Home > Cultura > La Grande Guerra raccontata da un giovane bersagliere, a Palermo un evento dedicato alla pubblicazione di Vincenzo Nuccio

La Grande Guerra raccontata da un giovane bersagliere, a Palermo un evento dedicato alla pubblicazione di Vincenzo Nuccio

scritto da: Marianna La Barbera | segnala un abuso

La Grande Guerra raccontata da un giovane bersagliere, a Palermo un evento dedicato alla pubblicazione di Vincenzo Nuccio

La presentazione della pubblicazione, intitolata "Diari di guerra e di prigionia dell'ufficiale dei bersaglieri Enrico Domingo 1915 - 1918" si terrà il 24 settembre alla presenza, tra gli altri, dell'autore e del figlio Leonardo


Diari di guerra e di prigionia dell’ufficiale dei bersaglieri  Enrico Domingo 1915 – 1918 ”:  è il titolo del libro che sarà presentato a Palermo il 24 settembre presso il Salone d’Onore del Tempio Sacrario e Casa del Mutilato in via Alessandro Scarlatti 14, alle 16:30.

Edita da Arti Grafiche Palermitane, la pubblicazione, a cura di Vincenzo Nuccio, è un eccezionale documento che testimonia l’esperienza di un giovane ufficiale nel drammatico contesto bellico a cavallo tra il 1915 e il 1918, definito “la Grande Guerra” , ovvero il conflitto per antonomasia, che costò la vita a tantissimi giovani, distruggendo i loro sogni e progetti.

Il testo, attraverso un approccio narrativo che si rifà alla cronaca degli avvenimenti, pone in rilievo gli alti valori che animarono il protagonista che, seppure alle prese con eventi tragici, non smarrì mai la fiducia nelle istanze dei bersaglieri, a partire dalla piena convinzione della necessità di svolgere il proprio dovere a qualsiasi costo.

L’evento, moderato dalla giornalista Marianna La Barbera, vedrà la presenza dell’autore e la partecipazione, in qualità di relatori, del docente universitario dell’Ateneo di Palermo Manlio Corselli, dello studioso di storia Wil Rothier e di Leonardo Domingo, figlio del protagonista del libro.

Previsti un momento musicale,  a cura di Irene e Giuseppe Gambino, e la lettura di alcuni brani affidata a Federico Ganci.

L’evento culturale ha ricevuto il patrocinio dell’Istituto del Nastro Azzurro, dell’Associazione Nazionale Fante e della Fondazione Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra. 

Guerra | prigionia | Enrico Domingo | Vincenzo Nuccio | Marianna La Barbera | Arti Grafiche palermitane |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Vincenzo Paradiso: ruoli professionali ricoperti in ambito privato e pubblico


CDP, le testimonianze di Fabrizio Palermo e Giovanni Gorno Tempini nel libro di Paolo Bricco


Mafia City H5: borders set by the mafia bosses that controlled the territory


La carriera di Vincenzo Paradiso, manager attivo nel settore della sicurezza


Intervista della radio La voce della Russia a Vincenzo di Michele ed al suo Io prigioniero in Russia


Il nuovo singolo e il nuovo album di Antonio Zeno


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

MISILMERI, POMERIGGIO CULTURALE CON SARA FAVARÒ E ANIL. LIBRI E PITTURA ALLA BIBLIOTECA COMUNALE

MISILMERI, POMERIGGIO CULTURALE CON SARA FAVARÒ E ANIL. LIBRI E PITTURA  ALLA BIBLIOTECA COMUNALE
In programma la mostra "Il sé di ogni donna" e la presentazione dei libri "Che Dio stramaledica gli alleati" e "Il suicidato" Due donne dalla personalità intensa, accomunate dal talento nei rispettivi campi di appartenenza e dall'impegno culturale, declinato attraverso varie forme. Si tratta di Sara Favarò e Oliva Patanella, in arte Anil, che martedì 19 ottobre a Misilmeri, in provincia di Palermo, daranno vita a una kermesse che metterà insieme letteratura e arti figurative. L'appuntamento con le due artiste - entra (continua)

SEGESTA, RECITAL POETICO A CURA DELL'ACCADEMIA DI SICILIA E DEL MUSEO

SEGESTA, RECITAL POETICO A CURA DELL'ACCADEMIA DI SICILIA E DEL MUSEO
L'iniziativa,coordinata da Salvatore Mirabile - alla guida dell'omonimo Museo e presidente provinciale di Trapani dell'Accademia di Sicilia - vedrà la consegna di premi e riconoscimenti "Al Teatro di Segesta": è il titolo del recital poetico che si terrà sabato 16 ottobre a partire dalle 9:30.L'evento è organizzato e promosso in sinergia tra l’Accademia di Sicilia, che di recente ha tagliato il traguardo dei venticinque anni, e il Museo Mirabile di Marsala, in provincia di Trapani.Negli spazi del Parco Archeologico, che ha offerto il patrocinio gratuito all'iniziativa, poeti prov (continua)

Idee e progetti per ricostruire l'Italia, evento a Palermo a cura di Altroconsumo

Idee e progetti per ricostruire l'Italia, evento a Palermo a cura di Altroconsumo
Organizzato in col­la­bo­ra­zio­ne con l'UNIPA e la Fondazione GIMBE, l’incontro ospi­te­rà di­ver­si esper­ti che si confronteranno sul­l’im­pat­to del­la pan­de­mia Altroconsumo organizza e promuove a Palermo un nuovo evento per incontrare la gente e parlare di idee e pro­get­ti che possano contribuire a costruire un’ I­ta­lia più equa e so­ste­ni­bi­le. L’iniziativa si terrà venerdì 15 ottobre a partire dalle 16:30, nell’Aula Magna “Vincenzo Li Donni” dell’Edificio 13 dell’Università degli Studi di Palermo, in viale delle Scienze.Or­ga­niz­za­to dalla se (continua)

PALERMO, L' ACCADEMIA DI SICILIA FESTEGGIA IL VENTICINQUESIMO ANNO DI ATTIVITÀ

PALERMO, L' ACCADEMIA DI SICILIA FESTEGGIA IL VENTICINQUESIMO ANNO DI ATTIVITÀ
La manifestazione sarà dedicata al compianto presidente Tony Marotta L’Accademia di Sicilia  compie venticinque anni.Un anniversario importante, che sarà celebrato a Palermo sabato 9 ottobre alle 18:00, nella Sala De Seta ai Cantieri Culturali alla Zisa, in via Paolo Gili 4.Nella stessa occasione, sarà inaugurato il nuovo anno accademico nel quadro delle attività socio-culturali.Per espressa volontà della Presidenza e del Senato Accademico, la manifestazione s (continua)

Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, il delegato vicario di Sicilia Antonio di Janni ricorda Monsignor Cataldo Naro: "Altissima espressione della Chiesa "

Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, il delegato vicario di Sicilia Antonio di Janni ricorda Monsignor Cataldo Naro:
"Nel 2002 ebbi il piacere di conoscerlo - spiega il nobile tracciando un ricordo dell'alto prelato - quando era stato appena nominato Arcivescovo di Monreale" "Sono trascorsi quindici anni dalla scomparsa di Monsignor Cataldo Naro, tra le più alte espressioni della Chiesa siciliana di sempre": lo afferma il delegato vicario di Sicilia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio Antonio di Janni, omaggiando con affetto l'Arcivescovo di Monreale, originario di San Cataldo, in provincia di Caltanissetta. "Nel 2002 ebbi il pi (continua)