Home > Pubblica amministrazione > Il Crowdfunding Civico un nuovo strumento al servizio del cittadino

Il Crowdfunding Civico un nuovo strumento al servizio del cittadino

scritto da: Inarch4.0 | segnala un abuso


In un periodo di estrema difficoltà per le finanze pubbliche, soddisfare le istanze dei cittadini è un'impresa tutt'altro che semplice. La mancanza di risorse è associata a un'aspra critica verso la distribuzione delle stesse e l'utilizzo dei pochi fondi disponibili.

Risultato? Una frattura sempre maggiore tra istituzioni e cittadinanza.

In un contesto simile, trovare metodi efficaci e alternativi di reperimento fondi risulta indispensabileper una Pubblica Amministrazione attiva e propensa al cambiamento.

Il Crowdfunding Civico è senza dubbio una soluzione innovativa per reperire finanziamenti dal basso che sta dimostrando, attraverso numeri significativi e casi di successo, di poter essere la vera alternativa all'ordinaria attività istituzionale.

Il Crowdfunding Civico  è il finanziamento collettivo di opere e/o progetti d'interesse pubblico - al di fuori del budget dell'ente o amministrazioni interessate - cui contribuiscono singoli cittadini, organizzazioni non profit, cooperative e imprese private anche in match funding con le stesse amministrazioni.

A fare da pioniere del Crowdfunding Civico in Italia è stato il Comune di Milano che ha dato vita ad iniziative di questo tipo. Milano ha scommesso sull'innovazione sociale per sostenere lo sviluppo economico, contribuendo a un cofinanziamento pubblico, per ciascun progetto presentato da imprese, fino ad un massimo di 50mila euro al raggiungimento almeno al 50% dell'obiettivo stabilito attraverso la raccolta di offerte online. Il Comune è riuscito in pochi mesi a co finanziare interessanti progetti, raccogliendo oltre 650mila euro. Risultato importante che conferma, ancora una volta, come sia possibile avere una Pubblica Amministrazione a misura di cittadino.

A Rotterdam è stato finanziato un ponte, prima infrastruttura pubblica al mondo realizzata grazie al crowdfunding civico, che collega il centro storico con la rinnovata Stazione Centrale con l'obiettivo di rivitalizzare le zone dimenticate della città.

I Comuni, mediante lo  strumento del crowdfunding civico, in stretta collaborazione con il mondo delle cooperative che operano nel sociale, possono ad esempio sostenere e cofinanziare progetti innovativi ad alto impatto sociale nel campo della cura e dell'assistenza a categorie fragili di popolazione, dell'accessibilità e della connettività urbana, della qualità della vita dei cittadini.

Il crowdfunding civico può ad esempio essere utilizzato per far decollare progetti innovativi sull'economia circolare: un percorso di partecipatazione che può essere promosso dai Comuni e co-finanziato dalle Regioni per sperimentare modalità innovative e sostenibili di collaborazione tra ente pubblico e cittadini nell'ambito dell'economia circolare.  

A livello europeo si sta pensando al crowdfunding civico come modello di partnership pubblico-privato, non solo in territori in cui non è ancora attivo, ma soprattutto in combinazione con i fondi europei quali i Fondi Strutturali e di Investimento.  

 

 

 

Pubblica Amministrazione |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Startup: 5 errori da evitare per una campagna di equity crowdfunding che funzioni


Napoli: Parte il Difensore Civico Metropolitano. Acccolta importante mozione del Consigliere Felice Di Maiolo.


L’equity crowdfunding? Un sistema democratico e meritocratico che premia i migliori. Parola di CrowdFundMe


Vanillaedizioni lancia una piattaforma di crowdfunding per i progetti editoriali


Nuove norme UE per le piattaforme di crowdfunding


SkyAccounting: al via la campagna di equity crowdfunding su starsup.it


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La trasformazione dei fanghi in fertilizzanti correttivi: una risorsa utile all’agricoltura.

Dopo la tempesta “bresciana” sui fanghi non può essere messa in discussione la validità della produzione di fertilizzanti correttivi mediante l’utilizzo dei fanghi di depurazione delle acque reflue urbane. A seguito delle note vicende che una coinvolto un’azienda bresciana che viene accusata di aver smaltito 150.000 tonnellate di fanghi di depurazione “tossici” (spacciandoli per gessi di defecazione) su circa 3.000 ettari di terreni agricoli nel nord italia, è stato immediatamente approvato a maggioranza un emendamento al decreto sostegni bis per assicurare una maggiore tracciabilità della ges (continua)

Assegnata la borsa di studio “Franco Lazzari” per la miglior tesi di laurea 2019-2020

La Cooperativa Ansaloni di Bologna ha assegnato le borse di studio a due ex studenti laureatesi presso l’Università dell’Alma Mater Studiorum di Bologna. Si è tenuta a Bologna una cerimonia contenuta, rispettosa delle misure per fronteggiare il Covid 19, che non ha impedito alla Cooperativa Edificatrice Ansaloni di onorare la memoria dell’indimenticato presidente Franco Lazzari assegnando le borse di studio a due ex studenti laureatesi presso l’Università dell’Alma Mater Studiorum di Bologna.Tra tesi pervenute, tutte di ottimo livello, quelle (continua)

Nuove norme UE per le piattaforme di crowdfunding

Le nuove regole mirano ad aiutare i servizi di crowdfunding a funzionare senza problemi nel mercato interno e a promuovere il finanziamento transfrontaliero delle imprese nell'UE.  Il 26 ottobre 2020, il Parlamento Europeo ha approvato in via definitiva l'accordo raggiunto con il Consiglio su regole UE per promuovere le piattaforme di crowdfunding e proteggere gli investitori. Le nuove regole mirano ad aiutare i servizi di crowdfunding a funzionare senza problemi nel mercato interno e a promuovere il finanziamento transfrontaliero delle imprese nell'UE. L'in (continua)

Progetto sperimentale "LIFE FREEDOM" trattamento fanghi di depurazione

La UE finanzia la realizzazione di un impianto sperimentale per la liquefazione idrotermale (HTL) presso il depuratore delle acque di Cassano D’Adda Agrosistemi Srl di Piacenza è la società specializzata nel trattamento fanghi, che coordina un’ innovativo progetto denominato “LIFE FREEDOM”, finanziato da UE per un importo massimo di € 2.519.238, per la realizzazione di un impianto sperimentale per la liquefazione idrotermale (HTL), presso il depuratore delle acque di Cassano D’Adda del Gruppo CAP Holding Spa di Milano.  Il processo (continua)

Ambizione di un futuro sostenibile per l'ambiente costruito: strategie globali per sfide senza precedenti

Si è tenuta in Portogallo a Guimarães, il 10/14 marzo 2020 la terza Convention internazionale e Conferenza di primavera RILEM, RSCC2020, presso l'Università del Minho, sul tema “Ambizione di un futuro sostenibile per l'ambiente costruito: strategie globali per sfide senza precedenti” (https://www.rscc2020.civil.uminho.pt/) dove sono stati affrontati, da esperti e ricercatori di livello intern (continua)