Home > Altro > Brindisi, Serenissima Ristorazione elimina la plastica dalle scuole

Brindisi, Serenissima Ristorazione elimina la plastica dalle scuole

scritto da: Articolinews | segnala un abuso


Zero plastica nelle scuole: il 18 dicembre il Comune di Brindisi e Serenissima Ristorazione, leader nel settore della ristorazione collettiva, hanno presentato un'iniziativa che prevede lunch box gratuiti per sei istituti del territorio. Fondata da Mario Putin, l'azienda persegue la sua strategia di supportare le comunità nelle aree in cui opera.

Serenissima Ristorazione

Lunch box per 6 scuole: Serenissima Ristorazione e Comune di Brindisi lanciano l'iniziativa ecosostenibile

Risparmiare 5mila Kg di plastica ogni anno: nasce con questo obiettivo l'iniziativa promossa da Serenissima Ristorazione insieme al Comune di Brindisi che dal 7 gennaio prossimo coinvolgerà in città sei istituiti scolastici. L'azienda fondata da Mario Putin, attiva nel campo della ristorazione, consegnerà alle scuole 800 lunch box: contenitori, completi di posate, resistenti e lavabili che prenderanno il posto della plastica monouso. Un progetto di sostenibilità ambientale e del riuso che punta a sensibilizzare ulteriormente sul tema genitori e alunni: in base a una direttiva europea, dal 2021 non si potranno più utilizzare alcuni prodotti di plastica, tra i quali piatti e posate. La Scuola Materna Sant'Antonio Casale, la Scuola Materna Alberti, la Scuola Elementare Marinaio D'Italia, la Scuola Elementare Don Milani, la Scuola Materna Don Bosco e la Scuola Materna Piaget sono i primi sei istituti ad aver aderito all'iniziativa: nei prossimi mesi i lunch box di Serenissima Ristorazione e del Comune di Brindisi potrebbero arrivare anche in altri plessi, nell'ottica di coinvolgere sempre più il territorio. Il progetto, presentato il 18 dicembre scorso dal sindaco Riccardo Rossi, si inserisce nel piano strategico triennale del gruppo guidato da Mario Putin, che prevede investimenti per 100 milioni di euro in interventi ecosostenibili.

Sostenibilità e vicinanza al territorio: l'impegno del Gruppo Serenissima

Nata negli anni '80, Serenissima Ristorazione è oggi leader nella ristorazione commerciale, socio-sanitaria, scolastica e aziendale. Fin dalla sua nascita l'azienda promuove una cultura dell'alimentazione sana e corretta: una mission che si esprime anche attraverso il sostegno ai territori dove la realtà è presente. Oltre ai progetti sociali avviati in collaborazione con scuole, ospedali o case di riposo, nel 2019 Serenissima Ristorazione ha deciso di supportare alcune fattorie e cooperative italiane acquistando i prodotti che provengono da attività in linea con la politica aziendale di sostenibilità. "Insieme si può" è un progetto che coinvolge realtà come la Cooperativa della Lenticchia IGP di Castelluccio di Norcia, prodotto antico e nutriente originario del Comune colpito dal sisma del 2016 o la Fattoria Sociale Massignan di Brendola nata con lo scopo di accogliere persone con disabilità e fornire loro opportunità terapeutiche, lavorative, di integrazione e di inclusione attraverso la produzione di vini bio, tra cui il Pinot Grigio e il Passito.


