Home > News > COME PREVENIRE LA DIFFUSIONE DI MALATTIE CON L’ISOLAMENTO

COME PREVENIRE LA DIFFUSIONE DI MALATTIE CON L’ISOLAMENTO

scritto da: Tiziana Bonazza | segnala un abuso

COME PREVENIRE LA DIFFUSIONE DI MALATTIE CON L’ISOLAMENTO


Puoi condividere queste informazioni con i tuoi amici. La prevenzione non è mai troppa. Se ne parla costantemente, ogni ordinanza si prende cura della prevenzione; uno degli elementi vitali nell’affrontare il contagio. “Un oncia di prevenzione vale una tonnellata di cura” scrisse, L. Ron Hubbard, il fondatore di Scientology, che come altre religioni nel mondo sta contribuendo alla comunità con consigli utili per vivere meglio e in salute questo momento molto critico per i rapporti umani nell’intera società. Ecco alcune informazioni che potrebbero esserti utili. Come si Diffondono i Batteri e i Virus I batteri e i virus (i germi) possono diffondersi in molti modi. Esistono tre tipi principali di trasmissione: Contatto diretto Contatto indiretto Per via aerea Contatto Diretto Per contatto diretto si intende, fondamentalmente, il contatto da persona a persona. Questo include stringersi la mano, dare il cinque, battere il pugno, baciare e abbracciarsi. Se una persona ospita dei germi, i fluidi del suo corpo contengono i germi. Quando starnutisce o tossisce, goccioline di fluido si depositano sulle sue mani. Se poi tocca direttamente un’altra persona, ad esempio stringendole la mano, può trasmettere i germi all’altra persona. Contatto Indiretto Il contatto indiretto avviene quando qualcuno diffonde germi su un oggetto, un’altra persona tocca quell’oggetto e i germi vengono trasmessi a quella persona. I germi possono trovarsi su: Maniglie delle porte Corrimano Ripiani dei banconi Rubinetti Telefoni Chiavi Carte di credito Tablet Telecomandi Tastiere Penne Qualsiasi altro oggetto e altra superficie comunemente toccati. Quindi, l’ospite starnutisce o tossisce e poi tocca la maniglia della porta, lasciandovi sopra dei germi. Un’altra persona tocca la stessa maniglia e prende i germi. Se poi quella persona si tocca gli occhi, il naso, la bocca o le orecchie prima di lavarsi a fondo le mani, i germi possono entrare nel suo corpo. Un’altra forma comune di contatto indiretto si verifica quando le persone condividono oggetti. Sono presenti goccioline di fluido corporeo in qualsiasi cosa venga a contatto con la bocca di una persona. Perciò il contatto indiretto si verifica quando le persone condividono utensili, bottiglie d’acqua, bevande, cibo, ecc., e i germi possono quindi essere trasmessi da una persona all’altra. Per Via Aerea I germi possono anche passare da una persona all’altra attraverso l’aria. Per esempio, quando un ospite tossisce o starnutisce, i germi vengono rilasciati nell’aria. Le minuscole goccioline provenienti da un colpo di tosse o da uno starnuto possono viaggiare e diffondere germi quando raggiungono una superficie o un’altra persona. Le persone perdono costantemente pelle e capelli. Anche questi potrebbero contenere germi i quali possono poi viaggiare attraverso l’aria e infettare gli altri. Ciò che è importante sapere è che una persona può essere un ospite senza nemmeno saperlo. Per esempio, una persona potrebbe avere un virus nel corpo, ma non avere nessun sintomo di malattia. Potrebbe, in effetti, non ammalarsi mai. Ma qualcun altro a contatto con lei può comunque prendere il virus e ammalarsi.  Ecco perché è veramente importante conoscere e continuare ad usare le corrette attenzioni per mantenere se stessi e gli altri in salute. Usa il buonsenso e chiedi ai tuoi amici di fare altrettanto!


