Home > Cibo e Alimentazione > Serenissima Ristorazione, a Vercelli il nuovo sito testato contro il Covid-19

Serenissima Ristorazione, a Vercelli il nuovo sito testato contro il Covid-19

scritto da: Articolinews | segnala un abuso


Leader del settore in Italia, Serenissima Ristorazione ha deciso di aprire un nuovo polo nel comune piemontese.

Serenissima ristorazione

Carlo Garbin, Serenissima Ristorazione: "Il mercato richiederà standard di sanificazione elevatissimi"

Mense scolastiche e aziendali hanno subito un duro colpo a causa dell'emergenza sanitaria, ma la crisi non sparirà nel prossimo futuro: secondo le ultime stime, il settore potrebbe subire una perdita di fatturato del 30% e una riduzione dei margini del 50%. Serenissima Ristorazione ha voluto tuttavia puntare sul futuro: il primo luglio verrà inaugurato infatti il nuovo polo nella città di Vercelli, in Piemonte. Il progetto del sito di confezionamento e stoccaggio è stato ripensato per adattarsi completamente ai protocolli sanitari previsti per l'epidemia di Coronavirus. Un investimento di circa 10 milioni di euro che permetterà al nuovo stabilimento di operare in tutta sicurezza: cucine come veri e propri laboratori scientifici, vassoi termosigillati e consegna direttamente su banchi e/o scrivanie di aziende e ospedali da parte di dipendenti provvisti di guanti e dispositivi di protezione individuali: "Torneremo a vivere la socialità del pasto nelle scuole e nelle aziende in maniera graduale - ha affermato Carlo Garbin, Direttore di Serenissima Ristorazione - e il mercato richiederà standard di sanificazione elevatissimi. Ecco perché, pur in un momento di crisi, investiamo e scommettiamo sul Piemonte".

Mense collettive in Piemonte: le attività di Serenissima Ristorazione

Oltre a osservare tutti gli standard di sicurezza contro il Covid-19, il nuovo polo di Vercelli sarà un'opportunità di lavoro per circa 150 nuovi dipendenti, che si andranno ad aggiungere ai restanti 450 già impiegati da Serenissima Ristorazione in Piemonte. Nella regione è presente infatti un altro stabilimento logistico e produttivo attivo nel comune di Grugliasco, in provincia di Torino. Una volta inaugurato quello di Vercelli, l'azienda arriverà a produrre un totale di 200mila pasti al giorno: "Siamo una società a conduzione familiare specializzata nella ristorazione collettiva per la sanità - ha spiegato Garbin - e in Italia serviamo più di 120 ospedali e 250 strutture socio assistenziali: in Piemonte lavoriamo al Mauriziano, nelle aziende sanitarie di Vercelli e del Verbano e anche alle Ogr riconvertite a ospedale anti covid. Questa competenza ci permette di poter gestire il mercato delle nuove mense". Quando parla di "nuove mense" Garbin si riferisce alle nuove modalità che dovranno essere integrate per permettere i servizi di ristorazione collettiva in un momento epocale di cambiamenti: "Lo studio del Politecnico di Torino sul ritorno a scuola e anche sulla gestione del pranzo ci ha ispirato profondamente - ha dichiarato il Direttore di Serenissima Ristorazione - Siamo convinti che la gestione innovativa dei processi di selezione del cibo e della sua preparazione possa rilanciare tutto il comparto".


