Home > Spettacoli e TV > MAX PAIELLA racconta il suo lockdown ai microfoni di Lingue a Sonagli

MAX PAIELLA racconta il suo lockdown ai microfoni di Lingue a Sonagli

scritto da: Serena | segnala un abuso

MAX PAIELLA racconta il suo lockdown ai microfoni di Lingue a Sonagli


Max Paiella racconta ai microfoni di “Lingue a Sonagli”: «Il lockdown ci ha fatto riscoprire il valore storico della radio»

Intervistato da Bussoletti durante la puntata del talkshow “Lingue a Sonagli” trasmessa in diretta radio alla mezzanotte di mercoledì 17 giugno su RadioRock106, MAX PAIELLA racconta il suo lockdown come una fase di insperata creatività.

Max Paiella, è un comico, un cantautore ed un imitatore che il pubblico di Radio2 adora. Nella storica trasmissione “Il Ruggito del Coniglio” è il Deus Ex Machina che tiene alta la vis comica della diretta. Da sempre amico del duo Lillo & Greg, con quest’ultimo ha una band, i Blues Willies, con cui si diverte a reinterpretare i classici di genere. Il periodo del lockdown è stato per l’artista romana una fonte di creatività nuova che racconta a Lingue a Sonagli, il salotto sgualcito di Radio Rock ideato e condotto dal cantautore Bussoletti.

«In queste settimane di lockdown tutti noi abbiamo riscoperto il valore storico della radio, quello che avevano i nostri nonni – spiega Paiella durante la diretta – La radio è uno dei mezzi più atavici, perché è una situazione che ci riporta indietro all’infanzia quando dalla voce dei nostri genitori ascoltavamo storie sul mondo. Quest’inattesa costrizione dovuta al Coronavirus ha causato un aumento dell’ascolto radiofonico dovuto al fatto che le persone stavano a casa e quindi avevano più tempo da dedicare all’ascolto e al fatto che ci sentivamo tutti più soli. Nel fare compagnia la radio è una risorsa eccezionale. Se fatta con la testa e col cuore, cercando di sorprendere sempre chi ascolta, arriva dritta ai sentimenti. A me piace fare la radio più vicina alla gente, quella che veicola un certo tipo di allegria che non disdegna però la riflessione».

Parlando poi della sua quotidianità nella fase di lockdown, l’ospite racconta: «Io sono un privilegiato, ho un piccolo giardino che mi ha tenuto occupato. Ho potato gli ulivi, rifatto il prato ed approfittato del tempo libero per ristrutturare cose che andavano riparate. Insomma, mi hanno salvato il giardinaggio e il bricolage. Tramite il web, poi, ho fatto diverse interviste e alcune incursioni radiofoniche. A Radio 2 non abbiamo trasmesso da Via Asiago per un po’ di tempo ma ora, in Fase 2, siamo tornati. In tutta onestà ti dico che il lockdown per me ha avuto anche molti lati piacevoli ma non dimentico assolutamente chi l’ha dovuto vivere con angoscia perché non aveva soluzioni di evasione dalla reclusione». 

“Lingue a Sonagli” è un programma ideato e condotto da Bussoletti in diretta radiofonica tutti i mercoledì su RadioRock.

Ighttps://www.instagram.com/lingueasonagli/?hl=it

Max Paiella | lingue a sonagli | lockdown |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Ron Perlman nel ruolo di salvatore Leonardo Di Caprio tutti prima linea contro i fuochi australiani: donati 3 milioni di dollari


Jeffrey Sachs Video intervista ai microfoni di Rinnovabili.it


Meglio Cessione del Quinto o Prestito Personale?


CHIESA DI SCIENTOLOGY - CELEBRAZIONI DEL SETTANTESIMO ANNIVERSARIO DELLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE


CHIESA DI SCIENTOLOGY - CELEBRAZIONI DEL SETTANTESIMO ANNIVERSARIO DELLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE


Vincenzo Pompeo Bava: Quanti anni ha Tom Cruise? Curiosità e news sulla sua vita privata


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

“COME STIAMO ANDANDO?”, l'album di Renesto

“COME STIAMO ANDANDO?”, l'album di Renesto
Da venerdì 24 luglio sarà disponibile sui digital store e su tutte le piattaforme di streaming “COME STIAMO ANDANDO?” (Alka Record Label), il nuovo album di RENESTO.“COME STIAMO ANDANDO?”: una domanda, una sottintesa affermazione, un’allusione alla complicità tra amici di vecchia data, ma anche il titolo del nuovo album di RENESTO, un progetto discografico full lenght che ripercorre attr (continua)

Francesco Mandelli ospite di Lingue a Sonagli

Francesco Mandelli ospite di Lingue a Sonagli
Intervistato da Bussoletti durante la puntata del talkshow “Lingue a Sonagli” trasmessa in diretta radio alla mezzanotte di mercoledì 10 giugno su RadioRock106, FRANCESCO MANDELLI annuncia ufficialmente il suo ritorno sul set in vista di nuovi progetti estivi.Francesco Mandelli è un artista poliedrico che ha esordito giovanissimo come conduttore su Mtv nei panni del Nongio accanto ad Andrea P (continua)

MARCO PARENTE: riparte con il progetto "POE3 IS NOT DEAD", ovvero tre modi poetici di pubblicare.

MARCO PARENTE: riparte con il progetto
Il cantautore MARCO PARENTE annuncia l’uscita del progetto “POE3 IS NOT DEAD”, ovvero tre modi poetici di pubblicare. Si partirà l’8 luglio con il disco-metraggio “American Buffet” per poi arrivare al soundwalking “I passi della cometa”, partitura musicale dedicata al poeta Dino Campana disponibile dal 29 luglio, e infine “LIFE”, il nuovo (continua)

“FORSE DOVREMMO PARLARE” è il nuovo singolo di MANUEL FINOTTI.

“FORSE DOVREMMO PARLARE” è il nuovo singolo di MANUEL FINOTTI.
È in rotazione radiofonica “FORSE DOVREMMO PARLARE” (Isola degli Artisti/Virgin Records), il nuovo singolo di MANUEL FINOTTI. Le cose non dette, a volte, sono quelle che aprono la strada alle più grandi opportunità, eppure verbalizzarle fa paura: “FORSE DOVREMMO PARLARE” è una canzone scritta per tutti i rapporti da salvare, per tutte quelle verità da tirare fuori anche quando sembra troppo tardi. Con questo suo nuovo singolo, MANUEL FINOTTI omaggia chi ha il coraggio di abbracciare i propri sentimenti, dando l (continua)

Dario Argento: il Coronavirus come la peste del Medioevo

Dario Argento: il Coronavirus come la peste del Medioevo
Intervistato da Bussoletti durante la puntata del talkshow “Lingue a Sonagli” trasmessa in diretta radio su RadioRock106, il noto regista Dario Argento si è pronunciato sul “mostro” Coronavirus.Dario Argento è un regista di fama internazionale, acclamato in tutto il mondo per capolavori cinematografici come “Profondo Rosso” e “Suspiria”. Di mostri ne ha creati molti, ed un suo intervento sull (continua)