Fonte notizia: https://www.scientology.it/staywell/booklets/how-to-prevent-the-spread-of-illness-with-isolation/


Prevenzione | malattie | isolamento | L Ron Hubbard | Scientology | Virus | Batteri | contatto diretto | contatto indiretto |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Summer School 2021 Malattie rare e farmaci: ancora poche ricerche di nuove soluzioni. Prioritaria la ricerca e l’assistenza in rete dei pazienti


CMP presenta la sua Heritage Ski Capsule ispirata a Mondrian


Come mantenere se stessi e gli altri in buona salute


Knauf taglia il rumore e aumenta il valore


Check UP malattie metaboliche | Poliambulatoril Lazio Korian


Check-up completi Poliambulatori Lazio korian


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La via della felicità a sostegno della Giornata mondiale dell'Educazione ambientale

La via della felicità a sostegno della Giornata mondiale dell'Educazione ambientale
Proteggi e migliora il tuo ambiente: è uno dei precetti della guida al buonsenso La via della felicità che i volontari hanno distribuito ampiamente a Jesi. L’iniziativa a sostegno della Giornata Mondiale per l’educazione ambientale. La giornata è stata fissata il 14 ottobre per ricordare la Conferenza ONU sull'Educazione ambientale del 1977, che ha visto la stipulazione di una dichiarazione i cui principi sono validi ancora oggi. Per invertire questa rotta bisogna che ogni singola persona comprenda ampiamente quanto, anche le più piccole azioni, possano contribuire al cambiamento. L’ambiente è la nostra casa. Lo stiamo (continua)

Continua la distribuzione del libricino 'La Via della Felicità, questa volta raggiungendo il centro storico di Montecosaro.

Continua la distribuzione del libricino 'La Via della Felicità, questa volta raggiungendo il centro storico di Montecosaro.
La Via della Felicità, scritta da L. Ron Hubbard agli inizi degli anni '80, ben espone i 21 precetti indispensabili per vivere bene. Dall'aver cura di sé stessi all'importanza di saper rispettare gli altri, la Via della Felicità offre una visione della vita che ben considera un buon livello etico e morale. La distribuzione ha raggiunto i vari cittadini che sabato mattina si trovavano per le strade, ottenendo un gran curiosità dal pubblico. In un momento di grande tensione sociale, è sempre più difficile mantenere un atteggiamento armonioso e nel rispetto di tutti. "Ogni individuo o gruppo cerca di avere una vita il più possibile piacevole e priva di dolore. ..La vera gioia e la vera felic (continua)

Tolentino raggiunta con i precetti de La via della felicità

Tolentino raggiunta con i precetti de La via della felicità
I precetti contenuti in questo opuscolo sono essenziali per la felicità e una vita migliore, aiutano a cambiare atteggiamenti e punti di vista. Nella giornata di lunedì 21 settembre, i volontari de La via della felicità hanno raggiunto la città di Tolentino diffondendo copie dell’omonima guida al buon senso in copertina personalizzata per la bellissima regione Marche.Ecco come raggiungere centinaia e centinaia di cittadini, in ogni angolo della regione, con i 21 precetti per vivere una vita migliore.Ma siamo in un era in cui le imma (continua)

Continua la distribuzione del libricino 'La Via della Felicità, questa volta raggiungendo il centro storico di Montecosaro.

La Via della Felicità, scritta da L. Ron Hubbard agli inizi degli anni '80, ben espone i 21 precetti indispensabili per vivere bene. Dall'aver cura di sé stessi all'importanza di saper rispettare gli altri, la Via della Felicità offre una visione della vita che ben considera un buon livello etico e morale. La distribuzione ha raggiunto i vari cittadini che sabato mattina si trovavano per le strade, ottenendo un gran curiosità dal pubblico.In un momento di grande tensione sociale, è sempre più difficile mantenere un atteggiamento armonioso e nel rispetto di tutti. "Ogni individuo o gruppo cerca di avere una vita il più possibile piacevole e priva di dolore. ..La vera gioia e la vera felicità (continua)

Una panoramica sulla religione di Scientology in Italia

Una panoramica sulla religione di Scientology in Italia
Tour virtuale all’interno del mondo di Scientology Scientology arriva in Italia nel 1974. Ad oggi, dopo 47 anni, con la Chiesa di Scientology e i singoli fedeli attivi in molti aspetti della società e della comunità religiosa, ci viene spesso chiesto: “Che cos’è  Scientology?”Benché il primo libro di L. Ron Hubbard, fosse disponibile in italiano sin dagli inizi degli anni ’50, e sebbene sin da allora ci fossero già diversi scientologist nel n (continua)