Home > Cultura > Mondo Libero dalla Droga in marcia per combattere la violenza contro le donne e i bambini

Mondo Libero dalla Droga in marcia per combattere la violenza contro le donne e i bambini

scritto da: Carletta | segnala un abuso

 Mondo Libero dalla Droga in marcia per combattere la violenza contro le donne e i bambini

È stato dimostrato che la maggioranza della violenza contro le donne e i bambini è alimentata dalla droga, questa motivazione ha portato Mondo Libero dalla Droga ad unirsi alla Marcia dei 100 Uomini a Pretoria, Sudafrica.


La Marcia dei 100 Uomini si è snodata nelle strade di Pretoria, Sudafrica, ponendo in rilievo l’impatto della violenza contro le donne e i bambini e sollecitandone la fine. Uomini e donne provenienti da tutto il Sudafrica e da ogni ceto sociale si sono uniti alla marcia: da giudici e avvocati a clero di ogni fede, polizia, infermieri, funzionari civili e, naturalmente, volontari di Mondo Libero dalla Droga.

Come spiega il Direttore Esecutivo di Mondo Libero dalla Droga Sudafrica, Carmen Margro: “La gente ha la tendenza a credere di poter risolvere i propri problemi con la droga e non si rende conto che in realtà li rende molto, molto, molto più gravi. Ho scoperto che circa il 98% degli abusi deriva da droga, alcol, qualche forma di tossicodipendenza”.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma in un rapporto: “In molti paesi si sono trovati forti legami tra l’uso di alcol e casi di violenza nei confronti del partner. Le prove suggeriscono che l’uso di alcol aumenti i casi di violenza domestica e la loro gravità”. Era perciò più che appropriato che Mondo Libero dalla Droga si unisse al movimento.

La marcia, guidata da una banda di ottoni della polizia, è andata da Church Square al parco sud degli Union Buildings, sede ufficiale del governo del Sudafrica. Il corteo avrebbe potuto facilmente essere rinominato Marcia dei 1.000 Uomini, dato che erano più di 1.000 a marciare sottobraccio per le strade.

Si sono uniti a loro i ministri sudafricani dell’amministrazione, della comunicazione, delle donne, della polizia e altri vice ministri. Il commissario per l’uguaglianza dei sessi Mbuyiselo Botha ha reso onore, come parte del messaggio della marcia, all’ex presidente Nelson Mandela e all’attivista anti-apartheid Albertina Sisulu affermando: “Volevamo anche coinvolgere uomini per assicurarci che gli uomini facessero sentire la loro voce per dire che la violenza contro le donne non deve succedere e che loro non sono disposti a chiudere un occhio”.

Durante la marcia, i volontari di Mondo Libero dalla Droga hanno distribuito più di 5.000 opuscoli La Verità sulla Droga.

A Firenze e dintorni una rete molta attiva di volontari della campagna La Verità sulla Droga, distribuisce ogni giorno centinaia di opuscoli informativi sui pericoli delle droghe.

Il gruppo opera anche nelle scuole dove porta la campagna La Verità sulla Droga. Attraverso lezioni interattive vengono proiettati video con testimonianze di gente e fatti reali relativi alle droghe specialmente quelle da strada e ricreative.

Il video, forse un po' crudo, è la testimonianza di persone, per lo più ragazzi ex tossicodipendenti, che in qualche modo sono usciti dal raccapricciante tunnel della droga vissuto, e che hanno deciso di testimoniare come la loro vita, quella dei loro familiari e amici ne sia stata distrutta. Lo scopo dei volontari è quello di arrivare, con le giuste informazioni, prima che lo facciano gli spacciatori

Lo scrittore ed umanista L. Ron Hubbard affrontando il tema droga afferma che “L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.”

