Home > Cultura > Dal Politecnico di Bari all'antica Abakainon

Dal Politecnico di Bari all'antica Abakainon

scritto da: Roberta Capriglione | segnala un abuso

Dal Politecnico di Bari all'antica Abakainon

Gli studenti studieranno la necropoli monumentale di Tripi (ME)


Con l'arrivo in Sicilia di un nutrito gruppo di studenti del corso di laurea in architettura del Politecnico di Bari, ha preso avvio, in concreto, una proficua collaborazione tra l'Università di Bari e il Parco Archeologico di Tindari diretto dall’Arch. Salvatore Gueli. Gli studenti, guidati dai professori Rocco, Livadiotti, Belli e Fino, studieranno il paesaggio necropolare dell'antica Abakainon. La necropoli monumentale di Tripi (Me) rappresenta, infatti, un unicum nel panorama architettonico siciliano.

Il Sindaco Michele Lemmo, nell’esprimere tutto il suo apprezzamento nei confronti del Parco e del suo Direttore per avere saputo attirare studiosi di respiro internazionale, accendendo i riflettori su un sito così importante, ma ad oggi poco conosciuto, dichiara: “È un evento senza precedenti per la nostra piccola Tripi. Ospitare 26 studenti accompagnati dai docenti del dipartimento di Architettura Antica del valore del Politecnico di Bari, che sino ad oggi aveva operato in siti di interesse Internazionale e ben più noti del nostro paese, quali Grecia, Libia o la stessa Valle dei Templi di Agrigento, riempie di orgoglio me e tutte le persone che hanno a cuore le sorti del nostro borgo. Il percorso virtuoso di relazioni, intrapreso da tempo con le varie Istituzioni di tutela e valorizzazione dei siti culturali, continua a dare straordinari risultati, aggiungendosi alla campagna scavi di Contrada Piano, all’intitolazione della Scuola di Tripi al compianto Sebastiano Tusa e alla nuova esposizione dei corredi funerari aurei ritrovati nella Necropoli Cardusa e che oggi, grazie al decisivo intervento del Direttore del Parco Archeologico di Tindari Arch. Gueli, risplendono nel prezioso Museo Santi Furnari. Tripi deve ritrovare la propria identità e tornare a godere dei fasti di Abakainon: questo è l’obiettivo primario del comitato di valorizzazione Scientifica da me costituito nel 2019, presieduto dalla Prof. Elena Santagati che, a titolo gratuito, con dedizione, competenze e professionalità, continua senza sosta, con lodevoli iniziative, a promuovere e dare ossigeno ad un territorio da anni in sofferenza”.

 

tripi | abakainon | cultura | Parco Archeologico di Tindari |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

“Non voglio arrivare da nessuna parte, altrimenti sarei costretto a fermarmi.” In anteprima, l'intervista a Domenico Pompilio.

“Non voglio arrivare da nessuna parte, altrimenti sarei costretto a fermarmi.” In anteprima, l'intervista a Domenico Pompilio.
All'indomani dell'uscita del suo primo album "Linea di Confine", il cantautore garganico si mette a nudo rispondendo a dodici domande indiscrete. Il 5 ottobre è uscito “Linea di Confine”, l’album d’esordio del cantautore Domenico Pompilio. Dodici brani che rimandano al cantautorato tradizionale con contaminazioni originali e contemporanee.   Il fulcro dell’album è l’introspezione e la voglia di oltrepassare la linea di demarcazione tra passato e presente, un viaggio interiore tra sogno, realtà, sofferenza e amore. Un cammino (continua)

La musica d’autore in “Linea di confine”, disco d’esordio del musicista Domenico Pompilio

La musica d’autore in “Linea di confine”, disco d’esordio del musicista Domenico Pompilio
Dodici tracce di chiaro stampo cantautorale, che fondono atmosfere poetiche a temi esistenziali. Lunedì 5 ottobre uscirà in anteprima digitale “Linea di confine”, l’album d’esordio del musicista Domenico Pompilio. Dodici tracce di chiaro stampo cantautorale, che fondono atmosfere poetiche a temi esistenziali. L’uscita del disco avviene a pochi mesi di distanza dal lancio dei due singoli “Cassiopea” e “La Felicità”. Ciascuna canzone dell’album è un tratteggio della linea che, nella (continua)

La felicità. Il nuovo singolo di Domenico Pompilio

La felicità. Il nuovo singolo di Domenico Pompilio
Dopo l'esordio con il singolo "Cassiopea", un nuovo interessante brano del cantautore garganico A cinque mesi di distanza dall’esordio, il cantautore Domenico Pompilio propone il suo secondo singolo, dal titolo “La felicità”. “La felicità” è una canzone che nasce quasi per caso, durante una calda mattina d’estate. Il testo è concepito come una lente di ingrandimento rivolta ad atti semplici quali: gustare un caffè, fumare una sigaretta, bere un bicchiere d’acqua, lavare il pavimen (continua)

La musica ai tempi del Coronavirus. Il nuovo singolo di Domenico Pompilio è “Ad un metro di distanza”.

La musica ai tempi del Coronavirus. Il nuovo singolo di Domenico Pompilio è “Ad un metro di distanza”.
Le note non riconoscono vincoli e oltrepassano i limiti imposti dalla quarantena. Sentimento, emozione e malinconia in un brano simbolo di un presente blindato.  A solo un mese di distanza dall’uscita del suo primo singolo Cassiopea, il cantautore Domenico Pompilio propone un brano intimo e introspettivo, attraverso il quale racconta, con delicatezza e sentimento, gli stati d’ani (continua)

E’ uscito “Cassiopea”, il nuovo singolo di Domenico Pompilio

E’ uscito “Cassiopea”, il nuovo singolo di Domenico Pompilio
 Dal 28 febbraio è in rete il nuovo singolo del cantautore Domenico Pompilio “Cassiopea”, disponibile su tutte le piattaforme di streaming musicale. Il brano anticiperà l’uscita del suo primo disco di inediti dal titolo Linea di confine, che vedrà la luce in primavera. Domenico Pompilio propone un brano di stampo cantautoriale, mantenendo fede ad u (continua)