Home > News > 26 giugno 2020 - Giornata mondiale contro il consumo e il traffico illecito di droga

26 giugno 2020 - Giornata mondiale contro il consumo e il traffico illecito di droga

scritto da: M.relazionipubbliche | segnala un abuso

26 giugno 2020 - Giornata mondiale contro il consumo e il traffico illecito di droga

Nel sito onuitalia.it troviamo: “La Giornata internazionale contro l’abuso e il traffico di droga si inserisce pienamente nel programma dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite attraverso l’obiettivo 3 che stabilisce


Nel sito onuitalia.it troviamo: “La Giornata internazionale contro l’abuso e il traffico di droga si inserisce pienamente nel programma dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite attraverso l’obiettivo 3 che stabilisce, tra i vari punti riguardanti la salute e il benessere degli individui, il bisogno di “rafforzare la prevenzione e il trattamento di abuso di sostanze, tra cui l’abuso di stupefacenti e il consumo nocivo di alcol”.

Tra i sostenitori di questo messaggio e della giornata internazionale gli scientologist di tutto il mondo.

Facendo riferimento all’impatto devastante della droga sulla società, l’autore, umanitario e fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard ha scritto: “Il pianeta si è scontrato con una barriera che impedisce un progresso sociale su vasta scala: droga, farmaci e altre sostanze biochimiche. Queste possono ridurre le persone in condizioni che non solo sono proibitive e distruttive per la salute, ma che sono tali da impedire ogni progresso stabile verso il benessere mentale o spirituale”. 

Inoltre la ricerca di L. Ron Hubbard in questo campo ha portato al mondo soluzioni senza precedenti per la riabilitazione dalla droga. Questo, a sua volta, ha spronato la Chiesa e gli Scientologist a dare il via al programma laico La Verità sulla Droga, tramite il quale, da vent’anni, lavorano per informare correttamente milioni di persone sugli stupefacenti.

La Chiesa e i suoi fedeli si dedicano a sradicare l’uso di droga attraverso l’istruzione e sollecitano la partecipazione di tutti coloro che condividono l’obiettivo di un mondo libero dalla droga.

L’USO EPIDEMICO DI DROGA

Le droghe sono ben più di un mero problema sociale. Circa 210 milioni di persone di ogni ceto sociale assumono droghe illegali. Quasi 200.000 persone ogni anno muoiono a causa della droga.

Il più alto numero di vittime si riscontra tra i giovani. Ogni 12 secondi, un bambino in età scolastica sperimenta per la prima volta un qualche tipo di droga illegale. Il consumo di droga in questa fascia di età è aumentato in modo costante negli ultimi dieci anni e l’età dei bambini a rischio si è abbassata.

Poiché l’uso di droga è un problema internazionale, richiede una soluzione globale. La Chiesa di Scientology ha quindi sviluppato un’iniziativa quale il programma La Verità sulla Droga. La Chiesa lo ha reso disponibile e utilizzabile da chiunque, ovunque, ed è ora uno dei programmi non governativi di informazione e prevenzione alla droga più diffusi al mondo. Studi hanno dimostrato che quando ai giovani viene fornita la verità sulla droga, che cosa è veramente e che cosa causa, la percentuale di consumo cala proporzionalmente.

È per questo che Scientologist in tutto il mondo si sono attivati per diffondere gratuitamente i materiali informativi della Verità sulla Droga a milioni di persone, tramite enti governativi, sociali ed educativi.

Le prime iniziative per la prevenzione alla droga su vasta scala da parte della Chiesa e dei suoi fedeli hanno avuto inizio a metà degli anni ‘80 con un movimento popolare a livello europeo: “Dico No alla Droga, Dico Sì alla Vita”. Gli Scientologist degli Stati Uniti hanno sensibilizzato le persone con l’iniziativa “Aprire la Strada per Liberare gli Stati Uniti dalla Droga”. Alla fine degli anni ‘90, gli Scientologist in Europa produssero una serie di opuscoli per i giovani basati su dati di fatto relativi ai pericoli della droga. La richiesta fu così elevata che la Chiesa si impegnò a pubblicarli a livello internazionale.

Da allora, la Chiesa ha patrocinato la distribuzione di milioni di opuscoli, volantini e manifesti e migliaia di attività informative sulla droga nella comunità, nelle scuole, nelle chiese e nei luoghi di lavoro.

La Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, un ente laico senza scopo di lucro, è stata costituita nel 2006 per fungere da principale distributore dei materiali didattici e per sviluppare nuovi materiali per affrontare la sfida in continua evoluzione del mondo della droga.

La Fondazione oggi super vede la campagna La Verità sulla Droga e coordina una rete internazionale di volontari riuniti dal comune scopo di creare un mondo libero dalla droga.

Attingendo da 25 anni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma “La Verità sulla Droga” ha risolto il problema di come comunicare efficacemente ad adolescenti e giovani La verità sull’uso di droga, sia individualmente sia tramite comunicazione su vasta scala.

Il punto chiave del programma è una serie di 13 opuscoli ben documentati che, senza usare tattiche intimidatorie, forniscono informazioni sulle droghe, lasciando così ai giovani la facoltà di decidere se vivere una vita libera dalla droga.

