Home > Cultura > Amfetamine legali e illegali

Amfetamine legali e illegali

scritto da: Gtrambusti | segnala un abuso

Amfetamine legali e illegali


Spacciare amfetamine a minorenni è un reato grave, tant’è che i carabinieri di Zogno hanno arrestato un 25enne di Capriate che aveva come clienti ragazzi dai 15 ai 18 anni. Deteneva in casa amfetamina a sufficienza per confezionare circa 500 pasticche, che gli avrebbero probabilmente fruttato 15.000 euro.

Forse non tutti sanno che il principio attivo contenuto nei farmaci Ritalin e Adderal è proprio l’amfetamina. Il Ritalin e l’Adderal sono droghe psichiatriche prescritte ai bambini dai 3 anni in su considerati “iperattivi” (diagnosi di ADHD). Sembra incredibile: qualsiasi mamma sarebbe preoccupatissima se scoprisse che il figlio si fa di amfetamine per strada, ma può incappare in un medico che, dato che il bambino si agita più di quanto ritenuto opportuno dalla società di oggigiorno, gli prescrive la stessa identica sostanza. Amfetamina per strada, amfetamina nella boccetta di pasticche corredate da foglietto illustrativo.

Ecco gli effetti collaterali indesiderati dell’amfetamina da strada:

agitazione, nausea, accelerazione del ritmo cardiaco, disturbi del sonno, mal di testa, nervosismo, irritabilità, perdita d’appetito e possibili comportamenti aggressivi (soprattutto in combinazione con l’alcol), stati depressivi; ad alti dosaggi, allucinazioni, arresto circolatorio, attacchi cerebrali, arresto cardiaco, arresto epatico, arresto dei reni, perdita di coscienza e coma. Un pericolo spesso sottovalutato è quello dell’aumento della temperatura corporea fino ai 41° C, con conseguenze talvolta mortali dovute al surriscaldamento e alla disidratazione del corpo. Inoltre stati depressivi, irritabilità ecc.

Ecco, invece, gli effetti collaterali dei farmaci Ritalin e Adderal:

agitazione, nausea, accelerazione del ritmo cardiaco, disturbi del sonno, mal di testa, nervosismo, irritabilità, perdita d’appetito e possibili comportamenti aggressivi (soprattutto in combinazione con l’alcol), stati depressivi; ad alti dosaggi, allucinazioni, arresto circolatorio, attacchi cerebrali, arresto cardiaco, arresto epatico, arresto dei reni, perdita di coscienza e coma. Un pericolo spesso sottovalutato è quello dell’aumento della temperatura corporea fino ai 41° C, con conseguenze talvolta mortali dovute al surriscaldamento e alla disidratazione del corpo. Inoltre stati depressivi, irritabilità ecc.

Non avete letto male, sono gli stessi! I dati di cui sopra vengono dal foglietto illustrativo del Ritalin. Assumendo l’amfetamina spacciata dai criminali (che vanno in galera), esattamente come assumendo il Ritalin e l’Adderal prescritto da uno psichiatra (pagato e ringraziato dalla famiglia) si va incontro agli stessi rischi!

È necessario capire che il Ritalin e l’Adderal sono droghe, e vanno trattate come tali. Se uno desidera fare di suo figlio un tossicodipendente fin da tenera età, sa come fare.

La Chiesa di Scientology ha sempre professato l’astensione da qualsiasi tipo di droga, dato che si tratta di sostanze tossiche che, in misura maggiore o minore, danneggiano il corpo e la mente, e di conseguenza la vita di un individuo e di tutti quelli che gli stanno intorno.

“Un Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga non costituisce più una piaga sociale. Le attività di “Un Mondo Libero dalla Droga” consistono nel fare prevenzione nelle scuole, in stretta collaborazione con le forze dell’ordine. Polizia, Carabinieri e altri corpi possono avvalersi dei materiali informativi di “Un Mondo Libero dalla Droga” per dare forza e valore ai loro sforzi di contrasto ai traffici di morte portati avanti dai criminali. Solo dando un colpo mortale alla domanda di stupefacenti si potrà vincere la guerra.