Fonte notizia: https://www.puglianews24.eu/il-comune-di-brindisi-e-serenissima-ristorazione-donano-800-lunch-box-alle-scuole-della-citta-34875.html


Serenissima Ristorazione | Mario Putin |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Serenissima Ristorazione, attiva nella distribuzione di pasti e nella fornitura di alimenti freschi


Mario Putin: il sostegno di Serenissima Ristorazione al plesso scolastico di Costabissara


Serenissima Ristorazione ratifica l’esercizio del 2019


Serenissima Ristorazione: alla società guidata da Mario Putin il servizio delle mense di Pescara


Expo Salute 2015 ospita Serenissima Ristorazione, società del Presidente Mario Putin


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Fondazione Cariplo, l’appello di Andrea Mascetti: “Italia uno dei Paesi in cui si legge di meno”

Fondazione Cariplo, l’appello di Andrea Mascetti: “Italia uno dei Paesi in cui si legge di meno”
Andrea Mascetti evidenzia come l’Italia risulti essere uno dei Paesi con meno lettori: per il Coordinatore della commissione Arte e Cultura della Fondazione Cariplo una delle cause è la presenza di una tecnologia sempre più invadente Una delle ultime iniziative di Fondazione Cariplo è stata dedicata alla promozione della lettura. Per gli italiani un'attività sempre meno importante, ha sottolineato Andrea Mascetti, a capo della Commissione Arte e Cultura della Fondazione.Andrea Mascetti: "Anno dopo anno si continuano a perdere lettori"Nell'ultimo anno e mezzo, tra pandemia e crisi economica, pochi in Italia si sono accorti (continua)

Un successo il progetto di T2i admin4D sullo Smart manifacturing

Il 30 aprile si è ufficialmente concluso il progetto ADMIN4D additive manufactoring & industry 4.0 as innovation driver, promosso dalla rete IMPROVENET, di cui t2i è partner attivo. La mission della rete IMPROVENET consiste nell’aumentare la diffusione delle tecnologie ICT nel tessuto industriale regionale, al fine di rendere le aziende più competitive, produttive e reattive alle necessità del (continua)

Ancora incertezze sulla Riforma della Riscossione: Massimo Rizza chiarisce alcuni dubbi

Ancora incertezze sulla Riforma della Riscossione: Massimo Rizza chiarisce alcuni dubbi
Si fa sempre più evidente la necessità di una Riforma della Riscossione: Massimo Rizza prova a fare chiarezza sui dubbi e sulle incertezze Mentre il Governo si prepara a decidere sulla Riforma della Riscossione, Massimo Rizza prova a fare il punto della situazione sulla riforma fiscale che potrebbe interessare parecchi contribuenti.Massimo Rizza spiega perché è importante una Riforma della RiscossioneUltimamente si sente parlare sempre con maggiore insistenza della cosiddetta Riforma della Riscossione, che di fatto rapprese (continua)

Massimo Malvestio: il Veneto che cambia, l’editoriale del 2005 sulla Coldiretti

Massimo Malvestio: il Veneto che cambia, l’editoriale del 2005 sulla Coldiretti
Massimo Malvestio: su “Venezie Post” l’editoriale del 2005 in cui l’avvocato ed editorialista ripercorre la storia della Coldiretti in Veneto, analizzandone le ragioni del progressivo indebolimento La Coldiretti che fu: il focus dell'avvocato Massimo Malvestio nell'editoriale scritto a gennaio 2005 per "Nordesteuropa" in seguito alla sconfitta dell'associazione nelle elezioni dei consorzi di bonifica.C'era una volta la Coldiretti: l'editoriale del 2005 di Massimo MalvestioEra la più potente, la più numerosa e la più disciplinata organizzazione collaterale alla Democrazia Cristiana: (continua)

Gruppo Green Power: i servizi attivi per Superbonus ed Ecobonus 65% e 50%

Gruppo Green Power: i servizi attivi per Superbonus ed Ecobonus 65% e 50%
Gruppo Green Power è attiva nell’efficientamento energetico: per Ecobonus e Superbonus l’azienda ha scelto di offrire un supporto dedicato a chi vuole ottenere tali agevolazioni Il Governo italiano ha deciso di estendere la durata delle due agevolazioni: Gruppo Green Power è in grado di soddisfare le esigenze di chi intende ancora approfittare delle detrazioni in tema di efficienza e consumi energetici.Gruppo Green Power: i dettagli per ottenere il Superbonus 110%Tra requisiti, verifiche e autorizzazioni, spesso risulta complesso accedere alle agevolazioni previ (continua)