Home > Spettacoli e TV > "La goccia maledetta", una produzione di Angelo Bassi, trionfa a Los Angeles

"La goccia maledetta", una produzione di Angelo Bassi, trionfa a Los Angeles

scritto da: PIERFRANCESCO CAMPANELLA | segnala un abuso

Il corto, che si avvale delle musiche di Paolo Reale, vince all’importante manifestazione americana “Hollywood Blood Horror Festival” nella sezione thriller.


Buone notizie per il cinema italiano: ogni tanto qualche nostro lavoro riesce ad imporsi fuori dai confini nazionali. In questo caso si tratta di un cortometraggio diretto dal regista Emanuele Pecoraro, dall’accattivante  titolo La goccia maledetta (The cursed drop). La storia di un inquietante triangolo amoroso, tra sesso sfrenato, dramma, violenza e… morte. Filo conduttore della trama l’incessante battere di una fastidiosissima goccia che si insinua strisciando nell’orecchio dei protagonisti e del pubblico, senza soluzione di continuità, fino a “scavare” letteralmente dentro il cervello, oltre ogni sopportabile limite. Interpreti la bellissima e brava Nadia Bengala, l’affascinante Lorenzo Lepori, noto più che altro come regista di film horror indipendenti, e la splendida Francesca Anastasi, dal volto intenso e dal fisico prorompente. Il soggetto è tratto dal racconto La goccia dello scrittore noir anconetano Roberto Ricci, contenuto nel volume Nero corvino, pubblicato da Mezzelane Editrice. Lo script è invece opera di Lorenzo De Luca (sceneggiatore di numerosi film campione di incasso con Boldi e De Sica e di altri con Bud Spencer) e di Pierfrancesco Campanella (regista di gialli di culto come Bugie rosse e Cattive inclinazioni). Quest’ultimo è anche il produttore esecutivo de La goccia maledetta, mentre la produzione è la Mediterranea Productions di Angelo Bassi. Fotografia di Sacha Rossi, suono e montaggio di Marco Pagliarin, art-director Laura Camia, make-up di Giovanna Carchia, mixage di Gianfranco Tortora, color correction di Sebastiano Greco. L’arredo di scena e l’opera pittorica presente nei titoli sono invece dovuti alla creatività dell’artista lucano Mario D’Imperio, che ha già dato il suo contributo in altri lavori cinematografici. Particolarmente apprezzata dal pubblico americano la soundtrack, opera del noto ingegnere forense Paolo Reale, che tutti gli appassionati di cronaca nera conoscono per i suoi interventi tecnici in trasmissioni come Quarto grado e La vita in diretta. L’incalzante ed incisivo commento sonoro opera di Reale, che in passato ha fatto parte di diversi gruppi musicali, lo si può considerare il valore aggiunto dell’opera di Pecoraro. “Sono molto felice di questo prestigiosissimo riconoscimento – ha dichiarato il regista – poiché vincere Oltreoceano non è cosa comune. Oltretutto questo è il secondo trionfo a livello internazionale, dopo la vittoria al Festival di Siviglia.”. Da sottolineare che il giovane Emanuele Pecoraro nel suo curriculum vanta la direzione di Solitudini pericolose, un corto che a suo tempo ha suscitato molto scandalo, ma ha anche conquistato una valanga di premi e riconoscimenti. Dopo l’affermazione all’Hollywood Blood Horror Festival, La goccia maledetta è ora conteso dalle maggiori rassegne cinematografiche italiane.

 

cinema | cultura | thriller |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Finalmente online il sito per gli Italiani a Los Angeles


Crowdfunding Bum ahora es bilingüe, a medida que prospera el mercado español de los EE.UU.