“L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.” L. Ron Hubbard


Fonte notizia: http://it.drugfreeworld.org


Scientology | Droga | Un mondo libero dalla droga | L Ron Hubbard | amfetamina | ritalin | adderal |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

La campagna per legalizzare le droghe pesanti è cominciata


Strumenti da difesa legali: le norme in Italia


Psicofarmaci e stragi


QUASI 1500 OPUSCOLI DI PREVENZIONE DISTRIBUITI GRATUITAMENTE A PADOVA.


Gli studi legali italiani sottovalutano l’importanza della reputazione online


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il Motogiro Nazionale di “Dico no alla droga” fa tappa a Firenze e Pisa

Il Motogiro Nazionale di “Dico no alla droga” fa tappa a Firenze e Pisa
Firenze e Pisa saranno le prime tappe del Primo Motogiro Nazionale “Mettiamoci in moto per un Italia Libera dalla Droga” organizzato dall’associazione Dico No alla Droga. A Firenze il Motogiro si fermerà a Piazzale Michelangelo, lunedì 30 agosto alle 16:30 circa, dove riceverà il saluto del Consigliere Comunale Federico Bussolin. La tappa di Pisa sarà effettuata in collaborazione con l’associazione Gruppo Il Ponte San Patrignano, e con la Pubblica Assistenza Litorale Pisano che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa.Nel dettaglio il Motogiro passerà da Pia (continua)

Reggere bene l’alcool è una predisposizione all’alcolismo

Reggere bene l’alcool è una predisposizione all’alcolismo
Molti si vantano di “reggere bene l’alcool”, ma questa capacità porta a bere di più e quindi a maggiori rischi per salute, incidenti e alcolismo. Le persone che bevono alcolici regolarmente, alle feste, al bar o a casa, spesso si vantano della loro capacità di “reggere l’acool”. Sia che facciano per “essere dei duri” o che siano orgogliosi reggerlo più dei loro amici, queste persone spesso faranno sfoggio del fatto gli ci vogliono più drink per ubriacarsi, o che sono in grado di consumare abbondanti quantità di alcol senza soffrire di (continua)

Bambini nati tossicodipendenti da madri inconsapevoli

Bambini nati tossicodipendenti da madri inconsapevoli
Bambini nati tossicodipendenti da madri inconsapevoli Un numero crescente di bambini nasce già dipendenti dalle droghe, e non sempre la causa è una madre tossicodipendente. Il quotidiano di Nashville “The Tennessean” ha recentemente pubblicato un rapporto su una preoccupante tendenza: sempre più bambini nascono nell'inferno della “sindrome da astinenza neonatale”, una condizione che si verifica quando una madre usa antidolorifici oppiacei (farmaci legali prescritti ma simili all’eroina e alla morfina) durante il corso della gravidanza. Il bambino diventa dipende (continua)

Prevenzione alla droga negli stabilimenti balneari

Prevenzione alla droga negli stabilimenti balneari
I volontari dell’associazione Mondo Libero dalla Droga hanno visitato 14 bagni del litorale di Tirrenia e Marina di Pisa distribuendo materiale informativo sui pericoli delle droghe. La droga non va in vacanza e chi ne abusa continua a cercarla anche durante il soggiorno nelle località balneari. Gli spacciatori lo sanno, e durante l’estate si spostano sulla costa per rifornire i vacanzieri che cercano lo ‘sballo’ a tutti i costi o che altrimenti andrebbero in crisi di astinenza. I volontari dell’associazione internazionale “Mondo Libero dalla Droga” si sono mobilitati (continua)

L'abuso di farmaci è secondo solo alla marijuana

L'abuso di farmaci è secondo solo alla marijuana
Nel mondo della tossicodipendenza, l’abuso di farmaci è ormai come diffusione al secondo posto dietro alla marijuana I farmaci prescritti fanno parte della vita di milioni di persone, negli Stati Uniti il 48% delle persone assume almeno un farmaco con regolarità, mentre l'11% assume cinque o più farmaci ogni mese. Particolarmente comune tra questi farmaci è il Vicodin, un antidolorifico oppiaceo che ora è il farmaco più comunemente prescritto negli Stati Uniti. Solo nel 2010 sono state scritte più di 130 mi (continua)