Home > News > Carlo Spinelli nuovo responsabile per la Politica Interna dell'Italia dei Diritti

Carlo Spinelli nuovo responsabile per la Politica Interna dell'Italia dei Diritti

scritto da: Daiotto | segnala un abuso

Carlo Spinelli nuovo responsabile per la Politica Interna dell'Italia dei Diritti

Il segretario provinciale romano, membro del direttivo nazionale, è stato nominato dal fondatore e presidente del movimento Antonello De Pierro e succede a Oscar Tortosa, il quale da alcuni mesi ha assunto la carica di vice presidente


Roma - Il movimento Italia dei Diritti, fondato e presieduto dal giornalista Antonello De Pierro, ha un nuovo responsabile del Dipartimento Politica Interna.

Si tratta di Carlo Spinelli, membro del direttivo nazionale e segretario provinciale romano, che succede a Oscar Tortosa, approdato da qualche tempo alla carica di vice presidente. La nomina è giunta direttamente dal presidente De Pierro dopo un confronto aperto all'interno della riunione del direttivo nazionale, dove si è discusso tra l'altro dei nuovi progetti politici dell'Italia dei Diritti. L'investitura è stata accolta con soddisfazione dall'intero direttivo che riconosce in Spinelli la figura giusta per proseguire il percorso di crescita del movimento iniziato ormai da qualche anno e che sta portando Italia dei Diritti sempre più sotto i riflettori della politica italiana nazionale. Il numero uno della segreteria provinciale capitolina si è detto onorato del nuovo incarico promettendo il consueto impegno che ha profuso da sempre, fin dal primo giorno di adesione alla formazione politica fondata da De Pierro credendo fortemente in quelli che sono i principi fondanti  del movimento stesso. A Spinelli, capogruppo consiliare in seno al consiglio comunale di Capranica Prenestina, va riconosciuto il merito, in qualità di responsabile provinciale romano, di aver portato l'Italia dei Diritti a essere la formazione politica che conta più eletti nei comuni della Città Metropolitana di Roma Capitale al di sotto dei 15.000 abitanti. Un risultato non trascurabile se si pensa che tutto è iniziato appena due anni fa con i primi 3 consiglieri eletti nel consesso consiliare di Roccagiovine per giungere al recentissimo 30% ottenuto a Percile con altri 3 amministratori approdati nell'assise comunale."Sono certo che Carlo saprà ricoprire al meglio il nuovo ruolo politico - ha affermato il presidente De Pierro - e gli formulo i migliori auguri per il lavoro che andrà a svolgere".


Fonte notizia: https://www.italymedia.it/notizie/attualita-e-cronaca/3714-carlo-spinelli-nuovo-responsabile-per-la-politica-interna-dell-italia-dei-diritti


Antonello De Pierro | Radio Roma | Italia dei Diritti | Laura Boldrini | Maria Elena Boschi | Jo Cox | Matteo Renzi | Silvio Berlusconi | Matteo Salvini | Montecitorio | Camera dei Deputati | Senato | Quirinale | Palazzo Madama | Palazzo Chigi | Parlamento | deputat |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

L'Italia dei Diritti punta sulle donne per vincere a Mandela

L'Italia dei Diritti punta sulle donne per vincere a Mandela
A suonare la carica, per il movimento presieduto da Antonello De Pierro, la candidata a sindaco Samantha Innocenti e le cantanti dei Milk and Coffee Monica Persiani e Morena Rosini schierate ai primi posti in lista A suonare la carica, per il movimento presieduto da Antonello De Pierro, la candidata a sindaco Samantha Innocenti e le cantanti dei Milk and Coffee Monica Persiani e Morena Rosini schierate ai primi posti in listaRoma -  Tra i comuni in cui quest'anno, in occasione delle elezioni amministrative, il movimento Italia dei Diritti sta puntando per eleggere nuovi amministratori e continuare a dif (continua)

Elezioni 2021, Italia dei Diritti schiera l'esercito della legalità in 12 comuni

Elezioni 2021, Italia dei Diritti schiera l'esercito della legalità in 12 comuni
Nella Città Metropolitana di Roma Capitale sono tantissimi i candidati, a sindaco e consigliere, che hanno scelto di sposare il progetto etico e legalitario propugnato dal presidente del movimento Antonello De Pierro Nella Città Metropolitana di Roma Capitale sono tantissimi i candidati, a sindaco e consigliere, che hanno scelto di sposare il progetto etico e legalitario propugnato dal presidente del movimento Antonello De PierroRoma - La campagna elettorale per le elezioni amministrative, dopo la presentazione delle liste e l'espletamento delle successive formalità burocratiche è entrata nel vivo. Il moviment (continua)

Clamorosa protesta dell'Italia dei Diritti a Licenza e Rocca Santo Stefano

Clamorosa protesta dell'Italia dei Diritti a Licenza e Rocca Santo Stefano
Il presidente del movimento Antonello De Pierro ha deciso di non presentare le sottoscrizioni previste per l'ammissione delle liste nei 2 comuni della Valle dell'Aniene in dissenso con le prescrizioni normative vigenti Il presidente del movimento Antonello De Pierro ha deciso di non presentare le sottoscrizioni previste per l'ammissione delle liste nei 2 comuni della Valle dell'Aniene in dissenso con le prescrizioni normative vigentiRoma - Il movimento Italia dei Diritti, presieduto dal giornalista romano Antonello De Pierro, continua la sua inarrestabile crescita, mietendo consensi sempre più cospicui tra i cor (continua)

De Pierro, da Percile una lezione di cultura col "Massimo Bagnato Show"

De Pierro, da Percile una lezione di cultura col
Il presidente dell'Italia dei Diritti plaude al trionfo ottenuto dal suo amico attore nel borgo della Valle dell'Aniene, nato da un'intuizione del sindaco Claudio Giustini, in un'ottica collaborativa tra maggioranza e opposizione Il presidente dell'Italia dei Diritti plaude al trionfo ottenuto dal suo amico attore nel borgo della Valle dell'Aniene, nato da un'intuizione del sindaco Claudio Giustini, in un'ottica collaborativa tra maggioranza e opposizioneRoma  -  Percile, lo splendido borgo immerso nel Parco dei Monti Lucretili, a mezz'ora di strada dalla Capitale, della cui Città Metropolitana fa parte, ha ospit (continua)

De Pierro su condanna Armando Spada, a Federica Angeli è andata meglio che a me

De Pierro su condanna Armando Spada, a Federica Angeli è andata meglio che a me
Il presidente dell'Italia dei Diritti, poliziotto e giornalista, interviene sulla sentenza che punisce con un anno di reclusione il boss di Ostia e racconta l'aggressione ai suoi danni e la clamorosa censura disciplinare della Polizia di Stato, lamentando l'indifferenza della giornalista di Repubblica e neo delegata alle periferie di Roma Capitale nei suoi confronti Roma - A più di sette anni dall'evento che, secondo l'accusa, avrebbe visto il noto boss di Ostia Armando Spada minacciare di morte la giornalista di Repubblica Federica Angeli, è arrivata, in primo grado la condanna a un anno di reclusione. La Angeli si recò nello stabilimento gestito da Spada per  realizzare un'intervista e le minacce in esame sarebbero state rivolte al suo indirizzo per in (continua)