Droga, Un Mondo Libero dalla Droga, L. Ron Hubbard, Sud Africa


Fonte notizia: https://www.noalladroga.it/




Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

"Il Made in Italy delle donne" di Ketty Karraffa


Il Sudafrica si fa avanti per combattere la violenza contro le donne e i bambini


In nome dell'Uomo, l'arte contro la violenza


I Settanta Anni Dell' UDI nel messaggio del Presidente Sergio Mattarella


UN SUCCESSO IL CONVEGNO “LA VOCE DEL SILENZIO”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

LA VERITÀ SUI “FARMACI PRESCRITTI” GLI OPUSCOLI CHE INFORMANO SUL LORO ABUSO

LA VERITÀ SUI “FARMACI PRESCRITTI” GLI OPUSCOLI CHE INFORMANO SUL LORO ABUSO
I danni, che questi farmaci hanno sulla popolazione, non riguardano solo chi li assume, ma anche chi, suo malgrado ne subisce l'effetto vivendo o avendo a che fare con persone che ne abusano. C'è chi pensa che i farmaci, solo per il fatto che vengono prescritti dai medici, non rientrino nella categoria delle droghe, in effetti non è così, una delle cause maggiori di morte è sicuramente quella per overdose, e/o effetti collaterali di farmaci prescritti.L'abuso di farmaci prescritti può essere ancora più rischioso dell'abuso di droga illegale.La forza di alcune delle droghe sintetiche (c (continua)

LE SCUOLE, DETERMINANTI NEL PREVENIRE L'ABUSO DI DROGA TRA I GIOVANI

LE SCUOLE, DETERMINANTI NEL PREVENIRE L'ABUSO DI DROGA TRA I GIOVANI
La Fondazione, dai suoi quartieri generali a Los Angeles, fornisce materiale didattico, consulenza e coordina il network internazionale per la prevenzione della droga. L'istruzione gioca un ruolo vitale nella prevenzione dell'abuso di droga. Ma la sfida che l'educatore deve affrontare è come parlare ai giovani riguardo alla droga e sapere che ascolteranno. La Fondazione per Un Mondo Libero dalla Droga fornisce gli strumenti che attirano l'attenzione dei giovani, smascherano i miti comuni e permettono loro di resistere alle pressioni dei propri coetanei ad usare (continua)

MA L'ALCOOL È UNA DROGA?

MA L'ALCOOL È UNA DROGA?
Se una persona consuma più di quello che il corpo può gestire, allora sente l'effetto depressivo dell'alcool, comincia a sentirsi “ stupido” e perde coordinazione e controllo. Ebbene si, l'alcool è a tutti gli effetti una droga; potremo dire che è una delle droghe legali e legalizzate come i farmaci, è comunque una droga.Nel mondo si muore più di e per l' alcool che per tutte le altre droghe messe insieme.L'alcool è classificato come un sedativo, che vuol dire che rallenta le funzioni vitali evidenziate dal farfugliare, movimenti instabili, percezioni disturbate ed u'in (continua)

Lucca: sostenere un'educazione efficace sulla droga

Lucca: sostenere un'educazione efficace sulla droga
Vari sistemi per contenere l'uso e lo spaccio di droga, come il proibirne l'uso, incarcerare gli spacciatori ed i trafficanti, aumentare le strutture di recupero, hanno fallito ampiamente, semplicemente perchè il proibire ed il comprendere non vanno di pari passo. L'elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale è la droga; riferendosi all'impatto devastante della droga sulla società, possiamo senz'altro convalidare quanto già affermato dal filoso ed umanista L. Ron Hubbard quando afferma che le droghe possono ridurre le persone in condizioni che non solo solo proibitive per la salute, ma che sono tali da impedire ogni progresso stabile vers (continua)

Droga: a proposito di alcool

Droga: a proposito di alcool
L’overdose di alcol causa effetti sedativi ancora più seri (incapacità di provare dolore, intossicazione in cui il corpo vomita il veleno e alla fine l’incoscienza o, peggio, coma o decesso da grave overdose tossica). Queste reazioni dipendono da quanto se ne consuma e quanto velocemente. La droga fa parte della nostra cultura dalla metà del secolo scorso. Negli anni ’60 venne resa popolare dalla musica e dai mass media e oggi invade ogni aspetto della societàProbabilmente tutti noi conosciamo qualcuno che è stato influenzato dalla droga, direttamente o indirettamente, ma pochi di noi pensano che la droga che fa più vittime di tutte le altre sia l'alcoolÈ classificato come un sedat (continua)