La serie è composta da un opuscolo che dà una panoramica sui vari tipi di droga e di un opuscolo per ciascuna delle droghe più comunemente usate:

  • Marijuana

  • Alcol

  • Ecstasy

  • Cocaina

  • Crack

  • Crystal Meth

  • Inalanti

  • Eroina

  • LSD

  • Medicinali

  • Antidolorifici

  • Ritalin

Ogni opuscolo spiega come agiscono le droghe e gli effetti fisici e mentali che generano.

A sostegno di questi fatti e statistiche, vi sono le storie raccontate in prima persona dagli ex tossicodipendenti, che parlano della loro vita trascorsa nella schiavitù della droga. Gli opuscoli sfatano alcuni miti, spiegando gli effetti che ogni tipo di droga causa, sia a breve che a lungo termine. Sono stati tradotti in 17 lingue e sono stati distribuiti in 188 nazioni.

Per consultare i materiali visita il sito www.drugfreeworld.org, a Padova www.scientology-padova.org


Fonte notizia: www.noalladroga.it


L Ron Hubbard | droga | giornata internazionale | 26 giugno | Scientology | salute |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

ADF Award 2020: premiato Arnistil di DOC Ofta per il packaging più innovativo in farmacia


Arturo Salvatore Di Caprio foto video immagini


il successo non può attende : Chi è Danila Cattani? Vita privata, successi della fitness model


PERSONAL TRAINER ITALIA DEDICA LA COVER A DENIALA CATTANI


Costi di casa: ecco le tariffe aumentate dopo l’emergenza Covid


Consoft Sistemi rivende il sistema Adamo: teleassistenza per i lavoratori isolati


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Volontari a Senigallia uniscono la comunità con i precetti de La via della felicità

Volontari a Senigallia uniscono la comunità con i precetti de La via della felicità
Si è svolta ieri sera nel cuore di Senigallia una singolare iniziativa di volontariato del gruppo di ragazzi La via della felicità, che con tanta dedizione hanno sensibilizzato centinaia di cittadini Creare una società migliore nel rispetto e fiducia reciproci Si è svolta ieri sera nel cuore di Senigallia una singolare iniziativa di volontariato del gruppo di ragazzi La via della felicità, che con tanta dedizione hanno sensibilizzato centinaia di cittadini sull’importanza dell’uso del buonsenso nel vivere la quotidianità, e in particolare questa fase del rischio contagio, sottoscrivendo l (continua)

La via della felicità L’unico codice morale indirizzato a una società pragmatica, altamente tecnologica e profondamente cinica

Usare il buonsenso nell’uso della mascherina, distanziamento sociale e igienizzazione delle mani, in questo Usare il buonsenso nell’uso della mascherina, distanziamento sociale e igienizzazione delle mani, in questoparticolare periodo di rischio contagio fa la differenza nella diffusione del virus e nel mantenersi in buonasalute. Qui si tratta di buonsenso che ogni persona dovrebbe usare per il bene comune.Le culture di tutte le epoche hanno sempre avuto un proprio codice morale che stabiliva a grandi l (continua)

LA VIA DELLA FELICITA’: IMPLEMENTARE I VALORI MORALI IN OCCASIONE DELLA GIORNATA DELLE NAZIONI UNITE

Giovedì 22 ottobre alle 17.00 i volontari de La via della felicità e della Chiesa di Scientology di Senigallia saranno nella bellissima piazza Roma con l’Albo d’Onore La via della felicità, con lo scopo di unire la Giovedì 22 ottobre alle 17.00 i volontari de La via della felicità e della Chiesa di Scientology di Senigallia saranno nella bellissima piazza Roma  con l’Albo d’Onore La via della felicità, con lo scopo di unire la comunità a sostegno  del messaggio delle Nazioni Unite che si celebra ogni anno il 24 ottobre. Il 24 ottobre è la Giornata delle Nazioni Unite, di seguito (continua)

Prevenzione online I FATTI sulla droga, non opinioni

Se ne sente parlare tutti i giorni. Crea devastazione ovunque, distrugge le vite dei nostri ragazzi … quindi come si può pensare che l’assunzione di sostanze, siano esse legali che illegali, possano essere d’aiuto? Se ne sente parlare tutti i giorni. Crea devastazione ovunque, distrugge le vite dei nostri ragazzi … quindi come si può pensare che l’assunzione di sostanze, siano esse legali che illegali, possano essere d’aiuto? Criminalità e violenza sono le sue conseguenze più ovvie, per non parlare dell'amoralità, dei fallimenti nel campo dell'istruzione e delle vite rovinate, conseguenze altrettanto gr (continua)

Prevenzione, prevenzione e ancora prevenzione…. per una cultura libera dalla droga Materiale educativo multimediale di prevenzione alla droga

Facendo riferimento all’impatto devastante della droga sulla società, l’autore, umanitario e fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard ha scritto: “Il pianeta si è scontrato con una barriera che impedisce un Facendo riferimento all’impatto devastante della droga sulla società, l’autore, umanitario e fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard ha scritto: “Il pianeta si è scontrato con una barriera che impedisce un progresso sociale su vasta scala: droga, farmaci e altre sostanze biochimiche. Queste possono ridurre le persone in condizioni che non solo sono proibitive e distruttive per la salute, ma (continua)