Hector Mondragon, runner: un mondo migliore a partire dallo sport


Nombre oficial del bleach online español juego es Bleach Saga


Nancy Miracle - " Mi mamá es Marilyn Monroe y tengo pruebas"


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il ritorno nelle librerie del regista Claudio Sestieri

Il ritorno nelle librerie del regista Claudio Sestieri
Si intitola "L'aria di nuotare" il nuovo libro del bravo autore di "Chiamami Salomè" e "Seguimi" Lunedì 12 ottobre alle ore 18, Claudio Sestieri presenta alla Libreria ELI di Roma il suo nuovo romanzo “L’aria di nuotare” ispirato a un film prodotto da Mario Gallo (Morte a Venezia, Il deserto dei tartari) che si sarebbe dovuto girare a Budapest alla fine degli anni ’90.Da un film non realizzato nasce dunque questa storia: Una donna a suo agio solo nell’acqua, un giovane custode notturno (continua)

La bellissima Nadia Bengala premiata alla manifestazione cinematografica di Siena

La bellissima Nadia Bengala premiata alla manifestazione cinematografica di Siena
L’attrice, ex Miss Italia, giudicata miglior attrice protagonista nella sezione cortometraggi per il noir La goccia maledetta di Emanuele Pecoraro Nadia Bengala smentisce l’italico pregiudizio che le donne troppo belle vengono snobbate dai critici e dagli addetti ai lavori più esigenti. Spesso le attrici meno avvenenti vengono considerate più brave, a prescindere, per un malinteso senso dei parametri di “valutazione artistica”.Il premio ricevuto da Nadia in occasione del recente Terra di Siena International Film Festival vale quindi an (continua)

Il momento “sì” del regista Pierfrancesco Campanella, tra “premi americani”, conferme e nuovi progetti

Il momento “sì” del regista Pierfrancesco Campanella, tra “premi americani”, conferme e nuovi progetti
Romano, ma di origini russo-pugliesi, noto per vere e proprie pellicole di culto come la commedia Strepitosamente… flop e i thriller Bugie rosse e Cattive inclinazioni è stato appena premiato a Los Angeles per il corto L’amante perfetta. Inoltre, tornerà presto sul set per dirigere un lungometraggio destinato alle sale. Pierfrancesco Campanella è un cineasta decisamente atipico nell’ambito del panorama italiano, un personaggio fuori dal coro, che sfugge a qualunque classificazione. Da anni porta avanti un suo personale percorso artistico con coerenza, senza farsi condizionare dalle regole del “sistema” e dalle logiche di mercato.E, senza scomporsi per i feroci attacchi di critici prevenuti che spesso non han (continua)

In Spagna una goccia cinematografica più “maledetta” che mai!

In Spagna una goccia cinematografica più “maledetta” che mai!
“La goccia maledetta”, il corto-horror di Emanuele Pecoraro, è in questi giorni nel concorso ufficiale del NIAFFS – Noidentity Film Festival Spain - la prestigiosa manifestazione organizzata a Siviglia da Joaquìn Ortega. Si tratta della prima uscita pubblica del più recente lavoro dell’artista molisano Emanuele Pecoraro, già rivelatosi con il pluripremiato noir “Solitudini pericolose”, cui hanno fatto seguito gli apprezzati documentari “La città d’acqua” e “28… ma non li dimostra”.Il soggetto de “La goccia maledetta” è tratto da un racconto del bravo scrittore Roberto Ricci, sceneggiato per l’occasione da Lor (continua)

Un “flop” di culto finalmente “on demand” sulla piattaforma CG DIGITAL

Un “flop” di culto finalmente “on demand” sulla piattaforma CG DIGITAL
“Strepitosamente… flop” , la pellicola di Pierfrancesco Campanella ambientata negli anni ottanta, dopo l’ottimo riscontro di vendite nella versione dvd, è ora possibile acquistarla o noleggiarla in rete Stiamo parlando dell’opera prima del regista russo-pugliese Pierfrancesco Campanella, noto al pubblico soprattutto per i discussi thriller “Bugie rosse” e “Cattive inclinazioni”. All’epoca della sua distribuzione nelle sale cinematografiche questa pellicola non fu capita in pieno, affrontando tematiche forse un po’ avanti per l’epoca e soprattutto trattate con un tipo di sottile ironia fuori (continua)