldaia è un elemento indispensabile. Prima di chiamare un'assistenza caldaie per una riparazione o addirittura prima di fare il bollino blu, è necessario che la caldaia (continua)

Cassaforte a muro: perché conviene averne una in casa

Cassaforte a muro: perché conviene averne una in casa
Quando si lascia il proprio appartamento per diversi giorni, poche cose sono così sicure come una cassaforte a muro per custodire i tuoi beni preziosi. Fabbro Roma lo sa bene e per questo vuole darti preziosi consigli per la tua sicurezza. Se hai in casa denaro contante, gioielli ed oggetti preziosi, in aggiunta ad un sistema di videosorveglianza la cassaforte a muro è un metodo cla (continua)