Fonte notizia: https://torino.corriere.it/economia/20_maggio_06/serenissima-punta-10-milioni-vercelli-la-mensa-aziendale-anti-covid-06f739c4-8f10-11ea-8162-438cc7478e3a.shtml


Serenissima Ristorazione | Mario Putin |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Serenissima Ristorazione si aggiudica l’appalto del Policlinico Gemelli: la soddisfazione del Presidente Mario Putin


Serenissima Ristorazione, attiva nella distribuzione di pasti e nella fornitura di alimenti freschi


Serenissima Ristorazione ratifica l’esercizio del 2019


Mario Putin: il sostegno di Serenissima Ristorazione al plesso scolastico di Costabissara


Expo Salute 2015 ospita Serenissima Ristorazione, società del Presidente Mario Putin


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

I requisiti della rivalutazione dei beni d’impresa illustrati da Massimo Rizza

I requisiti della rivalutazione dei beni d’impresa illustrati da Massimo Rizza
Il Decreto Legge n. 104 concede la rivalutazione di alcuni beni d’impresa: Massimo Rizza spiega nel dettaglio i requisiti del Decreto Legge n. 104 La misura introdotta dal Governo offre la possibilità di rivalutare determinati beni d'impresa. Massimo Rizza illustra nel dettaglio i requisiti stabiliti dal Decreto Legge n. 104Il Decreto Legge 104 spiegato da Massimo RizzaTra le diverse misure introdotte dal Governo a supporto di imprese e lavoratori per far fronte all'emergenza sanitaria, la rivalutazione dei beni d'impresa (Decreto (continua)

Pietro Vignali: nuove politiche a supporto di città, famiglie e donne

Pietro Vignali: nuove politiche a supporto di città, famiglie e donne
Piano casa, politiche familiari e di incentivazione per le donne: Pietro Vignali illustra le priorità per la ripartenza post Covid-19 Pietro Vignali spiega la necessità di introdurre nuove politiche a sostegno di famiglie e città per affrontare i cambiamenti causati dalla pandemia.La famiglia, Pietro Vignali: "Baluardo capace di opporsi alla pandemia"Come già sottolineato da Pietro Vignali, per reagire ai cambiamenti generati dalla pandemia è necessario attuare importanti interventi nelle città italiane. Una rigenerazi (continua)

Il team di Antonio Franchi al lavoro per la rivalorizzazione di Palazzo Ravasio

Il team di Antonio Franchi al lavoro per la rivalorizzazione di Palazzo Ravasio
Antonio Franchi è a capo della società che sta trasformando Palazzo Ravasio in un complesso sostenibile, innovativo e moderno The Residenze, società guidata da Antonio Franchi e specializzata nel settore immobiliare residenziale di alta gamma, è all'opera su un progetto il cui obiettivo è l'antico edificio veronese di Palazzo Ravasio.La storia di Palazzo Ravasio, edificio rivalorizzato dal team di Antonio FranchiLa società guidata da Antonio Franchi, The Residenze, ha preso in carico diversi progetti di ri (continua)

Italchimica chiude il 2020 con un incremento del fatturato del 50%

Italchimica chiude il 2020 con un incremento del fatturato del 50%
Italchimica ha superato brillantemente l’anno della pandemia, incrementando il proprio fatturato. L’obiettivo ora è far diventare la società a impatto zero Italchimica è tra le poche realtà italiane ad aver concluso l'anno della pandemia con un grosso incremento del fatturato, parte di questo sarà investito in innovazione di prodotto.L'anno della pandemia in ItalchimicaSe per la maggior parte delle realtà italiane il 2020 ha rappresentato un periodo poco felice dal punto di vista dei guadagni, per Italchimica l'anno della pandemia ha p (continua)

Gruppo Riva: sostenibilità ed economia circolare nel settore siderurgico

Gruppo Riva: sostenibilità ed economia circolare nel settore siderurgico
Materiali di scarto come scorie e polimeri per produrre l’acciaio in modo sostenibile: il modello di Gruppo Riva, leader europeo nel comparto siderurgico L'impiego di scorie nere, scorie bianche, polveri di acciaieria e polimeri consente a Gruppo Riva di ottenere una produzione siderurgica ispirata ai principi dell'economia circolare.Gruppo Riva: l'utilizzo delle scorie e delle polveri nella produzione circolareRidurre al minimo gli sprechi è uno degli elementi alla base dell'economia circolare. Nello specifico del settore siderurgico, ci (continua)